Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Ciò che i terapeuti desiderano che tu sappia di ciò che fanno...

Ciò che i terapeuti desiderano che tu sappia di ciò che fanno pagare

0
30

Sessione di terapista

"Nessuno diventa terapeuta nella speranza di renderlo ricco."

Quasi 20 anni fa sono caduto in una profonda depressione. Stava costruendo da molto tempo, ma quando ho avuto quello che continuo a definire "il guasto", sembrava accadere tutto in una volta.

Mi era stata concessa una settimana di riposo dal lavoro durante le vacanze. Ma invece di usare quel tempo per stare con le persone care o intraprendere avventure in vacanza, mi sono chiuso nel mio appartamento e mi sono rifiutato di andarmene.

Nel corso di quella settimana, mi sono deteriorato rapidamente. Non ho dormito, scegliendo invece di rimanere sveglio per giorni e ore a guardare tutto ciò che è successo via cavo.

Non ho lasciato il mio divano. Non ho fatto la doccia. Ho chiuso le persiane e non ho mai acceso le luci, vivendo invece al bagliore di quello schermo televisivo. E l'unico cibo che ho mangiato, per 7 giorni consecutivi, era il Thin Thins imbevuto di crema di formaggio, sempre tenuto a portata di mano sul mio pavimento.

Quando la mia "permanenza" era scaduta, non potevo più tornare al lavoro. Non potevo uscire di casa mia. L'idea stessa di farlo mi fa battere il cuore e mi gira la testa.

Era mio padre che si presentò alla mia porta e si rese conto di quanto mi sentissi male. Mi ha subito dato appuntamento con il mio medico di famiglia e un terapista.

Allora le cose erano diverse. Una telefonata al mio lavoro e mi è stato concesso un congedo di salute mentale retribuito, a cui è stato concesso un mese intero per tornare in un posto sano.

Avevo una buona assicurazione che copriva i miei appuntamenti di terapia, quindi sono stato in grado di permettermi visite giornaliere mentre aspettavamo le medicine che mi erano state prescritte per dare il calcio d'inizio. In nessun momento dovevo preoccuparmi di come avrei pagato per una qualsiasi di esse . Dovevo solo concentrarmi sul guarire.

Se dovessi avere una ripartizione simile oggi, nulla di tutto ciò sarebbe vero.

Quando la terapia è fuori portata

Come tutti in questo paese, negli ultimi 2 decenni ho sperimentato un accesso ridotto all'assistenza sanitaria a prezzi accessibili, e in particolare all'assistenza sanitaria a prezzi accessibili.

Oggi la mia assicurazione prevede un numero limitato di visite terapeutiche. Ma arriva anche con una franchigia annuale di $ 12.000 all'anno, il che significa che frequentare la terapia quasi sempre mi porta a pagare completamente di tasca mia.

Qualcosa che faccio ancora almeno alcune volte all'anno, anche solo per fare il check-in e ricalibrare i miei pensieri.

La verità è che sono una persona che probabilmente starebbe sempre meglio con appuntamenti di terapia regolari. Ma nelle mie attuali circostanze, come madre single che gestisce la mia attività, non ho sempre le risorse per farlo accadere.

E sfortunatamente, è spesso quando ho più bisogno della terapia che posso permettermelo meno.

Una lotta che so di non essere il solo ad affrontare.

Viviamo in una società a cui piace puntare il dito sulla malattia mentale come capro espiatorio di tutto, dai senzatetto alle sparatorie di massa, ma nel dare quella colpa non riusciamo ancora a dare la priorità a dare alle persone l'aiuto di cui hanno bisogno.

È un sistema difettoso che non imposta nessuno per il successo. Ma non sono solo coloro che hanno bisogno di cure mentali a soffrire per mano di quel sistema.

Sono anche i terapeuti stessi.

Il punto di vista di un terapeuta

"Nessuno diventa un terapeuta nella speranza di renderlo ricco", dice il terapeuta adolescente John Mopper a Healthline.

"Essere in grado di fare ciò che faccio per vivere è la cosa più sorprendente del pianeta", dice. "Il fatto che in un dato giorno posso sedermi di fronte da sei a otto adolescenti e avere conversazioni da 6 a 8 ore, si spera abbia un impatto positivo sulla giornata di qualcuno e venga pagato per questo? È onestamente ciò che mi fa alzare ogni mattina. "

Ma è il fatto di essere pagati per questa parte che a volte può smorzare il lavoro che la maggior parte dei terapisti sta cercando di fare.

Mopper è comproprietario di Blueprint Mental Health a Somerville, nel New Jersey. Il team è composto da lui e sua moglie, Michele Levin, e da cinque terapisti che lavorano per loro.

"Siamo completamente fuori rete con l'assicurazione", spiega. "I terapisti che non assumono l'assicurazione tendono ad avere un brutto colpo da parte di alcune persone, ma la verità è che se le compagnie assicurative pagassero un prezzo equo, saremmo più aperti ad andare in rete".

Allora, che aspetto ha esattamente un "tasso equo"?

Analizzare il vero costo della terapia

Carolyn Ball è un consulente professionista abilitato e proprietario di Elevate Counselling + Wellness a Hinsdale, Illinois. Dice a Healthline che ci sono molti fattori che determinano la determinazione della frequenza della terapia.

"Come proprietario di uno studio privato, guardo la mia formazione ed esperienza, nonché il mercato, il costo dell'affitto nella mia zona, il costo di arredare un ufficio, il costo della pubblicità, la formazione continua, le tasse professionali, l'assicurazione e infine , il costo della vita ", afferma.

Mentre le sessioni di terapia di solito eseguono pazienti ovunque da $ 100 a $ 300 l'ora, tutti i costi sopra menzionati escono da quella tassa. E i terapeuti hanno le loro famiglie di cui occuparsi, i loro conti da pagare.

Il problema con l'assicurazione

La pratica del pallone è un'altra che non accetta l'assicurazione, in particolare a causa del basso tasso di retribuzione assicurato dalle compagnie.

"Una cosa che penso che le persone non capiscano è quanto sia diversa l'ora della terapia da altre professioni mediche", spiega Ball. “Un medico o un dentista può vedere fino a otto pazienti all'ora. Un terapeuta ne vede solo uno. "

Ciò significa che mentre un medico può essere in grado di vedere e fatturare, fino a 48 pazienti al giorno, i terapisti sono generalmente limitati a circa 6 ore fatturabili.

"Questa è un'enorme differenza di reddito!" Dice Ball. "Credo onestamente che il lavoro svolto dai terapisti sia importante tanto quanto il lavoro svolto da altri professionisti medici, ma la retribuzione è significativamente inferiore."

Inoltre, la fatturazione attraverso l'assicurazione comporta spesso costi aggiuntivi, secondo la psicologa clinica Dr. Carla Manly.

“Data la natura della fatturazione assicurativa, molti terapisti devono contrattare con un servizio di fatturazione. Questo può essere sia frustrante che costoso ", spiega, spiegando che il risultato finale è che il terapeuta riceve spesso meno della metà di ciò che è stato inizialmente fatturato.

Quando i soldi trattengono le persone dalla terapia

I terapisti sanno che le loro percentuali di sessione possono essere un fattore dissuasivo nella ricerca di cure.

"Purtroppo, penso che questo sia fin troppo comune", dice Manly. "Molte persone con cui lavoro hanno amici e parenti che hanno bisogno di terapia ma non vanno per due ragioni chiave: costo e stigmatizzazione".

Dice che ha aiutato le persone di tutto il paese a ottenere referral a basso costo per la terapia quando necessario. "L'ho appena fatto per qualcuno in Florida", spiega. "E i servizi" a basso costo "erano compresi tra $ 60 e $ 75 per sessione, il che è una grande quantità di denaro per la maggior parte delle persone!"

Nessuno contesta che i consulenti debbano guadagnarsi da vivere, e ciascuno dei professionisti praticanti con cui Healthline ha parlato ha fissato i propri tassi tenendo conto di tale esigenza.

Ma sono ancora tutti individui che sono entrati in una professione di aiuto perché vogliono aiutare le persone. Quindi, quando si trovano di fronte a clienti o potenziali clienti, che hanno davvero bisogno di aiuto ma non possono permetterselo, si trovano alla ricerca di modi per aiutare.

"Questo è difficile per me", spiega Ball. "Andare in terapia può cambiare positivamente il corso della vita di qualcuno. Il tuo benessere emotivo è fondamentale per godere di relazioni di qualità, coltivare il significato e costruire un'autostima sostenibile. "

Vuole che tutti abbiano tale accesso, ma gestisce anche un'azienda. "Faccio fatica a bilanciare il mio desiderio di fornire aiuto a tutti con la necessità di guadagnarsi da vivere", afferma.

I terapisti stanno cercando di aiutare

Ball si riserva una serie di punti in scala mobile sul suo programma ogni settimana per i clienti che hanno bisogno di aiuto ma non possono permettersi la tariffa intera. La pratica di Mopper fa qualcosa di simile, riservando appuntamenti settimanali rigorosamente pro bono per i clienti affermati che ne hanno espresso la necessità.

"Offrire alcuni servizi gratuitamente ai clienti che non dispongono dei mezzi è in realtà legato alle nostre linee guida etiche", spiega Mopper.

Manly soddisfa il suo desiderio di aiutare le persone più bisognose in altri modi, offrendo volontariato settimanalmente in un centro di riabilitazione locale per droga e alcol, ospitando un gruppo di supporto settimanale a basso costo e facendo volontariato con i veterani.

Tutti e tre i suggerimenti menzionati aiutano le persone a trovare servizi convenienti quando non è possibile vederli nel loro ufficio. Alcuni dei loro suggerimenti includono:

  • cliniche della comunità
  • campus universitari (che a volte hanno consulenti per studenti con tariffe ridotte)
  • servizi di consulenza tra pari
  • servizi come Open Path Collective, un'organizzazione no profit che aiuta le persone a trovare servizi di terapia locale a costo ridotto
  • terapia online, offrendo servizi tramite video o chat a tariffa ridotta

Ci sono opzioni disponibili per coloro che non hanno i mezzi finanziari, ma Manly riconosce che "Trovare le risorse, che è spesso" facile "per un terapeuta o un altro professionista, può essere scoraggiante o spaventoso per qualcuno che soffre di depressione o ansia. Ecco perché è così importante essere in grado di dare una mano per offrire referral ".

Quindi, se hai bisogno di aiuto, non lasciare che il denaro sia la cosa che ti impedisce di ottenerlo.

Contatta un terapista locale nella tua zona e scopri cosa possono fornire. Anche se non puoi permetterti di vederli, potrebbero essere in grado di aiutarti a trovare qualcuno che puoi vedere.


Leah Campbell è una scrittrice ed editrice che vive ad Anchorage, in Alaska. È una madre single per scelta, dopo una serie di eventi fortuiti ha portato all'adozione di sua figlia. Leah è anche autrice del libro “Single Infertile Female” e ha scritto ampiamente su temi di infertilità, adozione e genitorialità. Puoi connetterti con Leah tramite Facebook, il suo sito Web e cinguettio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here