Duterte vuole che i non vaccinati vengano incarcerati mentre il tasso di COVID raggiunge livelli record

0
88

Il tasso di positività del 43,7% delle Filippine sabato – un massimo storico per il quarto giorno consecutivo – è stato guidato dalla variante Omicron.

In base alle nuove restrizioni più severe, in vigore fino a metà gennaio, i residenti non vaccinati devono rimanere a casa a meno che non acquistino beni di prima necessità o facciano esercizio [AFP]

Le Filippine hanno riportato almeno 21.819 nuove infezioni da COVID-19, portando il tasso di positività del Paese a un altro massimo storico del 40% su 70.049 test condotti, poiché il presidente Rodrigo Duterte ha ordinato l’arresto di persone non vaccinate che violeranno la permanenza a ordini a domicilio volti a frenare i casi “galoppanti” guidati dalla variante Omicron del coronavirus.

Con l’ultimo numero di infezioni di venerdì, il Paese ha raggiunto un tasso di positività record per il terzo giorno consecutivo, mentre il carico di lavoro totale dalla pandemia si avvicina ai tre milioni.

Sabato, il dipartimento della salute ha segnalato anche altri 26.458 nuovi casi, con un tasso di positività del 43,7 per cento, il quarto giorno consecutivo in cui è stato stabilito un nuovo record.

Il tasso di positività di oltre il 43% nel paese è ben al di sopra della soglia di positività del 5% dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ci sono ora 102.017 casi attivi ufficialmente registrati nel paese a partire da sabato. Nel frattempo, sono stati segnalati 265 nuovi decessi portando il bilancio ufficiale delle vittime a 52.135, sebbene il numero effettivo di decessi potrebbe essere più alto.

La maggior parte dei casi segnalati proveniva dalla capitale Manila e dalle città e periferie circostanti e il 99% dei nuovi casi è stato registrato tra il 26 dicembre e l’8 gennaio.

Funzionari sanitari ed esperti indipendenti hanno già avvertito che si prevede che le infezioni aumenteranno ulteriormente nei prossimi giorni e raggiungeranno il picco entro la fine del mese.

L’improvviso aumento dei casi aveva spinto Duterte a ordinare giovedì l’arresto di persone non vaccinate che violano gli ordini di soggiorno a casa, sollevando interrogativi sulla legalità dell’ordine.

“Poiché è un’emergenza nazionale, è mia posizione che possiamo trattenere” le persone che non hanno sparato, ha detto Duterte in un messaggio preregistrato.

“Ora sto dando ordini al [village chiefs] cercare quelle persone che non sono vaccinate e semplicemente richiederle o ordinare loro, se possibile, di restare”.

“E se rifiuta ed esce di casa e va in giro per la comunità o forse ovunque, può essere trattenuto. Se rifiuta, allora il [official] ha il potere di arrestare le persone recalcitranti”, ha aggiunto.

Le vaccinazioni contro il coronavirus sono volontarie nella nazione di 110 milioni di persone e meno della metà della popolazione ha finora completato le vaccinazioni.

Duterte si è detto “sconvolto” dal gran numero di filippini ancora da vaccinare.

“Se non prendi un jab metti tutti in pericolo”, ha detto, con il virus “che galoppa nella nostra comunità, nel nostro Paese e nel mondo”.

Duterte aveva precedentemente minacciato di arrestare coloro che avevano violato le misure di blocco del Paese e aveva avvertito coloro che si erano rifiutati di vaccinarsi che sarebbero andati in prigione in mezzo alla variante Delta l’anno scorso.

Il governo ha allentato i blocchi nell’ottobre dello scorso anno, dopo che le infezioni da coronavirus guidate dalla variante Delta hanno raggiunto il picco, al fine di rilanciare l’economia malconcia.

Le nuove infezioni sono diminuite a poche centinaia al giorno poco prima di Natale, ma sono aumentate di nuovo quando famiglie e amici si sono riuniti per le vacanze.

Gli esperti sanitari affermano che i nuovi casi sono guidati dalla variante Omicron altamente trasmissibile.

In base alle nuove restrizioni più severe, in vigore fino a metà gennaio, i residenti non vaccinati devono rimanere a casa a meno che non acquistino beni di prima necessità o facciano esercizio.

Ristoranti, parchi, chiese e saloni di bellezza opereranno a capacità inferiore, mentre le lezioni di persona e gli sport di contatto saranno sospesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here