Biopsia dei linfonodi

0
7

Cos’è una biopsia dei linfonodi?

Una biopsia dei linfonodi è un test che verifica la presenza di malattie nei linfonodi. I linfonodi sono piccoli organi di forma ovale situati in diverse parti del corpo. Si trovano vicino agli organi interni come stomaco, intestino e polmoni e sono più comunemente noti sotto le ascelle, l’inguine e il collo.

I linfonodi fanno parte del tuo sistema immunitario e aiutano il tuo corpo a riconoscere e combattere le infezioni. Un linfonodo può gonfiarsi in risposta a un’infezione da qualche parte nel tuo corpo. I linfonodi ingrossati possono apparire come un nodulo sotto la pelle.

Il medico potrebbe riscontrare linfonodi ingrossati o ingrossati durante un esame di routine. I linfonodi ingrossati che derivano da infezioni minori o punture di insetti in genere non richiedono cure mediche. Tuttavia, per escludere altri problemi, il medico può monitorare e controllare i linfonodi ingrossati.

Se i tuoi linfonodi rimangono gonfi o diventano ancora più grandi, il medico può ordinare una biopsia dei linfonodi. Questo test aiuterà il medico a cercare i segni di un’infezione cronica, un disturbo immunitario o un cancro.

Quali sono i tipi di biopsia dei linfonodi?

Una biopsia dei linfonodi può essere eseguita in un ospedale, nello studio del medico o in altre strutture mediche. In genere è una procedura ambulatoriale, il che significa che non è necessario pernottare presso la struttura.

Con una biopsia dei linfonodi, il medico può rimuovere l’intero linfonodo o prelevare un campione di tessuto dal linfonodo gonfio. Una volta che il medico rimuove il nodo o il campione, lo invia a un patologo in un laboratorio, che esamina il linfonodo o il campione di tessuto al microscopio.

Esistono tre modi per eseguire una biopsia dei linfonodi.

Biopsia con ago

Una biopsia con ago rimuove un piccolo campione di cellule dal tuo linfonodo.

Questa procedura richiede circa 10-15 minuti. Mentre sei sdraiato su un lettino, il medico pulirà il sito della biopsia e applicherà i farmaci per intorpidire l’area. Il medico inserirà un ago sottile nel tuo linfonodo e rimuoverà un campione di cellule. Quindi rimuoveranno l’ago e metteranno una benda sul sito.

Biopsia aperta

Una biopsia aperta rimuove una parte del tuo linfonodo o l’intero linfonodo.

Il medico può eseguire questa procedura con l’anestesia locale, utilizzando un farmaco paralizzante applicato al sito della biopsia. Puoi anche richiedere l’anestesia generale che ti farà dormire durante la procedura.

L’intera procedura richiede dai 30 ai 45 minuti. Il tuo medico:

  • fare un piccolo taglio
  • rimuovere il linfonodo o una porzione del linfonodo
  • cucire il sito della biopsia chiuso
  • applicare una benda

Il dolore è generalmente lieve dopo una biopsia aperta e il medico può suggerire farmaci antidolorifici da banco. Ci vogliono dai 10 ai 14 giorni perché l’incisione guarisca. Dovresti evitare attività faticose ed esercizio fisico mentre l’incisione guarisce.

Biopsia sentinella

Se hai il cancro, il medico può eseguire una biopsia sentinella per determinare dove è probabile che il cancro si diffonda.

Con questa procedura, il medico inietterà un colorante blu, chiamato anche tracciante, nel tuo corpo vicino al sito del cancro. Il colorante viaggia verso i nodi sentinella, che sono i primi pochi linfonodi in cui drena un tumore.

Il medico rimuoverà quindi questo linfonodo e lo invierà a un laboratorio per controllarlo per le cellule tumorali. Il medico formulerà raccomandazioni sul trattamento in base ai risultati di laboratorio.

Quali sono i rischi associati a una biopsia dei linfonodi?

Ci sono rischi associati a qualsiasi tipo di procedura chirurgica. La maggior parte dei rischi dei tre tipi di biopsia dei linfonodi sono simili. I rischi notevoli includono:

  • tenerezza intorno al sito di biopsia
  • infezione
  • sanguinamento
  • intorpidimento causato da danni accidentali ai nervi

L’infezione è relativamente rara e può essere trattata con antibiotici. L’intorpidimento può verificarsi se la biopsia viene eseguita vicino ai nervi. Qualsiasi intorpidimento scompare in genere entro un paio di mesi.

Se hai rimosso l’intero linfonodo – questa è chiamata linfoadenectomia – potresti avere altri effetti collaterali. Un possibile effetto è una condizione chiamata linfedema. Ciò può causare gonfiore nella zona interessata. Il tuo medico può dirti di più.

Come mi preparo per una biopsia dei linfonodi?

Prima di programmare la biopsia dei linfonodi, informa il tuo medico di eventuali farmaci che stai assumendo. Ciò include farmaci senza prescrizione, come aspirina, altri fluidificanti del sangue e integratori. Informa anche il tuo medico se sei incinta e informalo di eventuali allergie ai farmaci, allergie al lattice o disturbi emorragici che hai.

Interrompere l’assunzione di anticoagulanti su prescrizione e senza prescrizione almeno cinque giorni prima della procedura programmata. Inoltre, non mangiare o bere per diverse ore prima della biopsia programmata. Il tuo medico ti darà istruzioni più specifiche su come prepararti.

Qual è il processo di recupero dopo una biopsia dei linfonodi?

Il dolore e la tenerezza possono durare alcuni giorni dopo una biopsia. Una volta tornato a casa, tieni il sito della biopsia sempre pulito e asciutto. Il medico potrebbe chiederti di evitare docce o bagni per un paio di giorni dopo l’intervento.

Dovresti anche prestare molta attenzione al sito della biopsia e alle tue condizioni fisiche dopo la procedura. Chiama il tuo medico se mostri segni di un’infezione o complicazioni, tra cui:

  • febbre
  • brividi
  • rigonfiamento
  • dolore intenso
  • sanguinamento o secrezione dal sito di biopsia

Cosa significano i risultati?

In media, i risultati dei test sono pronti entro 5 o 7 giorni. Il medico potrebbe chiamarti con i risultati o potrebbe essere necessario programmare una visita di follow-up in ufficio.

Possibili risultati

Con una biopsia dei linfonodi, è probabile che il medico cerchi segni di un’infezione, un disturbo immunitario o un cancro. I risultati della tua biopsia potrebbero mostrare che non hai nessuna di queste condizioni, o potrebbe indicare che potresti averne una.

Se le cellule tumorali vengono rilevate nella biopsia, potrebbe essere un segno di una delle seguenti condizioni:

  • Linfoma di Hodgkin
  • linfoma non-Hodgkin
  • tumore al seno
  • cancro ai polmoni
  • cancro orale
  • leucemia

Se la biopsia esclude il cancro, il medico può ordinare ulteriori test per determinare la causa dei linfonodi ingrossati.

Risultati anormali di una biopsia dei linfonodi potrebbero anche significare che hai un’infezione o un disturbo del sistema immunitario, come ad esempio:

  • HIV o un’altra malattia a trasmissione sessuale, come la sifilide o la clamidia

  • artrite reumatoide
  • tubercolosi
  • febbre da graffio di gatto
  • mononucleosi
  • un dente infetto
  • un’infezione della pelle
  • lupus eritematoso sistemico (LES) o lupus

Parla con il tuo medico

Una biopsia dei linfonodi è una procedura relativamente minore che può aiutare il medico a determinare la causa dei linfonodi ingrossati. Parla con il tuo medico se hai domande su cosa aspettarti dalla biopsia dei linfonodi o sui risultati della biopsia. Chiedete anche informazioni su eventuali ulteriori esami medici suggeriti dal vostro medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here