Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Dovresti tenere traccia dei tuoi sintomi di edema maculare diabetico?

Dovresti tenere traccia dei tuoi sintomi di edema maculare diabetico?

0
2

Il diabete è una condizione cronica che rende difficile per il tuo corpo regolare la glicemia. Quando non viene gestito, sia il diabete di tipo 1 che quello di tipo 2 possono portare a gravi complicazioni di salute in tutto il corpo, compresi gli occhi.

Una complicanza della vista di cui essere consapevoli è l’edema maculare diabetico (DME). È la causa più comune di cecità in coloro che hanno la retinopatia diabetica. Questa condizione è causata da danni ai vasi sanguigni della retina (uno strato di tessuto nella parte posteriore dell’occhio) da livelli elevati di zucchero nel sangue incontrollati per un lungo periodo di tempo.

Se quei vasi sanguigni nella retina perdono liquido, una parte della retina chiamata macula può gonfiarsi, causando DME.

Fortunatamente, sono disponibili trattamenti per aiutare a prevenire la perdita permanente della vista da DME.

Tenere traccia dei sintomi del DME può aiutarti a monitorare la progressione della condizione e lavorare con il tuo medico per trovare un trattamento efficace.

Perché dovresti monitorare i tuoi sintomi

All’inizio potresti non notare alcun sintomo di DME. Ma nel tempo, il DME può causare danni permanenti alla macula e perdita irreversibile della vista.

Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) raccomanda alle persone con diabete di sottoporsi a un esame della vista dilatato ogni anno. Durante quell’appuntamento, il tuo oftalmologo può esaminarti per DME e altri problemi di vista legati al diabete.

Tuttavia, il tuo controllo annuale degli occhi non è l’unico momento per essere consapevole dei cambiamenti nella tua vista. Monitorare i sintomi tra gli appuntamenti può aiutarti a individuare i primi segni di DME e ottenere immediatamente un trattamento, contribuendo in definitiva a preservare la tua vista.

Tenere un registro dei sintomi può essere particolarmente importante per le persone a maggior rischio di DME. Il National Eye Institute stima che gli afroamericani non ispanici possono essere tre volte il rischio di DME rispetto ai bianchi non ispanici, forse a causa dei più alti tassi di diabete in quella comunità.

La ricerca del 2013 che ha esaminato quasi 450.000 adulti con diabete ha anche dimostrato che le persone con le seguenti condizioni possono anche essere a più alto rischio di DME:

  • neuropatia diabetica (danno ai nervi)
  • nefropatia diabetica (danno ai vasi sanguigni all’interno dei reni)
  • ipertensione (pressione sanguigna alta)

Se si verificano cambiamenti nella vista, prendi nota di quello che sta succedendo e parla con il tuo medico per vedere se hai il DME.

Sintomi da monitorare

Il DME può causare una serie di cambiamenti nella tua visione. Ecco alcuni dei sintomi più comuni del DME da monitorare:

  • visione fluttuante, che cambia dalla mattina alla sera o dal giorno al giorno
  • punti ciechi, chiamati anche scotomi
  • visione centrale offuscata in uno o entrambi gli occhi
  • colori che sembrano sbiaditi
  • visione distorta o ondulata, chiamata anche metamorfopsia
  • aumento dei floater nella tua visione
  • maggiore difficoltà nella lettura a qualsiasi distanza

Modi per monitorare i sintomi della DME

Esistono diversi modi per tenere traccia dei sintomi e dei cambiamenti della vista DME.

Alcune persone usano un registro cartaceo o un calendario. Se scegli di tenere traccia dei sintomi in questo modo, considera di dedicare un taccuino o un calendario esclusivamente ai sintomi della DME, in modo che sia più facile notare i cambiamenti nel tempo.

Gli strumenti digitali possono anche aiutarti a monitorare i sintomi della DME. Potresti scegliere di utilizzare un’app, come Flaredown o Tally. O semplicemente annota i tuoi sintomi sull’app per le note del tuo smartphone o sul calendario.

Indipendentemente da come decidi di monitorare i sintomi del DME, registrare le modifiche alla tua vista in modo coerente può aiutarti a condividere informazioni utili con il tuo medico e ottenere un trattamento, se necessario.

Considera l’idea di mettere da parte alcuni momenti alla fine di ogni giorno o settimana per registrare i tuoi sintomi.

Cosa fare se i sintomi della DME peggiorano

Se i sintomi della vista stanno peggiorando, mettiti subito in contatto con il tuo oftalmologo per vedere cosa sta succedendo. Secondo il National Eye Institute, un oculista può testarti per DME e danni alla vista utilizzando i seguenti strumenti diagnostici:

  • Test dell’acuità visiva. Questo test implica il tentativo di leggere le lettere da un grafico standardizzato.
  • Esame della vista dilatato. Questo esame prevede gocce posizionate sugli occhi per dilatare le pupille per aiutare l’oftalmologo a verificare la presenza di malattie nella retina.
  • Tomografia a coerenza ottica. Durante questa procedura. un oculista utilizzerà una luce e una fotocamera speciali per verificare la gravità del gonfiore nella macula.
  • Angiogramma con fluoresceina. Questo test prevede un’iniezione di colorante per identificare i danni alla macula.
  • Test di rete di Amsler. Questo test può aiutare a rilevare piccoli cambiamenti nella tua visione guardando un quadrato con un motivo a griglia e un punto centrale.

I risultati dei test possono aiutare il tuo oftalmologo a determinare se hai DME e hai bisogno di cure.

Trattamento e prospettive del DME

Se rilevato e gestito in anticipo, le prospettive per DME sono promettenti. Il DME non ha una cura, ma esiste una gamma di trattamenti efficaci che possono aiutare a proteggere la vista e potenzialmente invertire i problemi agli occhi.

Secondo un articolo del 2013 della Johns Hopkins Medicine, più della metà delle persone che vengono curate per il DME sperimenta miglioramenti nella loro visione.

Oltre a gestire i livelli di zucchero nel sangue, i trattamenti DME includono:

  • iniezioni di fattore di crescita endoteliale antivascolare (anti-VEGF) nell’occhio
  • iniezioni di corticosteroidi negli occhi
  • terapia laser
  • chirurgia

Ogni trattamento ha i suoi potenziali rischi e benefici, quindi è importante parlare con il medico per determinare quale trattamento è giusto per te.

Porta via

Il diabete di tipo 1 e di tipo 2 può causare gravi complicazioni per la salute, inclusa la cecità da DME.

Il monitoraggio delle modifiche alla vista può aiutarti a verificare la presenza di segni della condizione e informare le decisioni di trattamento. È possibile tenere traccia dei sintomi DME su un calendario, un blocco appunti o tramite un’app.

Se noti problemi alla vista, parla subito con il tuo oftalmologo. Possono testarti per il DME e aiutarti a determinare se il trattamento è necessario.

A volte, DME va via da solo. Ma il più delle volte, è una condizione cronica che richiede una gestione. Con il giusto trattamento, puoi aiutare a proteggere i tuoi occhi dai danni a lungo termine e potenzialmente sperimentare miglioramenti nella tua vista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here