Il cane da guardia delle armi chimiche “preoccupato” dai rapporti di Mariupol

0
11

I rapporti sono emersi per la prima volta dal battaglione Azov di estrema destra dell’Ucraina secondo cui un drone russo aveva sganciato una “sostanza velenosa” su truppe e civili.

I membri del servizio delle truppe filo-russe ispezionano le strade durante il conflitto Ucraina-Russia nella città portuale meridionale di Mariupol, in Ucraina [File: Alexander Ermochenko/Reuters]

Il watchdog mondiale delle armi chimiche si è detto “preoccupato” per le notizie sull’uso di armi chimiche nel porto ucraino assediato di Mariupol.

Lunedì sono emerse per la prima volta notizie dal battaglione Azov ucraino secondo cui un drone russo aveva sganciato una “sostanza velenosa” su truppe e civili a Mariupol.

“Il segretariato tecnico dell’OPCW sta monitorando da vicino la situazione in Ucraina. Il Segretariato è preoccupato per il recente rapporto non confermato sull’uso di armi chimiche a Mariupol, che è stato diffuso dai media nelle ultime 24 ore”, ha affermato in una nota l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW).

“Tutti i 193 Stati membri dell’OPCW, comprese la Federazione Russa e l’Ucraina, sono parti della Convenzione sulle armi chimiche, un trattato internazionale di grande importanza nel campo del disarmo, in vigore dal 1997”.

Mappa INTERATTIVA Russia-Ucraina Chi controlla cosa a Mariupol GIORNO 48
[Al Jazeera]

La dichiarazione aggiungeva che l’uso di armi chimiche ovunque e in qualsiasi circostanza era “riprovevole e del tutto contrario alle norme legali stabilite dalla comunità internazionale contro tale uso”.

Il viceministro della Difesa ucraino Hanna Malyar ha affermato che il governo stava controllando informazioni non verificate secondo cui la Russia potrebbe aver usato armi chimiche mentre assediava Mariupol.

A Washington, anche il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affrontato le notizie provenienti da Mariupol.

“Non siamo in grado di confermare nulla, non credo che lo siano nemmeno gli ucraini”, ha detto Blinken ai giornalisti.

“Ma lasciatemi dire che avevamo informazioni credibili sul fatto che le forze russe potrebbero utilizzare una varietà di agenti antisommossa, inclusi gas lacrimogeni mescolati con agenti chimici, che causerebbero l’indebolimento, l’inabilità dei sintomi più forti … Combattenti e civili ucraini, come parte dell’aggressività campagna [in Mariupol].”

“Condividiamo queste informazioni con… l’Ucraina e altri partner”, ha affermato Blinken. “E siamo in conversazione diretta con i partner per cercare di determinare cosa sta realmente accadendo”.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha avvertito il mese scorso di una “vera minaccia” che la Russia potrebbe utilizzare armi chimiche in Ucraina, ripetendo le precedenti accuse della Casa Bianca.

Il ministro delle forze armate del Regno Unito, James Heappey, ha dichiarato all’emittente britannica Sky News che se emergeranno prove dell’uso di armi chimiche, “tutte le opzioni sono sul tavolo” come risposta.

“Ci sono alcune cose che vanno oltre il limite e l’uso di armi chimiche avrà una risposta”, dice.

L’ultima volta che sono state scatenate armi chimiche durante un conflitto è stato in Siria, dove nel 2011 è scoppiata una guerra civile quando i ribelli hanno cercato di deporre il presidente Bashar al-Assad.

La Siria ha ammesso pubblicamente solo nel 2012 di possedere armi chimiche dopo le pressioni della Russia.

Assunzione di Mariupol

Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha dichiarato in un post su Facebook che era “probabile” che presto le truppe russe si sarebbero mosse per cercare di prendere il pieno controllo di Mariupol.

Ha aggiunto che le forze ucraine hanno respinto sei “attacchi nemici” nelle regioni orientali di Donetsk e Luhansk, conosciute collettivamente come Donbas, dove Mosca dovrebbe lanciare presto una nuova offensiva.

Secondo quanto riferito, quattro carri armati russi, un aereo, due elicotteri e diversi altri veicoli sarebbero stati distrutti durante i combattimenti.

L’Ucraina ha detto che si sta preparando per un’offensiva russa nella parte orientale del Paese, dopo che Mosca si è ritirata dalle aree intorno alla capitale, Kiev.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here