Il sottomarino americano colpisce un “oggetto” mentre è sott’acqua nel Mar Cinese Meridionale

0
15

La marina afferma che alcuni membri dell’equipaggio della USS Connecticut a propulsione nucleare hanno subito lievi ferite durante la collisione.

Il sottomarino di attacco rapido USS Connecticut (SSN 22) di classe Seawolf arriva a Yokosuka per una visita in porto programmata a luglio. La Marina degli Stati Uniti ha detto giovedì di aver colpito un “oggetto” mentre era in pattuglia sottomarina in acque internazionali, lasciando alcuni membri dell’equipaggio con lievi ferite [File: Chief Mass Communication Specialist Brett Cote/US Navy]

Un sottomarino a propulsione nucleare statunitense ha colpito un “oggetto” mentre era immerso in acque internazionali nella regione indo-pacifica, ferendo parte dell’equipaggio, ha detto la Marina degli Stati Uniti.

Nessuno dei marinai a bordo della USS Connecticut ha riportato ferite mortali, ha detto la Marina in una breve dichiarazione giovedì.

L’incidente è avvenuto sabato, ha aggiunto.

“Il sottomarino rimane in condizioni sicure e stabili”, afferma la nota. “L’impianto di propulsione nucleare e gli spazi della USS Connecticut non sono stati interessati e rimangono pienamente operativi”.

La dichiarazione non ha approfondito con cosa si è scontrata la nave, il luogo dell’incidente o il numero di marinai rimasti feriti.

Funzionari statunitensi, parlando a condizione di anonimato, hanno detto all’agenzia di stampa Reuters che l’incidente è avvenuto nel Mar Cinese Meridionale e che “meno di 15 persone” hanno riportato ferite lievi come lividi e tagli. Due delle lesioni sono state classificate come “moderate”, ha riferito Reuters.

“La sicurezza dell’equipaggio rimane la massima priorità della Marina”, afferma la nota, aggiungendo che l’incidente è in fase di indagine.

Il Mar Cinese Meridionale è uno dei corsi d’acqua più controversi ed economicamente significativi del mondo. La Cina rivendica quasi l’intera area sotto la sua controversa linea di nove trattini e negli ultimi anni ha costruito isole artificiali e avamposti militari.

Anche Malaysia, Brunei, Vietnam e Filippine rivendicano parti del mare, così come Taiwan.

Questa settimana, la Malaysia ha convocato l’inviato cinese dopo che le navi cinesi sono entrate nelle acque territoriali di Kuala Lumpur al largo della costa del Borneo.

Gli Stati Uniti hanno condotto quelle che chiamano operazioni di “libertà di navigazione” nel Mar Cinese Meridionale per affermare i diritti e le libertà di navigazione in linea con il diritto internazionale. Le tensioni nell’area sono aumentate solo dal 2016, quando la Corte internazionale di arbitrato dell’Aia ha respinto la linea di nove trattini della Cina e ha stabilito che Pechino non aveva alcun titolo storico sul Mar Cinese Meridionale dopo che le Filippine avevano contestato le rivendicazioni e le azioni di Pechino sulla via d’acqua contesa.

La Marina degli Stati Uniti ha detto che il sottomarino era ora diretto verso Guam.

L’USS Connecticut è un sottomarino ad attacco rapido di classe Seawolf USS Connecticut (SSN 22) e dispone di 140 membri dell’equipaggio, di cui 14 ufficiali. La Marina afferma che le navi Seawolf sono “silenziose, veloci, ben armate e dotate di sensori avanzati”. Hanno anche otto tubi lanciasiluri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here