3 giorni in Normandia, Francia

0
94

Il nome Normandia ha un significato speciale per quelli di noi che sono cresciuti negli Stati Uniti. È un posto che fa apparire le immagini mentali di Saving Private Ryan, Band of Brothers … e se sei abbastanza grande … Il giorno più lungo. Ma la Normandia stava facendo la storia molto prima della seconda guerra mondiale e ho voluto visitare da quanto ricordo.

Una crociera sul canale nel sud della Francia ha portato me e mia moglie in Francia, quindi abbiamo deciso di aggiungere altri 3 giorni in Normandia. Cosa vedi in soli 3 giorni in un'area ricca di storia? Abbastanza a quanto pare. Ecco il mio itinerario suggerito.

Sommario: (Nascondere)

Parigi in Normandia

Siamo arrivati ​​in Francia nel pomeriggio e abbiamo immediatamente noleggiato un'auto e ci siamo diretti verso la città di Bayeux in Normandia. Avremmo potuto prendere il treno o volare in Normandia ma a meno che tu non stia facendo un tour, vorrai una macchina per spostarti. La guida è a destra e la maggior parte dei conducenti francesi è piuttosto brava … almeno fino a 110 chilometri all'ora.

Non ti suggerisco di salire su un volo notturno di 10 ore e poi guidare per 3 ore fino a quando non hai imparato a dormire su un aereo, anche se è quello che abbiamo fatto. I pedaggi sulla rotta dall'aeroporto Charles de Gaulle a Bayeux sono stati di 24,80 euro.

Se vuoi giocare in sicurezza, ci sono alcuni hotel dell'aeroporto che sono incredibilmente facili da raggiungere dall'aeroporto Charles de Gaulle. Prendi il treno dal Terminal dove atterrerai al Terminal 3 dove puoi prendere un treno per la città ma invece di prendere il treno, prenota uno di questi hotel che si trovano appena fuori le porte del Terminal 3. Abbiamo alloggiato nell'ibis Paris CDG Aeroporto che è semplice ma moderno.

  • ibis Paris CDG Airport
  • citizenM Aeroporto di Parigi Charles de Gaulle
  • Aeroporto Novotel Paris Charles de Gaulle
  • Pullman Paris Roissy Cdg Airport
  • Hilton Paris Charles De Gaulle Airport
  • ibis Styles Aeroporto Parigi Charles de Gaulle

Dormi un po 'e poi torna la mattina per prendere un'auto a noleggio.

Bayeux

Abbiamo scelto una base di residenza della storica città di Bayeux (pronunciata come "ba yuh"). Abbiamo alloggiato nell'incantevole hotel Le Lion d'Or, che si trova proprio nel centro storico della città.

Bayeux fu il punto di partenza per l'invasione dell'Inghilterra da parte di Guglielmo il Conquistatore e Bayeux fu anche la prima città francese a essere liberata in Normandia nel 1944.

Giorno 1

Abbiamo dedicato il primo giorno intero della nostra visita alla storia della Seconda Guerra Mondiale che circonda gli sbarchi in Normandia.

Sbarchi in Normandia il 6 giugno 1944

Spiagge della Normandia

Si trova a 4 miglia a sud dalla costa della Normandia e circa nel mezzo tra le spiagge di invasione degli Stati Uniti e le spiagge britanniche e canadesi durante il D-Day il 6 giugno 1944.

Le spiagge si trovano su una parte della costa francese che si affaccia a nord verso l'Inghilterra.

Le spiagge statunitensi di Utah e Omaha sono a nord e ad ovest di Bayeux e le spiagge britanniche e canadesi di Gold, Juno e Sword a nord e ad est di Bayeux.

Con solo un giorno per le spiagge, esplorerei la metà o l'altra a seconda della quale sei più affiliato. Abbiamo optato per la zona di invasione degli Stati Uniti occidentali. Abbiamo trascorso giovedì visitando alcune di queste spiagge di 50 miglia.

Sainte-Mère-Église

Sainte-Mère-Église era all'estremità occidentale degli sbarchi alleati il ​​D-day appena passato la spiaggia dello Utah. Gli sbarchi nello Utah furono una scommessa perché la terra dietro la spiaggia era stata inondata dai tedeschi e la spiaggia era accessibile solo da alcune strette strade rialzate. I paracadutisti americani furono fatti cadere nell'area nelle prime ore del mattino o sbarcarono con l'aliante. La loro missione era quella di proteggere le strade rialzate vitali al largo della spiaggia dello Utah. Ci sono riusciti anche se con perdite significative. Ma il loro fallimento avrebbe condannato molti che sbarcarono sulla spiaggia dello Utah.

Sainte-Mère-Église ha la particolarità di essere la prima città francese liberata dai gruppi alleati.

Museo disperso nell'aria a Sainte-Mère-Église


Abbiamo iniziato con il museo Airborne a Sainte-Mère-Église. Questo è stato un affascinante museo di alta tecnologia che ti ha consegnato un tablet interattivo quando sei entrato e che potresti utilizzare per vedere il campo in cui eri coperto di alianti nelle prime ore del 6 giugno o potresti guardarti saltare fuori da un aereo e possibilmente finire bloccato sul campanile della chiesa come uno sfortunato paracadutista.

Quando guardi il campanile della chiesa di Sainte-Mère-Église puoi ancora vedere un manichino vestito da paracadutista che è appeso lì. Questo è un promemoria di John Steele dell'82a aviotrasportata che, in effetti, finì per essere intrappolato appeso al campanile della chiesa per due ore fingendo la morte fino a quando non fu recuperato e catturato dai soldati tedeschi. Faceva parte di due bastoni (planeloads) di soldati lanciati per errore direttamente sulla città. Molti di quei soldati furono feriti o uccisi. È riuscito a scappare dalla prigionia dopo 5 giorni, quindi è stato fortunato.

Chiesa di Sainte-Mère-Église

Chiesa di Sainte-Mère-Église

Per alcune vetrate uniche andare all'interno della chiesa. Una finestra ha la Madonna e il bambino circondati da paracadutisti. Un altro ha San Michele, il santo patrono dei paracadutisti, con la spada sguainata che reca "Ils Sont Revenus" "Sono tornati"). Il primo è stato progettato da un artista locale nel 1945 e il secondo è stato commissionato dai veterani dell'82 ° Airborne nel 25 ° anniversario del loro salto.

Utah Beach

Utah Beach

Dopo Sainte-Mère-Église siamo andati a Utah Beach, che ha un magnifico museo costruito attorno a uno dei bunker tedeschi originali. Quel bunker è ora il ristorante Le Roosevelt, che è il luogo ideale per fermarsi a pranzo. Il ristorante prende il nome dal più alto grado generale per partecipare alla prima ondata dell'invasione, Theodore Roosevelt Jr., figlio del presidente. Sopravvisse agli sbarchi, ma il 57enne Roosevelt morì di infarto in Francia un mese dopo.

Utah Beach Museum


Un famoso spot fotografico si trova di fronte alla statua della barca di Higgens fuori dove 3 U.S.G.I. colpiscono continuamente la spiaggia. Il museo ospita numerosi reperti importanti tra cui un bombardiere originale B26-Martin Marauder e una barca Higgens (mezzi da sbarco, veicoli, personale – LCVP).

Utah Beach


Concediti un momento per passeggiare tra le dune per ammirare quella che oggi è una spiaggia tranquilla. Lo sviluppo è molto limitato sulle spiagge dello sbarco.

Monumento di Pointe du Hoc Ranger

Monumento di Pointe du Hoc Ranger

A metà strada tra le spiagge dello Utah e di Omaha c'era una postazione di armi tedesche su un promontorio seduto su una scogliera dove i tedeschi potevano costruire entrambe le spiagge dello sbarco. La mattina presto del 6 giugno, un gruppo appositamente addestrato di Ranger statunitensi si è avvicinato alle scogliere dall'acqua e ha sparato grossi rampini in modo da poter scalare le scogliere e disabilitare le pistole. Le barche finirono dapprima nella parte sbagliata della riva, quindi i rampini non funzionarono come previsto.

Monumento di Pointe du Hoc Ranger


Molto è andato storto con l'operazione, inclusa la sorpresa che quando alla fine raggiunsero la cima dopo una grande perdita di vite umane le pistole erano state spostate. Tuttavia, sono stati rapidamente individuati e disabilitati. Il monumento a Pointe du Hoc Ranger comprende i resti delle posizioni tedesche originali e i crateri a conchiglia del bombardamento navale iniziale del sito.

Omaha Beach

Omaha Beach

La spiaggia di Omaha era la più sanguinosa delle 5 spiagge dello sbarco. Questa è la spiaggia che abbiamo visto Tom Hanks e il suo assalto di squadra nel Salvataggio del soldato Ryan. In questi giorni una grande scultura in metallo domina la spiaggia. La scultura, Memoriale della spiaggia di Les Braves Omaha, si suppone che rappresenti le ali della speranza e della fraternità, nonché la chiamata "Rise, Freedom!".

Ci sono molti musei nell'area della Normandia. Il museo sulla spiaggia di Omaha era uno di quelli con una buona reputazione, ma abbiamo erroneamente visitato quello proprio sulla spiaggia che francamente non credo valga la pena. Salta quello e visita quello più indietro lungo quella strada chiamato il Museo di Overlord. Gli sbarchi del D-Day furono la battaglia di apertura della Battaglia della Normandia che portava il nome in codice Operation Overlord.

Cimitero di Omaha


Il più grande dei cimiteri americani è vicino a Omaha Beach. Merita una visita, soprattutto alla fine del pomeriggio, quando faranno saltare i rubinetti e abbasseranno la bandiera americana.

Giorno 2

Il secondo giorno ci avventuriamo al confine occidentale della Normandia, dove si incontra con la Bretagna. Lì, appena fuori dalla foce dei fiumi Sélune, Sée e Couesnon, si trova il monastero medievale e la fortezza di Mont Saint-Michel.

Mont Saint-Michel

Mont Saint-Michel

Abbiamo visitato l'abbazia di Mont Saint-Michel. Probabilmente hai visto le foto di questa abbazia costruita su una roccia nella baia al largo della costa della Normandia. Così abbiamo fatto, ma abbiamo comunque emesso un "wow" involontario quando è apparso alla luce. Ci era stato detto di quanto le folle peggiorassero, ma tutto quello che posso dire è visitare alla fine di marzo come abbiamo fatto per sfuggire alla folla in Normandia. Il nostro clima è stato freddo la mattina ma soleggiato e caldo a metà giornata.

Abbiamo visto che se sei lì quando c'è la folla puoi prendere la principale strada turistica trafficata fino all'abbazia o appena dentro il cancello puoi tornare indietro. Siamo saliti in un modo e indietro nell'altro.

Mont Saint-Michel


Mont Saint-Michel è noto per le sue maree che trasformano l'abbazia in un'isola con l'alta marea, o almeno lo facevano prima della costruzione della strada rialzata. Abbiamo parcheggiato la nostra macchina dove tutti dovevano parcheggiare e poi invece di prendere la navetta gratuita siamo usciti dall'abbazia per goderci il panorama. Ci vuole un po 'di tempo per camminare, quindi abbiamo preso di nuovo la navetta gratuita.

Mont Saint-Michel è piuttosto turistico quando sei sulla via principale ma mi è piaciuto molto. Non abbiamo fatto tutti i minuscoli musei che puoi a Mont Saint-Michel: Archeoscope, Museo di storia, Museo marittimo ed ecologico e la casa di Tiphaine. È possibile ottenere un abbonamento combinato per 9 euro ma sembravano avere recensioni contrastanti. La segnaletica, come abbiamo capito, è solo in francese, quindi abbiamo deciso di saltarli durante la nostra visita abbreviata di 3 giorni.

Abbiamo visitato l'Abbazia principale con l'audioguida che consiglio vivamente. L'ammissione era di 10 euro ciascuno più abbiamo ottenuto un'audioguida per 3 euro. L'audioguida descriveva come le diverse stanze venivano usate nel corso dei secoli, incluso un periodo in cui l'isola era una prigione nel 1700.

L'abbazia di Mont Saint-Michel e la baia sono patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Sidro e Calvados alla Billy's Farm

La nostra visita a Mont Saint-Michel non è durata tutto il giorno, quindi abbiamo usato un po 'di pomeriggio per assaggiare il sidro di mele e il calvados per cui la Normandia è famosa. La zona coltiva molte mele, quindi un francese intelligente molto tempo fa ha capito che ci deve essere un modo per trasformarle in alcol. Mentre conoscevamo il sidro duro, non avevamo mai provato il calvados, che è un brandy di mele o pere.

Abbiamo fatto un giro per i terreni della fattoria, inclusi alcuni frutteti. C'è una cappella per i motivi che in seguito abbiamo appreso è originale per la fattoria dal 1600. Attraversammo anche la stanza della botte dove stava invecchiando il Calvados.

Quando tornammo nella sala di degustazione, una giovane donna ci offrì degustazioni di 3 sidri, 3 annate di Calvados (44% di alcol) e 2 pommeaus diversi (miscela di Calvados e succo di mela, con 17 e 22% di alcol) e un sidro di mele ghiacciate (o vino, non siamo sicuri) fatto lasciando congelare le mele. I 3 sidri variavano in base al livello di dolcezza: dolce, fraische e brut. Il Calvados iniziò all'età di 8, 12 o 25 anni. Ci è piaciuto il centro di entrambe le gamme. Siamo rimasti sorpresi di scoprire che ci è piaciuto il vino di ghiaccio, che non è leggero come il vino di ghiaccio dell'uva, ed è più ricco, un po 'come un porto. Ne abbiamo una bottiglia da portare con noi.


Abbiamo trovato un ottimo posto per assaggiare il sidro alla Billy's Farm di Rots, che si trova 23 minuti a est di Bayeux. Billy’s Farm era una stravagante fattoria rilassata con molta arte e carattere. Capita anche di produrre un buon alcool di mele.

Arazzo di Bayeux

A Bayeux, puoi trovare lo storico arazzo di Bayeux che abbiamo visitato alla fine del secondo giorno. Il Bayeux Tapestry è un arazzo lungo 70 metri che racconta la storia dell'invasione dell'Inghilterra nel 1066 dal punto di vista di William.

L'arazzo raffigura la vittoria di Guglielmo il Conquistatore su Harold il "rompiscatole". Presta particolare attenzione alla storia prima dell'invasione in cui Harold giura a William e combatte persino al suo fianco. Tieni d'occhio la cometa di Halley che appare snervante intorno alla morte del re Edoardo il confessore, cognato di Harold. La morte di Harold senza erede fece precipitare l'invasione normanna.

L'arazzo è ospitato nel suo museo che impiega circa un'ora e mezza per visitare. È ben presentato in modo che anche gli appassionati di non-storia possano apprezzarlo.

3 ° giorno

Il nostro terzo giorno, dovevamo tornare a Charles de Gaulle per prendere il TGV il giorno successivo fino alla Francia meridionale per la nostra lussuosa crociera su chiatte sul canale. Tornammo indietro attraverso due antiche città storiche della Normandia.

Honfleur

Honfleur

Il porto di Honfleur collega la Senna strategica con la Manica e l'Oceano Atlantico. Fu un importante porto per i francesi fino alla costruzione del moderno porto di Le Havre. Ha iniziato a declinare nel corso del 18 ° secolo, che ha preservato la natura storica della città vecchia.

Santa Caterina d'Alessandria, Honfleur, Francia


Oltre al porto colorato, l'altro sito da vedere a Honfleur è la chiesa di legno di Santa Caterina d'Alessandria, che è la chiesa di legno più antica di Francia. La chiesa fu costruita come una "chiesa temporanea" subito dopo la guerra dei cento anni. I costruttori di chiese erano costruttori di navi e si può vedere come la sua doppia navata assomiglia a due navi rovesciate. Uno dei motivi per cui si trova ancora è che il campanile fu costruito non collegato alla chiesa in caso di incendio provocato da fulmini … che è accaduto.

Quando arrivammo, c'era un grande mercato vicino al porto e vicino alla chiesa, con vestiti, cestini, pesce, carne, prodotti da forno e molti prodotti.

Rouen

Rouen

Rouen è la capitale della regione della Normandia. Fu una delle capitali della dinastia anglo-normanna fondata da Guglielmo il Conquistatore. Durante quel periodo era una delle città più grandi e importanti della Francia. La città ha numerose strade con edifici storici a graticcio.

Chiesa di Santa Giovanna d'Arco


La città è forse meglio conosciuta per il luogo in cui Giovanna d'Arco fu bruciata sul rogo. Oggi vicino a quel punto c'è una chiesa dedicata all'ormai canonizzata Giovanna. La chiesa è una chiesa molto moderna e abbastanza diversa dalla tipica chiesa francese che hai visto. Abbiamo anche visto la cattedrale principale della città, che è incantevole ma non eccezionale.

Museo delle Belle Arti di Rouen


Abbiamo visitato il Museo delle Belle Arti (Musée des Beaux-Arts de Rouen) che merita una sosta a meno che non vi dirigiate a Parigi e avremo il tempo di vedere i musei d'arte di quella città. È gratis. Alcuni dei miei lavori preferiti sono in una galleria a sinistra dell'ingresso principale.

Parigi

Siamo stati di nuovo la scorsa notte in un hotel d'aeroporto a Charles de Gaulle.

Cibo

Insieme al tuo bicchiere di sidro, il pasto tipico della Normandia da avere è una galette che è una crepe di grano saraceno. Di solito sono salati e abbastanza sazianti. A Bayeux, ci siamo goduti una galette al Moulon de Gallette. Per dessert, abbiamo avuto la Notre Dame, mele, caramello salato e abbiamo aggiunto il gelato. Meno tradizionale ma così buono.

Carta geografica

Scopri di più sulla Normandia ascoltando Viaggio in Normandia in Francia – Episodio 275

Guarda tutte le mie foto della Normandia

3 Day sin Normandy | Cosa fare in Normandia | Cosa vedere in Normandia #travel #trip #vacation #france #normandy #beaches #invasion # d-day #rouen # ww2 #landings #itinerary #battle #cemetary #map #history