Il cancro alla tiroide a cellule di Hürthle è un tipo raro e aggressivo di cancro alla tiroide. Tuttavia, le prospettive per le persone affette da questo tumore possono essere buone quando viene diagnosticato e trattato nelle sue fasi iniziali. Il trattamento principale è la chirurgia.

Getty Images/Maschera

Il cancro alla tiroide inizia nella ghiandola tiroidea, che produce ormoni importanti per regolare il metabolismo. Ci sono molti tipi di cancro alla tiroide.

Il carcinoma a cellule di Hürthle (HCC), o carcinoma a cellule ossifile, è un raro tipo di cancro alla tiroide. Secondo il Società americana contro il cancrosolo il 3% dei tumori della tiroide sono HCC.

Le cellule di Hürthle sono grandi cellule che si trovano nelle lesioni tiroidee sia benigne che cancerose. Hanno caratteristiche specifiche al microscopio, come un nucleo rotondo e un aspetto granuloso.

Quali sono i sintomi del carcinoma tiroideo a cellule di Hürthle?

UN Studio 2020 rileva che, per molti, i primi sintomi dell’HCC includono noduli tiroidei e ingrossamento dei linfonodi del collo.

Il più delle volte, i noduli tiroidei lo sono asintomatico, nel senso che non causano sintomi. Spesso vengono scoperti accidentalmente quando vengono eseguite scansioni di immagini per valutare altre condizioni di salute.

I noduli più grandi hanno generalmente maggiori probabilità di causare sintomi, come una protuberanza o un nodulo al collo che puoi sentire e dolore o disagio nella parte anteriore del collo.

Quando i noduli diventano molto grandi, possono causare sintomi quali:

  • raucedine
  • un solletico in gola che può farti tossire
  • difficoltà a deglutire
  • problema respiratorio

Fattori di rischio per carcinoma tiroideo a cellule di Hürthle

Potresti avere un rischio più elevato di cancro alla tiroide in generale se qualcuno dei tuoi parenti stretti lo ha avuto. HCC è più comune nelle femmine e in genere si verifica dopo i 40 anni.

Anche la precedente esposizione alle radiazioni alla testa, al collo o al torace è un noto fattore di rischio per il cancro alla tiroide. Tuttavia, un Recensione 2021 rileva che non è stata ancora segnalata alcuna correlazione tra l’esposizione alle radiazioni e lo sviluppo di HCC.

Come viene diagnosticato il cancro alla tiroide a cellule di Hürthle?

La diagnosi di HCC inizia con il medico che prende la tua storia medica e fa un esame fisico. Durante l’esame fisico, sentiranno la tua tiroide e i linfonodi del collo per vedere se sono più grandi del solito.

Gli operatori sanitari possono utilizzare un’ecografia per controllare e valutare i noduli tiroidei. Per valutare i noduli può essere utilizzata anche una scansione con iodio radioattivo. I noduli che assorbono molto iodio radioattivo, chiamati noduli caldi, lo sono raramente cancerose.

Per i noduli che possono essere cancerosi, gli operatori sanitari eseguiranno una biopsia utilizzando l’aspirazione con ago sottile (FNA). I test molecolari sul campione bioptico possono aiutare a identificare i cambiamenti cellulari associati al cancro.

Tuttavia, solo una biopsia FNA potrebbe non essere in grado per confermare una diagnosi di HCC e potrebbe essere necessario un campione di tessuto più ampio. Ciò può comportare una lobectomia, la rimozione di metà della tiroide.

Una volta che il medico ha diagnosticato l’HCC, può eseguire ulteriori test per vedere se il cancro si è diffuso ad altre aree del corpo. Ciò comporta in genere test di imaging come:

  • TAC
  • Scansione MRI
  • Scansione animale
  • radiografia del torace

Come si cura il carcinoma tiroideo a cellule di Hürthle?

Il principale tipo di trattamento utilizzato per l’HCC è la chirurgia. Ciò può comportare una lobectomia o la rimozione dell’intera tiroide (tiroidectomia). Se il cancro si è diffuso ai linfonodi vicini, anche questi possono essere rimossi.

Dopo l’intervento chirurgico, lo iodio radioattivo (RAI) può essere utilizzato per i tumori che hanno un alto rischio di recidiva. Tuttavia, solo circa 10% degli HCC adottano la RAI. Quando la RAI non è un’opzione efficace, può essere utilizzata invece la radioterapia esterna.

Se il cancro ha metastatizzato, gli operatori sanitari possono trattarlo con radioiodio, radioterapia a fasci esterni o farmaci per terapie mirate. I farmaci per la terapia mirata utilizzati per l’HCC sono lenvatinib (Lenvima) e sorafenib (Nexavar).

Se l’HCC rimane localizzato nella tiroide, è possibile che gli operatori sanitari lo rimuovano interamente dal corpo con il solo intervento chirurgico. Tuttavia, se la tua tiroide viene rimossa, dovrai seguire la terapia con ormoni tiroidei per il resto della tua vita.

Quanto è aggressivo il cancro alla tiroide a cellule di Hürthle?

L’HCC è più aggressivo di molti altri tipi di cancro alla tiroide. Ciò significa che può crescere e diffondersi più rapidamente. Tuttavia, le prospettive possono essere positive quando viene diagnosticata nelle fasi iniziali, prima che si diffonda oltre la tiroide.

UN Studio 2020 di 2.101 persone con HCC ha scoperto che l’82,82% aveva una malattia locale, mentre l’11,66% e il 4,24% avevano rispettivamente una malattia regionale e metastatica. Il tasso di sopravvivenza specifico per cancro a 10 anni per l’intero gruppo era del 92,6%.

Le prospettive per l’HCC metastatico sono meno favorevoli. Un piccolo Studio 2016 di 32 persone con HCC metastatico ha riscontrato un tasso di sopravvivenza cancro-specifico a 10 anni del 60%. Si stima che 1 persona su 4 con HCC svilupperà una malattia metastatica ad un certo punto.

L’HCC può anche ripresentarsi dopo il trattamento. Questo si chiama ricorrenza. I ricercatori lo hanno stimato Dal 12% al 33% delle persone con HCC sperimenterà una recidiva.

La linea di fondo

L’HCC è un raro tipo di cancro alla tiroide che è spesso asintomatico.

L’HCC è più aggressivo di altri tipi di cancro alla tiroide. Tuttavia, le prospettive per le persone con questo tumore tendono ad essere positive se diagnosticate precocemente.

Rivolgersi al proprio medico se si nota un nuovo nodulo o protuberanza nel collo, linfonodi ingrossati nel collo o dolore nella parte anteriore del collo. Sebbene questi sintomi possano non essere causati dal cancro alla tiroide, possono indicare altre condizioni che richiedono attenzione.