spot_img
More
    spot_img
    HomeMondo"Vi amo ragazzi!": Elon Musk ottiene un accordo di retribuzione da 44,9...

    “Vi amo ragazzi!”: Elon Musk ottiene un accordo di retribuzione da 44,9 miliardi di dollari dopo il voto di Tesla

    -

    Musk elogia la “fantastica base azionaria” dopo il voto per ripristinare l’accordo di compensazione respinto dal giudice statunitense.

    Muschio
    Il CEO di Tesla, Elon Musk, ha ottenuto l’approvazione degli azionisti per un accordo di compensazione su tutte le azioni del valore di circa 45 miliardi di dollari [Kirsty Wigglesworth/Pool via Reuters]

    Elon Musk ha riconquistato il suo pacchetto salariale da 44,9 miliardi di dollari presso la casa automobilistica elettrica Tesla dopo che gli azionisti hanno votato per ripristinare l’accordo di compensazione in un chiaro sostegno alla sua leadership.

    Il voto all’assemblea annuale di Tesla giovedì è arrivato dopo che un giudice dello stato americano del Delaware ha respinto l’accordo dopo aver scoperto che il consiglio di amministrazione della società era troppo vicino a Musk e non aveva protetto gli interessi degli azionisti.

    “Voglio solo iniziare dicendo, dannazione, vi amo ragazzi!” ha detto esultante Musk mentre appariva sul palco dopo il voto.

    “Abbiamo la base azionaria più straordinaria. Voglio dire, è semplicemente incredibile.”

    L’accordo retributivo di Musk è stato valutato a circa 56 miliardi di dollari al picco del prezzo delle azioni di Tesla alla fine del 2021, ma da allora è diminuito di valore di circa un quarto in concomitanza con il calo del prezzo delle azioni della società.

    Il voto degli azionisti non significa necessariamente che Musk riceverà il pacchetto retributivo, ma potrebbe rafforzare l’appello di Tesla contro la sentenza del Delaware contro l’accordo.

    Nella sua decisione di gennaio, il giudice del Delaware Kathaleen McCormick ha descritto il pacchetto salariale come “insondabile”.

    “Travolto dalla retorica del ‘tutto al rialzo’, o forse affascinato dall’appello di Musk come superstar, il consiglio non ha mai posto la domanda da 55,8 miliardi di dollari: il piano era davvero necessario affinché Tesla trattenesse Musk e raggiungesse i suoi obiettivi?” McCormick ha scritto nella sua decisione.

    Musk, che ha fondato Tesla nel 2003, non riceve uno stipendio per essere alla guida della casa automobilistica.

    Secondo i termini del suo accordo salariale del 2018, Musk ha accettato di ricevere azioni per un valore di circa l’1% del capitale di Tesla ogni volta che la società raggiungesse uno dei suoi obiettivi operativi e finanziari.

    Mentre l’attività di Tesla è cresciuta vertiginosamente sotto la guida di Musk, portando a un certo punto il valore di mercato dell’azienda a 1,24 trilioni di dollari, le vendite hanno subito un forte rallentamento a causa della crescente concorrenza da parte dei produttori cinesi di veicoli elettrici.

    Musk ha anche suscitato polemiche con le sue opinioni esplicite sulla politica e con la percezione combattuta di essere troppo disperso a causa del suo coinvolgimento in sei società, tra cui la società missilistica SpaceX e la piattaforma di social media X.

    Le azioni di Tesla sono aumentate dello 0,7% nelle negoziazioni after-hours di giovedì, dopo aver guadagnato in precedenza il 2,9% in seguito all’annuncio di Musk sui social media che gli investitori avevano sostenuto l’accordo.

    Prima del voto di giovedì, Musk aveva espresso dubbi sul suo futuro in Tesla.

    A gennaio, Musk aveva dichiarato in un post su X che avrebbe preferito costruire prodotti di intelligenza artificiale e robotica al di fuori di Tesla se non avesse potuto avere una partecipazione del 25% nella società.

    Musk è già di gran lunga il maggiore azionista di Tesla, con oltre il 20% del suo capitale.

    Giovedì gli azionisti di Tesla hanno anche approvato le proposte di spostare la sede della società dal Delaware al Texas e di rinominare Kimbal Musk e James Murdoch – rispettivamente fratello di Musk e figlio del magnate dei media Rupert Murdoch – nel consiglio di amministrazione della società.

    Tesla non ha annunciato il conteggio dei voti, ma diversi grandi investitori istituzionali si sono opposti all’accordo, tra cui Norges Bank Investment Management, il più grande fondo sovrano del mondo.

    Related articles

    Stay Connected

    0FansLike
    0FollowersFollow
    0FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe
    spot_img

    Latest posts