I pompieri australiani accedono alle città gravemente bruciate; PM difende le politiche climatiche

0
71

SYDNEY – I pompieri che combattono gli incendi in Australia hanno approfittato del clima più freddo domenica per accedere alle città gravemente bruciate e contenere incendi prima del previsto ritorno delle condizioni più calde alla fine della settimana.

FOTO FOTO: una casa è vista come il fumo proveniente dal fuoco di Grose Valley si alza in lontananza, a Bilpin, Nuovo Galles del Sud, Australia, 21 dicembre 2019. Immagine AAP / Dan Himbrechts via REUTERS / File Photo

La ripresa è arrivata quando il Primo Ministro Scott Morrison ha difeso sia le politiche del suo governo sul cambiamento climatico sia la sua decisione di andare in vacanza alle Hawaii la scorsa settimana.

Il leader del Nuovo Galles del Sud, Gladys Berejiklian, ha dichiarato che le condizioni di fuoco "catastrofiche" di sabato in alcune parti dello stato di residenza del primo ministro hanno distrutto le comunità.

"Abbiamo avuto la notizia devastante che non è rimasto molto nella città di Balmoral", ha detto ai giornalisti Berejiklian.

Balmoral si trova a circa 120 chilometri (75 miglia) a sud ovest di Sydney con una popolazione di circa 400 persone. Non sono stati segnalati incidenti mortali.

Morrison ha visitato il quartier generale del Servizio antincendio rurale (RFS) a Sydney dopo essere tornato sabato sera da una vacanza che ha suscitato aspre critiche mentre la crisi degli incendi si approfondiva.

GRAFICO: Foreste in fiamme – Le immagini spaziali mostrano gli incendi boschivi in ​​Australia sotto una luce diversa: qui

Dopo la morte di due vigili del fuoco, giovedì sera, Morrison ha annunciato che sarebbe tornato a casa presto e domenica ha riconosciuto che la sua vacanza aveva causato ansia.

"Ho capito che la gente sarebbe stata sconvolta nel sapere che stavo andando in vacanza con la mia famiglia mentre le loro famiglie erano sotto stress", ha detto Morrison.

Quasi 100 incendi erano ancora in fiamme nel Nuovo Galles del Sud nel tardo pomeriggio di domenica, anche se nessuno è stato classificato come emergenza.

Si prevede che le condizioni rimarranno favorevoli nei prossimi giorni, consentendo ai vigili del fuoco di lavorare per contenere gli incendi che invadono le comunità, in particolare nella regione delle Blue Mountains a ovest di Sydney.

Ma le autorità hanno dichiarato che i grandi incendi continuerebbero a bruciare in tutto il Nuovo Galles del Sud senza precipitazioni significative, che non è previsto per molte settimane.

"Questa è ancora una strada da percorrere", ha dichiarato il commissario per i servizi antincendio rurali Shane Fitzsimmons domenica.

"Stiamo ancora parlando dalle quattro alle sei settimane al massimo prima di iniziare a vedere un recupero significativo nel tempo".

Fitzsimmons ha detto che le condizioni di incendio di sabato potrebbero aver aggiunto altri cento edifici al conteggio di quelli già distrutti durante la stagione degli incendi di quest'anno. Non tutte quelle sarebbero case perse, ha detto.

Vicino alla città di Lithgow, a circa 140 km (85 miglia) a ovest di Sydney, un uomo che era stato ignorato domenica scorsa fu in seguito trovato al sicuro.

Lithgow è anche sede di una struttura carceraria, che secondo il Dipartimento di Giustizia dello stato aveva una capacità significativa di combattere gli incendi e non è stata evacuata. Il personale e i detenuti hanno ricevuto maschere sabato per proteggersi dal fumo pesante nella zona.

DIFENDERE LE POLITICHE CLIMATICHE

L'Australia ha combattuto gli incendi per mesi poiché le condizioni calde e secche hanno portato all'inizio della stagione degli incendi, con incendi che hanno distrutto più di 800 case e quasi 3 milioni di acri (1,2 milioni di ettari) di boscaglie.

Anche gli stati dell'Australia Meridionale e del Victoria hanno dovuto affrontare condizioni estreme di incendio negli ultimi giorni, con le autorità che nel primo hanno dichiarato domenica che 72 case erano state distrutte da un incendio.

Morrison ha affrontato le politiche climatiche della sua coalizione liberale-nazionale domenica, che il suo governo è stato costretto a difendere in seguito alla gravità degli incendi di quest'anno.

Morrison ha affermato che non esiste alcun argomento secondo cui esiste un legame tra i cambiamenti climatici e gli eventi meteorologici in tutto il mondo, ma ha affermato che non è credibile stabilire un collegamento diretto con qualsiasi singolo evento di incendio e cambiamento climatico.

All'inizio di questo mese, l'Australia ha attirato critiche in occasione di un vertice delle Nazioni Unite a Madrid per la sua politica sui cambiamenti climatici di utilizzare vecchi crediti di carbonio per contare verso i futuri obiettivi di emissioni.

L'Australia è uno dei maggiori produttori di carbonio pro capite al mondo per la sua dipendenza dalle centrali elettriche a carbone. Si è impegnata a ridurre le emissioni di carbonio del 26% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2005, ma i critici accusano Morrison di non agire.

Morrison domenica si è impegnato nuovamente in quelle politiche, che ha preso alle elezioni generali di maggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here