Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cateteri venosi centrali: linee PICC rispetto a porte

Cateteri venosi centrali: linee PICC rispetto a porte

0
66

Una decisione che potrebbe essere necessario prendere prima di iniziare la chemioterapia è quale tipo di catetere venoso centrale (CVC) si desidera che l'oncologo inserisca per il trattamento. Un CVC, a volte chiamato una linea centrale, viene inserito in una grande vena nel petto o nella parte superiore del braccio.

I cateteri sono tubi di plastica lunghi e cavi che facilitano l'immissione di farmaci, prodotti sanguigni, sostanze nutritive o fluidi direttamente nel flusso sanguigno. Un CVC può anche semplificare il prelievo di campioni di sangue per i test.

Il tuo oncologo può anche decidere che un CVC è necessario se devi avere:

  • chemioterapia per infusione continua
  • trattamento che dura per 24 ore o più
  • trattamento a casa

Alcuni farmaci chemioterapici sono considerati dannosi se perdono fuori dalle vene. Questi sono chiamati vescicanti o irritanti. Il tuo oncologo può raccomandare un CVC per evitare che ciò accada.

I CVC sono considerati più gestibili rispetto a un normale catetere endovenoso (IV) perché possono rimanere più a lungo nel corpo. Alcuni CVC possono essere lasciati nel tuo corpo per:

  • settimane
  • mesi
  • anni

Un catetere endovenoso normale può rimanere solo per alcuni giorni. Ciò significa che il tuo oncologo o infermiere dovrà reinserire più IV nelle vene durante il corso del trattamento, che nel tempo può danneggiare le piccole vene.

Esistono diversi tipi di CVC. I più comuni sono cateteri centrali inseriti perifericamente, o linee PICC e porte. Il tipo di CVC di cui hai bisogno dipende da alcuni dei seguenti fattori, incluso quello che il tuo oncologo preferisce:

  • Per quanto tempo avrai bisogno della chemioterapia
  • Quanto tempo ci vuole per iniettare le dosi di chemioterapia
  • Quanti farmaci riceverai contemporaneamente
  • Sia che tu abbia altri problemi medici come coaguli di sangue o gonfiore

Che cos'è una linea PICC?

Una linea PICC viene messa in una grande vena nel braccio dall'oncologo o da un'infermiera appositamente addestrata. L'inserimento non richiede un intervento chirurgico. Una volta che il PICC è in posizione, il tubo del catetere sporgerà dalla pelle. Questi sono noti come "code" o lumen e potresti averne più di uno.

Avere cateteri, compresi i PICC, all'esterno del corpo comporta un rischio di infezione.

Per ridurre il rischio, dovrai prestare particolare attenzione al tubo e alla pelle che circonda l'area in cui è inserita la linea. Inoltre, i tubi devono essere lavati ogni giorno con una soluzione sterile per impedire il blocco.

Che cos'è un porto?

Una porta è un piccolo tamburo di plastica o metallo con una guarnizione simile alla gomma nella parte superiore. Un tubo sottile, la linea, va dal tamburo nella vena. Le porte vengono inserite sotto la pelle nel petto o nella parte superiore del braccio da un chirurgo o un radiologo.

Dopo aver installato la porta, è possibile notare solo un piccolo urto. Non ci sarà una coda del catetere fuori dal corpo. Quando è il momento di utilizzare la porta, la pelle sarà intorpidita con una crema e un ago speciale verrà inserito attraverso la pelle nel sigillo di gomma. (Questo si chiama accesso alla porta.)

PICC vs. porta

Sebbene le linee e le porte PICC abbiano lo stesso scopo, ci sono alcune differenze tra loro:

  • Le linee PICC possono rimanere per diverse settimane o mesi. Le porte possono rimanere fino a quando è necessario il trattamento, fino a diversi anni.
  • Le linee PICC richiedono una pulizia e un lavaggio speciali giornalieri. C'è meno di cui preoccuparsi con le porte poiché sono sotto la pelle. Le porte devono anche essere scaricate circa una volta al mese per evitare la coagulazione.
  • Non è consentito bagnare le linee PICC. Dovrai coprirlo con materiale impermeabile quando fai il bagno e non sarai in grado di andare a nuotare. Con un porto, puoi fare il bagno e nuotare una volta che l'area è completamente guarita.

Per farti un'idea di cosa significhi avere un CVC per te, potresti voler porre al tuo oncologo queste domande:

  • Perché mi consigliate che dovrei avere un catetere o una porta?
  • Quali sono i possibili problemi che possono verificarsi con un PICC o una porta?
  • Inserire un catetere o una porta è doloroso?
  • La mia assicurazione sanitaria copre tutti i costi dovuti per entrambi i dispositivi?
  • Per quanto tempo rimarrà il catetere o la porta?
  • Come mi prendo cura del catetere o della porta?

Collabora con il tuo team di trattamento oncologico per comprendere tutti i vantaggi e i rischi dei dispositivi CVC.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here