Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Esercizio con il diabete di tipo 1: come allenarsi e stare al...

Esercizio con il diabete di tipo 1: come allenarsi e stare al sicuro

0
57

Panoramica

Se hai il diabete di tipo 1, rimanere attivi può aiutare a ridurre le possibilità di sviluppare altre complicazioni. Questi possono includere ipertensione, malattie cardiache, danni ai nervi e perdita della vista. L'esercizio fisico regolare può anche aiutare a migliorare la qualità generale della vita.

Un'attività faticosa può far cadere la glicemia. Ciò può portare a un basso livello di zucchero nel sangue, che si chiama ipoglicemia. Intensi periodi di esercizio fisico possono anche far aumentare la glicemia. Se supera i livelli normali, è noto come iperglicemia.

Prenditi un momento per imparare come allenarti con il diabete di tipo 1 mantenendo la glicemia in un intervallo sicuro.

Secondo l'American Diabetes Association (ADA), la maggior parte degli adulti con diabete di tipo 1 dovrebbe mirare a fare almeno 150 minuti di esercizio aerobico di intensità da moderata a vigorosa a settimana. Gli esempi includono nuoto, ciclismo, jogging, passeggiate, danza e sport di squadra come basket o calcio.

L'ADA incoraggia inoltre gli adulti con diabete di tipo 1 a completare da due a tre sessioni di attività di resistenza a settimana. Le attività di resistenza comprendono allenamenti di potenziamento muscolare, come sollevamento pesi, esercizi con la fascia di resistenza ed esercizi con il peso corporeo.

Diversi allenamenti possono influenzare la glicemia in diversi modi, a seconda del tipo, dell'intensità e della durata dell'esercizio.

Quando completi un'attività aerobica, è probabile che il livello di zucchero nel sangue diminuisca. Più è lunga la sessione, più è probabile che il livello di zucchero nel sangue diminuisca.

Alcune ricerche hanno scoperto che può aiutare a incorporare brevi sprint o intervalli ad alta intensità in allenamenti aerobici per ridurre il calo del livello di zucchero nel sangue. Ad esempio, può essere utile correre per 5 secondi ogni 2 minuti durante una sessione di ciclismo di 30 minuti. Mentre sono necessarie ulteriori ricerche, alcuni risultati suggeriscono che questa vigorosa attività può innescare il rilascio di ormoni che diminuiscono il calo di zucchero nel sangue.

Gli studi suggeriscono anche che fare attività di resistenza prima di un allenamento aerobico può aiutare a mantenere lo zucchero nel sangue più stabile. Ad esempio, considera di sollevare pesi prima di fare jogging o nuotare. Di per sé, le attività di resistenza tendono a causare minori gocce di zucchero nel sangue rispetto agli esercizi aerobici.

Indipendentemente dal tipo di esercizio che fai, è importante controllare il livello di zucchero nel sangue prima e dopo ogni allenamento. Coordinare l'assunzione di cibo e insulina con i tuoi allenamenti può aiutarti a mantenere il livello di zucchero nel sangue nell'intervallo normale.

Prima di iniziare una nuova routine di esercizi, è meglio parlare con il medico o l'educatore del diabete. Ti possono aiutare a capire quali allenamenti sono sicuri per te. Possono anche guidarti su come mantenere la glicemia in un intervallo sicuro coordinando i tuoi pasti, snack e farmaci con la tua routine.

Per prevenire un basso livello di zucchero nel sangue durante e dopo l'esercizio fisico, il medico o l'educatore del diabete potrebbe consigliarti di eseguire uno o più dei seguenti passaggi:

  • Ridurre la quantità di bolo o insulina basale che si prende prima, durante o dopo l'attività fisica.
  • Aumenta il numero di carboidrati che mangi prima, durante o dopo l'attività fisica.
  • Incorpora sprint o intervalli ad alta intensità nei tuoi allenamenti aerobici.
  • Completa le attività di resistenza prima dei tuoi allenamenti aerobici.
  • Regola i tempi, l'intensità o la durata dei tuoi allenamenti.

Per stare al sicuro mentre ti alleni con il diabete di tipo 1, è utile:

  • Controlla la glicemia prima e subito dopo ogni allenamento. Se ti alleni per un periodo prolungato, controlla anche la glicemia ogni 30-60 minuti durante l'allenamento.
  • Nelle ore successive all'allenamento, ricontrollare la glicemia. Il livello di zucchero nel sangue può continuare a diminuire per diverse ore dopo l'esercizio, il che può causare ipoglicemia ritardata.
  • Presta attenzione a come si sente il tuo corpo mentre ti alleni. Se inizi a sentirti male, traballante o confuso, fermati e controlla il livello di zucchero nel sangue.
  • Termina l'allenamento almeno due ore prima di andare a letto. Ciò può aiutare a prevenire l'ipoglicemia ritardata durante il sonno.
  • Evita di allenarti quando sei malato o stai affrontando un'infezione. Ciò può influire sul modo in cui il tuo corpo risponde all'attività fisica.
  • Sono disponibili carboidrati ad azione rapida per il trattamento della glicemia bassa che potrebbe svilupparsi durante o dopo l'allenamento. Ad esempio, porta con te compresse di glucosio, succo di frutta o soda non dietetica.
  • Esercizio con un allenatore, un allenatore o un amico che sa di avere il diabete di tipo 1. Insegnate loro a riconoscere e trattare l'ipoglicemia grave.
  • Indossa o porta con te un'identificazione medica che faccia sapere alle persone che hai il diabete di tipo 1. Se sviluppi un'ipoglicemia grave, questo può aiutarli a identificare il trattamento di cui hai bisogno.
  • Se la glicemia è inferiore a 100 mg / dL (5,6 mmol / L) prima di iniziare l'allenamento, mangiare da 15 a 30 grammi di carboidrati ad azione rapida prima di iniziare l'allenamento. Se hai intenzione di allenarti per un'ora o più, includi anche alcune proteine ​​nello spuntino.

Se la glicemia è superiore a 250 mg / dL (13,9 mmol / L) prima di iniziare l'allenamento, testare l'urina o il sangue alla ricerca di chetoni. Se hai un alto livello di chetoni nelle urine o nel sangue, non è sicuro esercitare. Contatta il tuo medico e segui le loro istruzioni per trattare i chetoni elevati.

Se la glicemia è superiore a 250 mg / dL (13,9 mmol / L) ma non si hanno chetoni o si trovano solo chetoni nelle urine o nel sangue, è possibile procedere con l'allenamento.

Glicemia alta dopo l'esercizio

Nella maggior parte dei casi, l'esercizio fisico fa cadere la glicemia. Ma a volte, brevi e intensi attacchi di esercizio fisico possono far aumentare la glicemia. Ciò è dovuto agli effetti degli ormoni dello stress rilasciati durante l'attività ad alta intensità.

Se il livello di zucchero nel sangue è elevato prima di iniziare l'allenamento, controllare lo zucchero nel sangue più frequentemente durante e dopo l'allenamento. Assicurati di bere molta acqua o altri liquidi per rimanere idratato. La disidratazione può aumentare la concentrazione di zucchero nel sangue.

Se il livello di zucchero nel sangue è ancora elevato dopo l'esercizio, è possibile assumere un piccolo bolo di insulina ad azione rapida per abbassarlo. Se si utilizza un microinfusore per insulina, è possibile aumentare temporaneamente l'infusione di insulina basale fino a quando lo zucchero nel sangue non ritorna nell'intervallo normale.

Se il livello di zucchero nel sangue supera i 250 mg / dL (13,9 mmol / L), misurare i chetoni nelle urine o nel sangue. Se il livello di chetoni è elevato, contattare il medico. Segui le loro istruzioni per il trattamento ed evita l'attività vigorosa fino a quando il livello di zucchero nel sangue e chetoni non ritorna normale.

Basso livello di zucchero nel sangue dopo l'esercizio

Quando ti alleni, il tuo corpo estrae lo zucchero dal flusso sanguigno per alimentare l'attività. Attinge anche dallo zucchero immagazzinato come glicogeno nei muscoli e nel fegato.

Questo è il motivo per cui il livello di zucchero nel sangue tende a scendere durante un allenamento. È comune che anche gli zuccheri nel sangue continuino a cadere per diverse ore dopo l'esercizio.

Se il livello di zucchero nel sangue scende a 70 mg / dL (3,9 mmol / L) o inferiore, è noto come basso livello di zucchero nel sangue o ipoglicemia. Nella maggior parte dei casi, l'ipoglicemia può essere facilmente trattata mangiando o bevendo carboidrati ad azione rapida. Nei casi più gravi, l'ipoglicemia deve essere trattata con un farmaco noto come glucagone.

Insulina ed esercizio fisico

Quando assumi una dose di insulina, segnala alle cellule dei muscoli, del fegato e del grasso di assorbire lo zucchero dal flusso sanguigno. Questo aiuta a evitare che il livello di zucchero nel sangue diventi troppo alto quando mangi.

L'assunzione di troppa insulina può causare ipoglicemia o ipoglicemia. L'esercizio fisico può anche far cadere la glicemia. Ecco perché è importante coordinare l'assunzione di insulina con i tuoi pasti, snack e allenamenti.

Per aiutare a prevenire la glicemia bassa durante e dopo gli allenamenti, il medico o l'educatore del diabete potrebbe consigliarti di ridurre l'assunzione di insulina nei giorni in cui ti alleni.

Possono essere necessari alcuni tentativi ed errori per imparare come il tuo corpo risponde ai cambiamenti nella tua assunzione di insulina, assunzione di carboidrati ed esercizio fisico.

Tieni traccia della tua assunzione di insulina, assunzione di cibo, attività fisica e zucchero nel sangue per aiutarti a imparare come coordinare i tuoi farmaci, i pasti e gli spuntini nei giorni in cui ti alleni.

Per curare l'ipoglicemia nelle sue fasi iniziali, consuma circa 15 grammi di carboidrati ad azione rapida, come:

  • compresse di glucosio o gel di glucosio (seguire le istruzioni sulla confezione per il dosaggio)
  • ½ tazza di succo di frutta o bibita analcolica
  • 1 cucchiaio di zucchero, sciolto in acqua
  • 1 cucchiaio di miele o sciroppo di mais
  • alcune caramelle dure o gumdrops

Dopo aver mangiato o bevuto 15 grammi di carboidrati ad azione rapida, attendere 15 minuti e controllare di nuovo il livello di zucchero nel sangue. Se il livello di zucchero nel sangue è ancora di 70 mg / dL o inferiore, mangiare o bere altri 15 grammi di carboidrati ad azione rapida. Ripetere questi passaggi fino a quando il livello di zucchero nel sangue torna a un intervallo normale.

Dopo che lo zucchero nel sangue torna alla normalità, mangia un piccolo spuntino con carboidrati e proteine. Questo può aiutare a mantenere costante la glicemia.

Se non trattata, l'ipoglicemia può diventare grave. L'ipoglicemia grave è una condizione potenzialmente pericolosa per la vita che può causare convulsioni e perdita di coscienza.

Se sviluppi convulsioni o perdita di conoscenza, non sarai in grado di deglutire cibi o bevande con carboidrati ad azione rapida in modo sicuro. Invece, avrai bisogno di un farmaco noto come glucagone.

Il medico può prescriverti un kit di emergenza per glucagone o polvere nasale di glucagone. Considera di dire al tuo allenatore, allenatore o compagno di allenamento dove trovare il tuo glucagone. Insegna loro quando e come usarlo in caso di emergenza.

Se la glicemia è inferiore a 150 mg / dL (8,3 mmol / L) prima dell'allenamento, mangia uno spuntino ricco di carboidrati per aiutarti a mantenere alto il livello di zucchero nel sangue mentre ti alleni.

Cerca di mangiare dai 15 ai 30 grammi di carboidrati nella tua merenda pre-allenamento.

Se hai intenzione di allenarti per un'ora o più, includi anche alcune proteine ​​nella tua merenda.

Ognuno dei seguenti snack contiene in genere circa 15 grammi di carboidrati:

  • 1 tazza di frutta
  • ½ tazza di succo di frutta
  • 1 tazza di latte
  • 1 tazza di yogurt
  • 1 fetta di pane
  • 5-6 cracker
  • ½ tazza di cereali secchi
  • 1 barretta di cereali

Questi snack in genere contengono circa 15 grammi di carboidrati, oltre a proteine:

  • 5–6 cracker più 4 cubetti di formaggio grossi dadi
  • 5–6 cracker più 1 cucchiaio di burro di noci
  • ½ sandwich con burro di arachidi, formaggio, tacchino o altra carne
  • 1 tazza di frutta fresca più ¼ tazza di ricotta

Se hai intenzione di allenarti per un'ora o più, controlla la glicemia ogni 30-60 minuti. Se la glicemia scende al di sotto di 100 mg / dL (5,6 mmol / L), fare una pausa per fare uno spuntino con alcuni carboidrati.

Controlla anche la glicemia dopo l'allenamento. Se il livello di zucchero nel sangue è basso, mangia alcuni carboidrati ad azione rapida.

Se non hai un pasto programmato entro un'ora circa, mangia uno spuntino post allenamento che contenga sia carboidrati che proteine ​​per aiutare a stabilizzare il livello di zucchero nel sangue.

Quando arriva il momento di mangiare il tuo prossimo pasto, assicurati di includere sia carboidrati che proteine. Ciò contribuirà a ricostituire il deposito di glicogeno nel tuo corpo e promuovere la riparazione muscolare.

L'asporto

Per sostenere la tua salute e il tuo benessere generale, prendi parte a un regolare esercizio fisico, comprese le attività aerobiche e di resistenza.

L'esercizio fisico tende ad abbassare la glicemia, il che può portare a ipoglicemia. Per prevenire l'ipoglicemia, prova a ridurre il dosaggio di insulina nei giorni in cui ti alleni o mangi più carboidrati prima degli allenamenti. Potresti anche considerare di adattare le attività di allenamento che svolgi.

Il medico e il dietista possono aiutarti a imparare come coordinare farmaci, pasti, snack e allenamenti per mantenere il livello di zucchero nel sangue in un intervallo sicuro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here