Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Capire Heliophobia: Fear of Sunlight

Capire Heliophobia: Fear of Sunlight

0
150

L'eliofobia è una paura intensa, a volte irrazionale del sole.
1022982508

L'eliofobia si riferisce alla paura intensa, a volte irrazionale del sole. Alcune persone con questa condizione hanno anche paura della luce interna intensa. La parola eliofobia ha la sua radice nella parola greca elios, che significa sole.

Per alcune persone, l'eliofobia può essere causata da un'ansia estrema per il cancro della pelle. Altri possono avere una paura profonda e schiacciante di rughe e fotoinvecchiamento.

Esistono due tipi di fobie, semplici e complesse. Le fobie semplici sono anche note come fobie specifiche. L'eliofobia è una fobia specifica. Come tutte le fobie, l'eliofobia è un disturbo d'ansia.

Tutte le fobie sono contrassegnate da debilitante ed estrema paura o ansia, che a volte porta a attacchi di panico. Qualcuno con una fobia può fare di tutto per evitare di incontrare la causa del loro terrore. Anche l'anticipazione dell'oggetto può anche provocare un attacco di panico.

Le fobie possono interferire con la tua capacità di partecipare pienamente alle attività, riducendo la qualità della vita. Per qualcuno con eliofobia, questo può significare non avventurarsi mai fuori durante il giorno. Altri potrebbero aver bisogno di indossare molti indumenti, applicare la pelle esposta alla protezione solare e proteggere gli occhi con gli occhiali scuri prima di avventurarsi all'esterno.

Quali sono i sintomi dell'eliofobia?

L'oggetto che provoca paura e ansia differisce dalla fobia alla fobia. Tuttavia, i sintomi sono gli stessi in tutte le fobie. I sintomi dell'eliofobia includono:

  • turbamento immediato e intenso di fronte alla necessità di uscire all'aperto alla luce del sole
  • maggiore ansia quando si pensa di uscire o di essere al sole
  • incapacità di superare questi sentimenti, anche di fronte all'eliminazione di attività importanti, come portare i bambini a scuola o andare al lavoro
  • attacco di panico
  • battito cardiaco da corsa
  • respiro affannoso o respiro affannoso
  • sensazione di martellante al petto
  • palme sudate o scoppiare in un sudore all-over
  • sentire caldo
  • tremante
  • nausea o sensazione di malessere
  • aumento della pressione sanguigna

Quando stare fuori dal sole NON è una fobia?

In alcuni casi, potresti avere una condizione medica che richiede di limitare o evitare l'esposizione al sole. Questo non è lo stesso dell'eliofobia, poiché in questi casi evitare il sole non è irrazionale o causato dalla paura esagerata. Queste condizioni includono:

  • Fotosensibilità chimica (allergia solare). I farmaci per via orale o topica, così come alcune lozioni per la pelle, possono rendere la pelle ipersensibile se esposta ai raggi UV, causando reazioni fototossiche. Non tutte le persone hanno reazioni fotosensibili. I farmaci che causano la fotosensibilità includono antibiotici come la tetraciclina e alcuni antidepressivi triciclici.
  • Condizioni autoimmuni. Le persone con condizioni autoimmuni, come il lupus e la sclerodermia, possono presentare fotosensibilità (maggiore sensibilità al sole).
  • Fotodermatosi ereditaria. Alcune forme di fotosensibilità hanno un legame ereditario e sono causate da un singolo difetto genetico. Queste malattie sono rare. Loro includono:

    • Xeroderma pigmentoso (XP), una condizione genetica autosomica recessiva che provoca estrema sensibilità agli effetti dannosi del DNA della luce solare. Le persone con XP devono sempre proteggere la pelle dai raggi solari. Molte persone con questa condizione escono solo dopo il tramonto. Altri indossano indumenti protettivi e creme solari. XP può danneggiare la pelle, le palpebre e la punta della lingua non protette, rendendo difficile il controllo.

    • Porfiria, un raro disturbo ereditario del sangue.

Quali sono le cause dell'eliofobia?

Come tutte le fobie, l'eliofobia può svilupparsi nell'infanzia o nell'età adulta. Non è del tutto chiaro il motivo per cui le persone acquisiscono fobie specifiche, inclusa l'eliofobia.

  • In alcuni casi, un evento traumatico può rendere più probabile il verificarsi dell'eliofobia. Ad esempio, una persona che ha avuto una scottatura solare molto grave durante l'infanzia può essere spaventata dal fatto che accada di nuovo, anche con un'esposizione solare limitata.
  • L'eliofobia può anche essere una risposta appresa. Se un genitore o un altro adulto ha eliofobia, può trasmettere questa paura ai bambini di cui si occupano.
  • Come con qualsiasi disturbo d'ansia, le fobie possono avere un legame genetico o ereditario. Ciò può causare o peggiorare l'eliofobia.
  • L'esposizione ai media può anche causare o esacerbare l'eliofobia. Leggere o ascoltare costantemente notizie su effetti dell'invecchiamento della luce solare può causare paura del sole in alcune persone.

Come viene diagnosticata l'eliofobia?

Il medico o il terapista possono fare una diagnosi di eliofobia parlando con te e ponendo domande sui sintomi fisici e mentali. Valuteranno anche il tuo livello di ansia generale.

La tua storia medica, sociale e psichiatrica verrà presa in considerazione. Il medico potrebbe anche voler sapere se fobie o disturbi d'ansia corrono nella tua famiglia.

Esiste un trattamento per l'eliofobia?

Le fobie sono altamente curabili. Se l'eliofobia interferisce con la tua capacità di goderti la vita, ci sono diversi trattamenti che possono aiutarti. Loro includono:

Terapia dell'esposizione

Questa forma di psicoterapia richiede un'esposizione costante e ripetuta alla luce solare fino a quando la paura di dissiparsi completamente.

La terapia dell'esposizione è in genere controllata. Il tuo terapista può iniziare la terapia facendoti pensare di essere al sole. Alla fine, quando sei pronto, ti potrebbe essere richiesto di sperimentare esplosioni molto brevi di esposizione al sole. Il journaling è talvolta piegato alla terapia dell'esposizione.

Terapia comportamentale cognitiva

La terapia comportamentale cognitiva (CBT) utilizza alcuni elementi della terapia dell'esposizione, insieme a tecniche progettate per aiutarti a comprendere meglio i tuoi pensieri, emozioni e comportamenti.

Il tuo terapista ti fornirà una struttura per diversi esercizi progettati per sradicare la tua fobia e ridurre l'ansia.

medicazione

I farmaci progettati per trattare l'ansia possono essere utili per l'eliofobia. Questi possono essere prescritti senza trattamento accessorio o possono essere utilizzati in combinazione con la psicoterapia.

I farmaci prescritti possono includere beta-bloccanti, sedativi o inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI). I sedativi a volte possono portare alla dipendenza, quindi non sono in genere un trattamento di prima linea.

Dove trovare aiuto per le fobie

Queste organizzazioni sono specializzate nel trattamento della salute mentale. Visita i loro siti Web per ulteriori informazioni sulle opzioni di trattamento della fobia nella tua zona:

  • American Psychiatric Association
  • Ansia e depressione Association of America
  • Salute mentale in America
  • National Alliance on Mental Illness (NAMI)

La linea di fondo

L'eliofobia è un disturbo d'ansia, caratterizzato dall'estrema paura della luce solare. La sua causa principale non è completamente compresa, sebbene alcune persone attribuiscano a una prima esperienza traumatica il sole come causa.

L'eliofobia è altamente curabile. Le persone con eliofobia possono beneficiare di pratiche psicoterapiche come la CBT e la terapia dell'esposizione. Anche i farmaci per l'ansia possono aiutare.