I badanti della fauna selvatica australiana si mettono al lavoro 24 ore su 24 a Natale

0
69

MELBOURNE – I badanti della fauna selvatica in Australia sono pronti a lavorare tutto il giorno a Natale, preparandosi per ulteriori ricoveri, in particolare per i cuccioli stressati dal caldo, dagli incendi e dalla siccità.

Un koala beve l'acqua offerta da una bottiglia da un pompiere durante gli incendi boschivi a Cudlee Creek, nell'Australia meridionale, il 22 dicembre 2019, in questa immagine ottenuta dai social media. Foto scattata il 22 dicembre 2019. Credito obbligatorio OAKBANK BALHANNAH CFS / via REUTERS

Le condizioni si sono raffreddate negli ultimi giorni, dopo devastanti incendi che hanno bruciato oltre 4 milioni di ettari (9,88 milioni di acri) di terra in cinque stati da settembre. Nove persone sono morte durante l'emergenza.

Il caldo dovrebbe riprendersi nel fine settimana.

Al Koala Hospital di Port Macquarie, i carer si prenderanno cura di 72 koala il giorno di Natale che sono stati portati dopo che gli incendi boschivi hanno sollevato fino a tre quarti del loro habitat, ha detto a Reuters il direttore clinico Cheyne Flanagan.

"Abbiamo squadre in lista da catturare se ce ne sono in difficoltà e sono disponibili 24 ore al giorno", ha detto.

Una pagina Go Fund Me per l'ospedale che è stata istituita in ottobre per fornire koala nelle aree colpite da incendi boschivi con stazioni di rifornimento è stata popolare tra gli acquirenti di Natale, raccogliendo $ 2,1 milioni ($ 1,45 milioni), da un obiettivo iniziale di $ 25.000.

Con i fondi extra fornirà più stazioni di abbeveraggio, un veicolo per il trasporto dell'acqua per rifornire le stazioni di abbeveraggio e stabilire un programma di allevamento di koala selvatici.

"L'ospedale Koala di Port Macquarie è stato travolto dalla gentilezza, dagli auguri e dal sostegno della comunità australiana e internazionale per l'icona della fauna selvatica, il koala", ha affermato in una nota.

Gerry Ross, un manager dell'Healesville Sanctuary, nello stato del Victoria meridionale, ha detto che il personale avrebbe ricevuto animali selvatici feriti nel loro ospedale il giorno di Natale.

“Lavoriamo come un ospedale di emergenza. Notiamo un cambiamento quando fa veramente caldo. Abbiamo animali che subiscono il calore o che entrano con piedi bruciati da strade calde ”, ha detto.

Gli animali nativi australiani devono essere visti per la prima volta da un veterinario prima di poter essere inviati a una rete di 2.600 badanti attaccati a 28 filiali del gruppo WIRES del New South Wales State, che ha dichiarato il portavoce John Grant.

"Aneddoticamente penso che non l'abbiamo mai visto così male come questo, che è la siccità, e poi gli incendi boschivi," ha detto.

“Molti uccelli possono fuggire e alcuni alianti possono fuggire. Ma anche le nuove aree in cui vanno sono colpite dalla siccità. Abbiamo solo bisogno della pioggia così tanto. "

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here