Il legislatore del partito al governo in Giappone è stato arrestato per sospetto di corruzione nei casinò: pubblici ministeri

0
58

TOKYO – Mercoledì le autorità giapponesi hanno arrestato il legislatore del partito al governo Tsukasa Akimoto con l'accusa di aver accettato tangenti da una società interessata alla creazione di un casinò in Giappone, hanno riferito i procuratori di Tokyo.

FOTO FILE: I visitatori reagiscono dopo aver vinto un finto gioco del casinò baccarat in un simposio di promozione turistica internazionale a Tokyo il 28 settembre 2013. REUTERS / Yuya Shino / File Photo

Ore dopo i pubblici ministeri hanno perquisito l'ufficio di un secondo legislatore dal Partito Democratico Liberale al potere nell'ambito della stessa indagine, secondo quanto riportato da Kyodo e da altri media giapponesi, in quella che sembrava essere un'indagine allargata.

L'arresto di alto profilo di un membro del LDP del Primo Ministro Shinzo Abe potrebbe rafforzare la resistenza pubblica nei confronti dei casinò, che sono stati costantemente impopolari nonostante la spinta del governo a farli funzionare entro i primi anni del 2020.

Un vice ministro senior nell'ufficio del gabinetto fino all'ottobre dello scorso anno, Akimoto ha supervisionato la politica del governo sui casinò. È sospettato di aver ricevuto 3 milioni di yen ($ 27.500) in contanti e una vacanza in famiglia del valore di $ 6.500 da tre sospetti nonostante sappia che la loro compagnia voleva aiuto con un'offerta da casinò, hanno affermato i pubblici ministeri.

I tre sospetti sono stati anche arrestati con l'accusa di corruzione, hanno riferito i pubblici ministeri. Nessuno era disponibile per un commento all'ufficio di Akimoto, che è stato fatto irruzione dai pubblici ministeri la scorsa settimana. Il legislatore ha ripetutamente negato di fare qualcosa di illegale.

"Non ho assolutamente preso parte a nessun illecito", ha scritto Akimoto sul suo account Twitter ufficiale mercoledì scorso, dopo che i media hanno riferito che probabilmente sarebbe stato interrogato. "Continuerò a sottolineare questo punto."

Ore dopo, i pubblici ministeri hanno perquisito l'ufficio del legislatore Takaki Shirasuka a Chiba, a est della capitale, in connessione con la ricerca su Akimoto, Kyodo e l'emittente pubblica NHK.

I pubblici ministeri non hanno risposto a una richiesta di commento. I funzionari degli uffici di Shirasuka a Tokyo e Chiba non sono stati immediatamente raggiungibili.

IMMAGINE NEGATIVA

I pubblici ministeri non hanno nominato la società i cui tre dipendenti avrebbero tentato di influenzare Akimoto, ma l'emittente pubblica NHK e altri media locali l'hanno identificata come Shenzhen, la cinese 500.Com Ltd, un fornitore di servizi di lotterie sportive online.

I rappresentanti delle relazioni con gli investitori di 500.Com non hanno risposto a due richieste di commento. Il numero di telefono e l'e-mail per il rappresentante delle relazioni con i media elencati sul suo sito Web non funzionavano. Nessuno è stato immediatamente disponibile per un commento presso il numero principale dell'azienda o il servizio clienti.

I rappresentanti di quattro partiti dell'opposizione hanno dichiarato che avrebbero presentato un disegno di legge per abolire la legge giapponese sui casinò nella prossima sessione del parlamento, ha dichiarato l'emittente pubblica NHK. I legislatori hanno finito di legalizzare i casinò solo l'anno scorso dopo una serie di progetti controversi e anni di dibattiti.

Il governo vede i casinò ancorare ambiziosi "resort integrati" che includono negozi e hotel e mirano a sostenere il turismo, le entrate fiscali e le economie locali.

Il Giappone, che ha una popolazione e un'economia in calo, è alla disperata ricerca di una crescita nel turismo, in particolare dopo la fine delle Olimpiadi di Tokyo del prossimo anno.

Alcuni analisti hanno affermato che il mercato dei casinò potrebbe valere circa $ 20 miliardi all'anno o più, grazie a una popolazione benestante e alla vicinanza con i ricchi giocatori d'azzardo asiatici. Ma i critici hanno citato i rischi di una maggiore dipendenza da gioco d'azzardo e più criminalità organizzata.

L'arresto di Akimoto potrebbe aggiungere alle immagini negative che il pubblico giapponese detiene dei casinò, ha affermato Hidenori Suezawa, analista di SMBC Nikko Securities.

"Potrebbe essere un duro colpo per la campagna in corso di alcuni governi locali per attirare i casinò", ha detto.

Il gioco d'azzardo ha tradizionalmente un'immagine squallida in Giappone, senza il glamour associato a luoghi come Las Vegas.

"Questo scuote le fondamenta della politica di ricorso integrato del governo", ha detto a Kyodo Kazuhiro Haraguchi, capo degli affari parlamentari dell'opposizione Democratic For the People.

"Se un vice ministro dell'ufficio del governo con autorità (sulla questione del casinò) usasse la sua posizione per ottenere denaro, sarebbe scandaloso."

FOTO FILE: un rivenditore raccoglie le fiches su un finto tavolo da casinò black jack durante un'opportunità fotografica in un simposio di promozione turistica internazionale a Tokyo, 28 settembre 2013. REUTERS / Yuya Shino / File Photo

Un sondaggio d'opinione di Jiji a ottobre ha rilevato il 57,9% di opposizione ai resort integrati contro il 26,6% di sostegno.

($ 1 = 109.3600 yen)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here