Gli Stati Uniti sono pronti a gestire qualsiasi "regalo di Natale" nordcoreano: Trump

0
60

PALM BEACH, Fla. – Martedì il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha respinto l'avvertimento della Corea del Nord di un "regalo di Natale", dicendo che gli Stati Uniti avrebbero "affrontato con successo", tra le preoccupazioni degli Stati Uniti che Pyongyang potesse preparare un missile a lungo raggio test.

La Cina, il più importante sostenitore della Corea del Nord, nel frattempo, ha esortato Washington a fare "passi concreti" al più presto per attuare gli accordi raggiunti durante il vertice dello scorso anno tra Trump e il leader della Corea del Nord Kim Jong Un a Singapore.

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, nei commenti trasmessi su Twitter dal ministero degli Esteri a Pechino, ha invitato la Corea del Nord e gli Stati Uniti a elaborare “una tabella di marcia fattibile per stabilire un regime di pace permanente e realizzare la completa denuclearizzazione sulla penisola (coreana). ”

La Corea del Nord ha avvertito questo mese di un possibile "regalo di Natale" per Washington dopo che Kim ha dato agli Stati Uniti fino alla fine dell'anno per proporre nuove concessioni nei colloqui sull'arsenale nucleare del suo paese e ridurre le tensioni tra gli avversari.

"Scopriremo qual è la sorpresa e ci occuperemo con molto successo", ha detto Trump ai giornalisti nel suo resort Mar-a-Lago. "Vedremo cosa succede."

"Forse è un bel regalo", scherzò. "Forse è un regalo in cui mi manda un bellissimo vaso invece di un test missilistico."

Nell'emettere il suo avvertimento, la Corea del Nord ha accusato Washington di aver tentato di trascinare i colloqui sulla denuclearizzazione in vista dell'offerta di rielezione di Trump del prossimo anno e ha affermato che era "interamente a carico degli Stati Uniti quale regalo di Natale sceglierà di ottenere".

I comandanti militari statunitensi hanno affermato che la risposta nordcoreana potrebbe comportare la sperimentazione di un missile a lungo raggio, qualcosa che la Corea del Nord ha sospeso, insieme ai test delle bombe nucleari, dal 2017.

Trump ha ripetutamente sollevato le sospensioni di prova come prova che la sua politica di collaborazione con la Corea del Nord funziona.

TEST ICBM NEL 2017

L'ultimo test della Corea del Nord di un missile balistico intercontinentale è stato nel novembre 2017 quando ha sparato un Hwasong-15, il più grande missile che abbia mai testato. Pyongyang ha detto che il missile è stato in grado di raggiungere tutti gli Stati Uniti.

Trump e Kim si sono incontrati tre volte dal 2018, ma non ci sono stati progressi sostanziali. La Corea del Nord ha chiesto la fine delle sanzioni internazionali mentre gli Stati Uniti affermano che Pyongyang deve prima impegnarsi a rinunciare alle sue armi nucleari.

Al loro primo vertice senza precedenti a Singapore nel 2018, le due parti hanno concordato di lavorare insieme per costruire un "regime di pace duraturo e stabile" per sostituire l'armistizio della guerra di Corea del 1950-53, mentre la Corea del Nord si è impegnata a "lavorare per la completa denuclearizzazione del coreano penisola."

I giorni scorsi hanno visto una raffica di diplomazia internazionale volta ad evitare un ritorno al acceso confronto visto due anni fa che ha sollevato paure di guerra.

La Cina e la Russia hanno proposto la scorsa settimana che il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite revoca alcune sanzioni per rompere l'attuale situazione di stallo.

Un funzionario del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha risposto dicendo che non era il momento di considerare di farlo quando la Corea del Nord stava “minacciando di condurre una provocazione intensificata, rifiutando di incontrarsi per discutere di denuclearizzazione e continuando a mantenere e far avanzare le sue armi proibite di distruzione di massa e balistiche programmi missilistici. "

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump parla ai media dopo aver partecipato a una teleconferenza video con i membri delle forze armate statunitensi presso il resort Mar-a-Lago di Trump a Palm Beach, in Florida, negli Stati Uniti, il 24 dicembre 2019. REUTERS / Leah Millis

Quest'anno la Corea del Nord ha condotto ripetuti test sui missili a corto raggio e questo mese ha effettuato quelli che sembravano essere test dei motori in una struttura di test missilistici. I funzionari statunitensi hanno dichiarato che Kim avrebbe promesso a Trump di chiudere.

Pyongyang ha affermato che i test miravano a "limitare e sopraffare la minaccia nucleare degli Stati Uniti"

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here