Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi In che modo i tumori cerebrali influiscono sulla vista e causano cecità?

In che modo i tumori cerebrali influiscono sulla vista e causano cecità?

0
44

La posizione o il tipo di tumore al cervello possono prevedere se influenzerà o meno la vista. Un trattamento tempestivo può aiutare a ripristinare o arrestare il progredire della perdita della vista.

Un tumore è una massa di tessuto che può essere maligno o benigno (canceroso o non canceroso). Può formarsi in qualsiasi parte del corpo, compreso nel cervello.

I tumori che crescono dentro e attorno al cervello possono produrre diversi sintomi, inclusi problemi alla vista e persino perdita della vista.

Ecco ulteriori informazioni su quali sintomi visivi potresti riscontrare con i tumori al cervello e quali sintomi potrebbero essere un motivo per consultare il medico.

I tumori al cervello possono causare cecità?

SÌ. Alcuni tumori al cervello causano problemi alla vista e persino la perdita della vista. I cambiamenti alla vista possono avvenire lentamente e passare inosservati per qualche tempo.

I sintomi visivi correlati ai tumori cerebrali possono includere:

  • visione offuscata
  • visione doppia (diplopia)
  • perdita del campo visivo (emianopsia)
  • movimenti oculari ingestibili (nistagmo)
  • perdita della visione dei colori
  • perdita della visione centrale
  • perdita totale della vista (cecità)

Tutti i tumori al cervello non causano questi problemi. I tumori che colpiscono il lobo frontale o il lobo temporale possono produrre sintomi che non coinvolgono la vista. Questi sintomi includono perdita dell’olfatto, debolezza in un lato del corpo o convulsioni.

Qualsiasi tumore che preme sul nervo ottico o sul chiasma ottico può causare cecità temporanea o permanente. I sintomi possono iniziare lentamente con visione offuscata o doppia e progredire fino alla perdita totale della vista nel tempo man mano che il tumore cresce.

Tipi di tumori cerebrali che colpiscono gli occhi

Qualsiasi tipo di tumore al cervello può potenzialmente causare problemi alla vista se esercita pressione sul nervo ottico o influenza in altro modo gli occhi o l’elaborazione della vista. La parte del cervello colpita dal tumore, il nervo ottico o il chiasma ottico, determina il suo impatto sulla vista.

Esistono più di 150 diversi tipi di tumori che colpiscono il cervello e il midollo spinale. Questi tumori colpiscono sia i bambini che gli adulti. Sia i tumori maligni che quelli benigni possono causare problemi alla vista.

I tumori che possono causare problemi alla vista includono:

  • tumori orbitari (osteomi, sarcomi)

  • gliomi del nervo ottico
  • Meningioma della guaina del nervo ottico
  • tumori ipofisari (adenomi ipofisari)

  • craniofaringiomi

La posizione del tumore può influenzare la vista. Tumori in:

  • il lobo occipitale può provocare emianopsia, ovvero la perdita della vista su un lato del campo visivo

  • cervelletto può provocare nistagmo, che è un rapido movimento degli occhi da un lato all’altro o su e giù

  • il tronco encefalico può provocare una visione doppia, ovvero quando potresti vedere due immagini di un oggetto

La perdita della vista dovuta a un tumore al cervello è permanente?

Senza trattamento, la tua vista potrebbe peggiorare progressivamente peggiorare e portare a:

  • perdita della visione periferica
  • perdita della visione centrale
  • perdita della visione dei colori
  • cecità da un occhio

La possibilità di riacquistare la vista è diversa per persone diverse. Dipende dalla posizione, dalle dimensioni del tumore e da vari altri fattori specifici della tua salute.

Alcune persone possono sperimentare solo una perdita temporanea della vista dovuta alla compressione del nervo ottico. Dopo un intervento chirurgico o un altro trattamento, queste persone possono sperimentare un ripristino della vista totale o parziale.

Per altri, la perdita della vista può essere permanente anche se il chirurgo rimuove il tumore. Questo perché, una volta danneggiato, il nervo ottico non può rigenerare. Ma la rimozione del tumore può impedire la perdita della vista peggio.

I medici che possono supportarti durante il trattamento e il recupero includono:

  • medico di base
  • neurochirurgo
  • oculista
  • oncologo radioterapista
  • neurologo
  • neuroradiologo

Quanto tempo ci vuole per recuperare la vista dopo un tumore al cervello?

Gli esperti devono ancora capire il tempo standard in cui la vista ritorna dopo un tumore al cervello. Le opzioni di trattamento includono:

  • chirurgia
  • radiochirurgia
  • radioterapia

Da soli o in combinazione, questi trattamenti possono o meno ripristinare la vista, ma possono impedirne il peggioramento.

Alcune persone non riacquistano la vista dopo aver avuto un tumore al cervello. Quanto più a lungo si verifica la perdita della vista (a causa della compressione sul nervo ottico), tanto meno è probabile che riacquisti la vista.

In alcuni casi, la vista può ritornare riducendo la pressione sul nervo ottico e sul chiasma ottico. La chiave è la diagnosi precoce e il trattamento il prima possibile per prevenire la perdita della vista.

6 segni premonitori di un tumore al cervello

Diversi segnali d’allarme indicano che potresti avere un tumore al cervello. Parla con il tuo medico se manifesti uno dei seguenti effetti, soprattutto in combinazione:

  • mal di testa
  • convulsioni
  • sensazione di malessere (nausea, vomito, stanchezza)
  • cambiamenti comportamentali o cambiamenti nel pensiero o problemi di memoria

  • debolezza unilaterale o paralisi
  • problemi di linguaggio, problemi di deglutizione, problemi di udito

I tumori al cervello possono causare problemi alla vista e persino cecità. Se avverti sintomi che ti preoccupano, parla con il tuo medico. Alcuni problemi alla vista potrebbero non essere correlati ai tumori ma potrebbero comunque richiedere un trattamento.

I problemi di vista legati ai tumori possono o meno rispondere completamente a trattamenti come la chirurgia o le radiazioni, ma un trattamento tempestivo sì impedire perdita della vista dovuta alla progressione.