Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cos’è quel tessuto bianco che esce dall’invasatura di un dente dopo un’estrazione?

Cos’è quel tessuto bianco che esce dall’invasatura di un dente dopo un’estrazione?

0
3

L’estrazione del dente è il più comune chirurgia orale. Ogni anno negli Stati Uniti, più di 5 milioni le persone si fanno estrarre i denti del giudizio. Molte altre persone subiscono l’estrazione dei denti a causa di sovraffollamento, infezioni o carie.

Se ti è stato estratto un dente di recente, potresti notare qualcosa di bianco nell’incavo del dente. Nella maggior parte dei casi, questo materiale bianco è tessuto di granulazione, un tessuto fragile costituito da vasi sanguigni, collagene e globuli bianchi. Il tessuto di granulazione fa parte del processo di guarigione naturale del tuo corpo e non è motivo di preoccupazione.

Se provi anche un forte dolore, il materiale bianco nel dente potrebbe essere un segno di una complicazione come un’infezione o una presa secca. Continua a leggere per scoprire come puoi distinguere tra il processo di guarigione naturale del tuo corpo e altre condizioni.

Quale potrebbe essere il tessuto bianco nell’incavo del dente?

Se non avverti un forte dolore 2 o 3 giorni dopo l’estrazione del dente, il tessuto bianco che vedi probabilmente non è motivo di preoccupazione. Se provi dolore, potrebbe essere un segno che hai sviluppato un’infezione o una presa secca.

Tessuto di granulazione

Dopo che il tuo dente è stato estratto, il tuo corpo inizierà il suo naturale processo di guarigione. La tua bocca guarisce lo stesso modo come altre parti del tuo corpo.

Entro 24 ore dall’estrazione del dente, si formerà un coagulo di sangue nella presa per fermare l’emorragia. Una volta che il coagulo si è formato, il tuo corpo inizierà a costruire tessuto di granulazione per coprire la ferita. Questo tessuto appare spesso di un colore bianco cremoso ed è costituito da collagene, globuli bianchi e vasi sanguigni.

Cosa dovresti fare

La formazione di tessuto di granulazione è un segno che la tua presa sta guarendo correttamente. Non dovrebbe essere motivo di preoccupazione se non si verificano altri sintomi.

Materiale da imballaggio chirurgico

Dopo aver rimosso il dente, il chirurgo dentista applicherà una garza sul sito di estrazione per controllare il sanguinamento. È possibile che un pezzo di garza si incastri e lasci un pezzetto di cotone.

Cosa dovresti fare

A meno che la garza non causi dolore, puoi lasciarla in pace e alla fine il tuo corpo se ne prenderà cura.

Presa a secco

L’alveolo secco è la complicazione più comune dell’estrazione di un dente. Di dall’1 al 5 percento delle persone a cui viene estratto un dente svilupperà una presa secca. Si verifica quando il coagulo di sangue che si forma sulla cavità dentale non si sviluppa o cade prima che la gengiva guarisca completamente.

Lo sviluppo dell’alveolo secco può esporre ossa e nervi.

I sintomi dell’alveolo secco includono:

  • giorni di forte dolore dopo l’estrazione del dente
  • dolore che si irradia dall’orbita all’orecchio, all’occhio o alla tempia
  • perdita di coaguli di sangue
  • alito cattivo
  • sapore sgradevole in bocca

Cosa dovresti fare

Se pensi di avere una presa secca, dovresti chiamare immediatamente il tuo dentista o chirurgo orale. Il sintomo caratteristico della presa secca è un forte dolore diversi giorni dopo l’intervento.

Detriti di cibo

Macchie bianche in bocca possono essere pezzi di residui di cibo lasciati dopo aver mangiato. Queste particelle di cibo non sono pericolose di per sé, ma hanno il potenziale per rimuovere il coagulo di sangue mentre l’orbita sta guarendo.

Cosa dovresti fare

Dopo che sono trascorse almeno 24 ore dall’intervento, puoi sciacquarti la bocca con acqua salata per rimuovere le particelle di cibo. Prova a mescolare mezzo cucchiaino di sale con otto once di acqua.

Infezione

In alcuni casi, potresti notare pus bianco o giallo dopo l’estrazione. Il pus è un segno di un’infezione. Altri segni di un’infezione includono:

  • gonfiore continuo oltre i primi 2 o 3 giorni
  • peggioramento del dolore
  • febbre
  • cattivo gusto in bocca
  • sanguinamento che continua per più di 24 ore

Cosa dovresti fare?

Se pensi di avere un’infezione, dovresti consultare immediatamente il tuo dentista. Il tuo dentista può confermare la presenza di un’infezione e prescrivere antibiotici.

Ci sono rischi se fuoriesce del materiale bianco?

Se il materiale bianco che vedi è accompagnato da dolore, dovresti contattare immediatamente il tuo dentista se cade. Questa condizione è chiamata presa a secco. È la complicanza più comune dell’estrazione del dente.

Quando questo materiale cade, le tue ossa e i tuoi nervi vengono esposti. I nervi esposti causano dolore che può irradiarsi dall’orbita al lato della testa. L’osso esposto ti espone al rischio di sviluppare un’infezione.

Uno studio del 2016 su 2.214 persone a cui sono stati estratti i denti permanenti ha rilevato che l’1,8% delle persone ha sviluppato un’alveolare secca.

Qualsiasi condizione (fumare, creare un’aspirazione in bocca, giocare con l’area di estrazione con la lingua) che provoca la rimozione prematura del coagulo di sangue formato nell’alveolo del dente potrebbe aumentare la probabilità di sviluppare l’alveolo secco.

Pellicola bianca sulle gengive dopo l’estrazione del dente

La placca è una pellicola appiccicosa composta da batteri. Normalmente, lavarsi i denti e usare il filo interdentale interrompe questo film. Tuttavia, dopo diversi giorni in cui non riesci a pulire l’alveolo del dente, potresti notare la formazione di placca bianca intorno alla ferita. Una volta che sei in grado di pulire normalmente intorno al dente estratto, la placca dovrebbe andare via.

Potresti anche notare che le gengive diventano bianche intorno alla ferita. Questo di solito è causato dal trauma dell’intervento e dovrebbe scomparire dopo pochi giorni.

Quando vedere un dentista

È normale provare disagio, gonfiore e sanguinamento dopo l’estrazione di un dente. Se non hai complicazioni, la tua presa probabilmente guarirà entro 10 giorni dopo la procedura.

Se pensi di avere un’infezione o una presa secca, dovresti chiamare immediatamente il tuo dentista. Il dentista può diagnosticare e trattare il problema.

Altri segni che dovresti vedere dal tuo dentista includono:

  • difficoltà a deglutire o respirare
  • sanguinamento eccessivo
  • pus
  • intorpidimento
  • sangue nel tuo muco
  • cattivo gusto persistente anche dopo il risciacquo
  • forte dolore non alleviato dai farmaci
  • gonfiore che peggiora dopo 2 o 3 giorni

Dopo aver estratto un dente, si forma un coagulo di sangue sulla ferita. Poco dopo, il tuo corpo inizia a produrre un tessuto delicato chiamato tessuto di granulazione per riempire il buco. Questo tessuto appare spesso bianco.

Se non provi dolore, il materiale bianco che vedi nell’orbita è probabilmente parte del processo di guarigione naturale del tuo corpo. Se il tessuto bianco è accompagnato da un forte dolore, potresti aver sviluppato una presa secca. Se pensi di avere un alveolo secco, dovresti chiamare immediatamente il tuo dentista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here