Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa sapere sugli emulsionanti nei prodotti alimentari e per la cura personale

Cosa sapere sugli emulsionanti nei prodotti alimentari e per la cura personale

0
18

Un emulsionante è un agente legante utilizzato in prodotti come alimenti trasformati, detergenti e articoli per la cura personale. Il loro consumo eccessivo è collegato ad un aumento dell’infiammazione, a problemi di salute intestinale e al rischio di cancro.

Gli emulsionanti sono sostanze che aiutano a fondere insieme due ingredienti che normalmente non si mescolano, come olio e acqua. Senza un emulsionante, il gelato acquistato in negozio o i biscotti confezionati non avrebbero la stessa consistenza o consistenza, inoltre non avrebbero una durata di conservazione così lunga.

Lo stesso vale per molti prodotti per la cura personale, inclusi shampoo o lozioni.

Mentre gli emulsionanti lo sono Approvato dalla Food and Drug Administration (FDA). e generalmente considerati sicuri, ci sono alcuni potenziali effetti sulla salute da conoscere, soprattutto quando si tratta di consumare cibi e bevande che contengono emulsionanti. Ecco cosa sapere.

A cosa servono gli emulsionanti?

Gli emulsionanti aiutano a creare stabilità emulsioni, una combinazione di due o più liquidi altrimenti non miscelabili. Le emulsioni olio in acqua tendono ad essere una parte fondamentale di molti prodotti nei seguenti settori:

  • alimenti trasformati
  • integratori
  • cura personale
  • cosmetico
  • detersivi
  • farmaceutico
  • colore
  • pesticida

L’aggiunta di un’emulsione a un prodotto può migliorarne:

  • aspetto
  • struttura
  • odore
  • gusto
  • data di scadenza

Ad esempio, se hai mai acquistato burro di arachidi “naturale” senza emulsionante, sai che devi rimescolare manualmente l’olio e la crema di noci ogni volta che apri il contenitore. Dovrai anche conservarlo in frigorifero in modo che non vada a male e scadrà più velocemente della tipica vasca di burro di arachidi di una grande marca.

Esempi di emulsionanti comuni

Alcuni emulsionanti comuni utilizzati negli alimenti e nelle bevande includono:

  • carragenina
  • gelatina
  • proteine ​​dell’uovo
  • proteine ​​del siero di latte
  • lecitina di soia
  • gomma di Guar
  • gomma xantana
  • polisorbati
  • acidi grassi da oli vegetali o grassi animali
  • fosfatidi di ammonio

Puoi trovare questi ingredienti in molti alimenti trasformati che puoi trovare nel tuo negozio di alimentari locale, tra cui:

  • Maionese
  • margarina
  • condimento per insalata
  • pane confezionato, prodotti da forno, ecc.
  • cracker confezionati e altri snack
  • salumi
  • latticini (come formaggio a fette)
  • prodotti alternativi al latte (come il latte di soia)
  • caramella
  • glassa
  • gelato
  • cioccolato
  • burri di noci
  • salse

Alcuni emulsionanti comuni utilizzati nei prodotti di bellezza e cura personale includono:

  • alcool cetearilico o cetilico
  • ceteareth
  • stearato e gliceril stearato
  • olio di ricino idrogenato
  • cera d’api

Alcuni prodotti comuni in cui puoi trovare questi ingredienti includono:

  • lozione
  • shampoo e balsamo
  • protezione solare
  • rossetto, lucidalabbra, burro di cacao, ecc.
  • mascara
  • lavare il viso o il corpo

Altri prodotti che spesso contengono emulsionanti includono:

  • detersivo per il bucato
  • detergenti per la casa
  • cera o lucidante per auto, pavimenti
  • colla o vernice al lattice

Gli emulsionanti sono sicuri?

Come molti additivi presenti negli alimenti trasformati e nei prodotti per la cura personale, gli emulsionanti sono generalmente considerati sicuri dalla FDA, ma ciò non significa che siano salutari in grandi quantità. Nel frattempo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) classifica emulsionanti dietetici come rischio emergente per la sicurezza.

La ricerca preliminare ha scoperto un legame tra il consumo di emulsionanti e l’aumento infiammazione intestinale, allergie alimentari e rischio di alcuni tipi di cancro.

In un Studio del 2021 sui topi, i ricercatori hanno concluso che il consumo di alcuni emulsionanti può essere un fattore di rischio per lo sviluppo del cancro del colon-retto. È stato scoperto anche che gli emulsionanti carbossimetilcellulosa o polisorbato 80 peggiorano lo sviluppo dei tumori del cancro del colon.

I ricercatori ritengono che questo collegamento potrebbe essere dovuto all’aumento dell’infiammazione e all’impatto negativo sul microbioma intestinale causato dal consumo eccessivo di emulsionanti. In generale, gli emulsionanti sembrano diminuire la diversità dei batteri nell’intestino.

In un Studio del 2022i ricercatori hanno concluso che il consumo di emulsionanti, in particolare di polisorbato 80, ha portato ad un aumento dei sintomi di allergia alimentare nei topi.

Nel frattempo, Ricerca 2021 collega gli emulsionanti alimentari comuni all’infiammazione intestinale, alle malattie infiammatorie intestinali e alla sindrome metabolica. Gli emulsionanti sintetici carbossimetilcellulosa e polisorbato 80 sembrano essere particolarmente problematici, dicono i ricercatori.

In un ampio studio del 2022 su quasi 103.000 adulti francesi, i ricercatori hanno concluso che:

  • Il citrato di sodio, la gomma xantana e i mono- e digliceridi degli acidi grassi erano associati ad un aumento del rischio complessivo di cancro.
  • E331, sodio stearoil-2-lattilato, gomma di semi di carruba, lattilati totali e cellulosa totale erano collegati a un rischio più elevato di cancro al seno.
  • Carragenina, E415 e trifosfati erano collegati a un aumento del rischio di cancro al seno in postmenopausa.

Esistono anche alcune ricerche limitate sui topi del 2020 che suggeriscono che limitare il consumo di emulsionanti può migliorare i sintomi della malattia di Crohn.

Sicurezza dell’emulsionante nella cura della pelle

I potenziali pericoli non si limitano solo al loro consumo: in a Studio del 2023i ricercatori hanno notato che l’uso eccessivo di emulsionanti in prodotti come lozioni, saponi e trucchi può distruggere la barriera cutanea e causare dermatiti da contatto (eczema).

Continua a conoscere la nutrizione

In generale, limitare gli alimenti trasformati limiterà il consumo di emulsionanti e altri additivi potenzialmente dannosi, Compreso:

  • grassi trans
  • sciroppo di mais ad alto fruttosio
  • nitrato di sodio
  • benzoato di sodio
  • aspartame
  • coloranti alimentari

Se questo sembra eccessivo, prova a “fare acquisti lungo il perimetro” la prossima volta che vai a fare la spesa. Acquistando la maggior parte del cibo dai reparti di alimenti freschi che generalmente si trovano ai margini esterni del negozio, puoi evitare di caricare troppi alimenti trasformati che si trovano nelle corsie centrali.

Tieni presente, tuttavia, che tutti gli alimenti trasformati non sono creati allo stesso modo: una lattina di salsa di pomodoro che contiene solo due o tre ingredienti è ancora un’opzione più salutare di una salsa alla bolognese che ne contiene dozzine (inclusi, molto probabilmente, alcuni emulsionanti).

Healthline ha anche compilato un elenco di 25 suggerimenti che possono semplificare il mangiare sano nella tua vita.

Gli emulsionanti sono additivi comuni presenti negli alimenti trasformati e nei prodotti per la cura personale. Sebbene siano approvati dalla FDA, la ricerca emergente collega il consumo di alcuni emulsionanti all’infiammazione dell’intestino, alla distruzione del microbioma e a maggiori rischi di cancro e allergie.

È noto anche che gli emulsionanti presenti in prodotti come cosmetici e detergenti causano dermatiti da contatto nei topi.

La ricerca attuale è limitata, in particolare gli studi basati sull’uomo. È importante continuare la ricerca in modo da poter trarre conclusioni definitive.

Se scopri di reagire male agli alimenti con eccessivi emulsionanti, puoi limitare la tua esposizione agli emulsionanti evitando il consumo eccessivo di alimenti trasformati. Anche l’acquisto di prodotti naturali per la pulizia, la cura della pelle e i prodotti di bellezza può aiutare a prevenire potenziali problemi alla pelle.