Home Notizia Mondo Il melanotan II è sicuro da usare per l’abbronzatura?

Il melanotan II è sicuro da usare per l’abbronzatura?

0
35

I prodotti abbronzanti contenenti Melanotan II, venduti come iniezioni o spray nasali, sono pericolosi per la salute. Maria Maglionico/EyeEm/Getty Images
  • Alcuni influencer dei social media hanno promosso prodotti abbronzanti contenenti un ormone illegale chiamato “melanotan II”.
  • La ricerca ha collegato il melanotan II a condizioni tra cui il cancro della pelle e l’infarto renale.
  • Gli esperti affermano che le persone dovrebbero evitare prodotti abbronzanti non regolamentati e le autorità di regolamentazione dovrebbero fare di più per sensibilizzare l’opinione pubblica sui loro pericoli.

Alcuni influencer dei social media hanno recentemente promosso prodotti abbronzanti contenenti melanotan II, un ormone artificiale illegale che può accelerare l’abbronzatura. Questi prodotti si presentano sotto forma di iniezioni e spray nasali.

Le autorità di più paesi hanno emesso avvisi di sicurezza sull’uso di melanotan II a causa del suo collegamento a condizioni come cancro della pelle e infarto renale.

Per saperne di più sul melanotan II, Notizie mediche oggi ha parlato con quattro esperti dei rischi dell’uso dell’ormone, di cosa potrebbero fare i regolatori per prevenirne l’uso e di alternative sicure.

Effetti sulla salute

“Il melanotan II è un peptide melanotropico sintetico che non è regolamentato dalla Food and Drug Administration (FDA) e non è approvato per l’uso umano”, ha affermato il dottor Anand N. Rajpara, professore associato di dermatologia presso l’Università del Kansas.

“Viene iniettato nella pelle o inalato attraverso il naso. Funziona stimolando i nostri melanociti a produrre la melanina del pigmento che scurisce la pelle”, ha spiegato.

In conversazione con MNTil dottor Faraz Mahmood Ali, del Dipartimento di dermatologia e guarigione delle ferite dell’Università di Cardiff, nel Regno Unito, ha elencato diversi effetti collaterali del farmaco:

  • aumento della pigmentazione di pelle e unghie
  • rossore al viso
  • perdita di appetito
  • sintomi gastrointestinali, inclusi diarrea e vomito
  • disturbo dell’eccitazione sessuale
  • rabdomiolisila rottura delle cellule muscolari che possono danneggiare in modo permanente il cuore e i reni e portare alla morte
  • infarto renale

“Inoltre, ci sono preoccupazioni a lungo termine per il rischio aumentato di sviluppo nuovi nei e tumori della pelle come il melanoma”, ha detto il dottor Ali.

La dott.ssa Elena Minakova, assistente professore di pediatria presso la Washington University School of Medicine, ha aggiunto che il setmelanotide, un farmaco recentemente approvato dalla FDA per le sindromi genetiche associate all’obesità, funziona in modo simile al melanotan II.

I suoi effetti collaterali, ha detto, si sovrappongono quindi a quelli del melanotan II e includono anche:

  • depressione
  • nausea
  • dolore addominale
  • mal di schiena
  • infezione del tratto respiratorio superiore

Prevenire l’uso

Alla domanda su cosa potrebbero fare i regolatori per impedire alle persone di usare il melanotan II, il dottor Faraz ha detto “[t]qui è necessaria una maggiore consapevolezza sui potenziali danni dell’uso del melanotan, soprattutto per i giovani che potrebbero essere oggetto di disinformazione”.

“I social media e altri organi di informazione e media popolari devono fare di più per eliminare i contenuti falsi o fuorvianti [while] consentendo agli esperti di diffondere informazioni scientificamente accurate”, ha aggiunto.

“Sono necessari ulteriori studi e case report per accertare danni ed effetti collaterali sconosciuti a lungo termine. Le persone che vogliono prendere in considerazione le opzioni di abbronzatura dovrebbero farlo discutendo le opzioni con un dermatologo”, ha spiegato.

MNT ha parlato anche con il Prof. Tony Cass, professore di biologia chimica all’Imperial College di Londra, nel Regno Unito, che è stato coinvolto in una recente analisi di 10 kit abbronzanti.

Mentre il Prof. Cass e i suoi colleghi si aspettavano di trovare circa 10 ingredienti in un farmaco autorizzato, sono rimasti scioccati nello scoprire che alcuni dei prodotti analizzati contenevano oltre 100 ingredienti non identificati, insieme al melanotan II.

“Con prodotti non regolamentati/illegali, l’etichetta non ha informazioni e, poiché la nostra analisi ha mostrato che c’erano molti altri componenti, [and] non c’è modo per il consumatore di scoprire cosa siano”, ha detto il prof. Cass MNT. “La regolamentazione è molto difficile in questo caso, soprattutto perché la promozione basata su influencer di Internet è comunque difficile da controllare”.

“Rendere consapevoli i consumatori può aiutare, anche se, come vediamo con il fumo, anche gli avvertimenti spaventosi non funzionano necessariamente. Compagnie Internet […] potrebbe usare l’IA [artificial intelligence software] per mettere un avvertimento sullo schermo, ma non sono sicuro che abbiano la volontà di farlo”, ha aggiunto.

Modi sicuri per abbronzarsi

“Sappiamo già degli effetti dannosi dell’esposizione cronica al sole, compresi i tumori della pelle e l’invecchiamento precoce. Pertanto, questo metodo di abbronzatura dovrebbe essere sempre evitato”, ha sottolineato il dottor Ali.

“Le opzioni di ‘abbronzatura senza sole’ sono le più sicure da considerare a lungo termine e includono abbronzanti e coloranti spray. Si dovrebbe sempre consultare un dermatologo per discutere potenziali rischi, effetti collaterali e benefici prima di intraprendere qualsiasi nuovo trattamento”.

– Dott. Faraz Mahmood Ali

Il Dr. Rajpara ha convenuto che le opzioni spray-on potrebbero essere un’alternativa:

“Gli abbronzanti e gli spray contenenti DHA (diidrossiacetone) sono generalmente considerati sicuri purché si evitino l’inalazione e il contatto con gli occhi. Tuttavia, non offrono protezione solare, quindi la protezione solare è ancora un must. “