Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Tongue-Tie: cos’è e come viene trattato

Tongue-Tie: cos’è e come viene trattato

0
4

Il tie-tingue è più di una semplice metafora per inciampare nelle tue parole. È una vera condizione orale che può avere un impatto su molte cose, dall’allattamento al seno alle vie aeree, dalla parola alla salute dentale.

Tuttavia, la ricerca sull’uso della lingua si sta evolvendo e ci sono molte cose che vengono fraintese. Se a tuo figlio è stato diagnosticato il letargo, ecco cosa devi sapere per capire i passaggi successivi.

Cos’è il lecca-lecca?

Problemi orali come i legami della lingua e delle labbra si sviluppano nell’utero a causa di una mutazione genetica trasmessa come tratto dominante.

Un bambino nato con un legame alla lingua, o anchillogssia, avrà un frenulo eccessivamente corto o spesso che limita il movimento della lingua. Il frenulo è una piccola fascia di tessuto che si estende dal pavimento della bocca al fondo della lingua.

I legami di lingua sono spesso classificati in modi diversi. Alcuni operatori sanitari classificheranno un lecca-lecca secondo il sistema di classificazione Coryllos I-IV, ad esempio tipo I, tipo II, tipo III e tipo IV.

A differenza del sistema di classificazione numerica che etichetta il grado di gravità del cancro, queste classificazioni numeriche non guidano necessariamente la diagnosi o il trattamento. Invece, sono usati per scopi descrittivi per spiegare dove la cravatta si attacca alla lingua.

Altri professionisti del settore sanitario classificheranno una cravatta lingua solo come “anteriore” o “posteriore”, mentre altri ancora utilizzano lo strumento di valutazione Hazelbaker per la funzione del frenulo linguale (HATLFF) per valutare la funzione della lingua.

L’HATLFF è l’unico strumento di valutazione ampiamente utilizzato che valuta la funzione della lingua. La maggior parte dei professionisti dell’allattamento usa l’HATLFF per determinare se un bambino potrebbe essere un candidato per un intervento chirurgico (e quindi fare riferimento a uno specialista di conseguenza).

Quanto è comune il tarlo?

Sebbene l’esatta prevalenza del lenimento della lingua sia sconosciuta, le prove attuali suggeriscono un’occorrenza dal 3 al 5%, con un intervallo dallo 0,1 al 10%, a seconda dei criteri utilizzati per valutare il frenulo. Alcuni operatori sanitari hanno fornito stime aneddotiche fino al 25% di prevalenza.

Bobby Ghaheri, MD, un otorinolaringoiatra, afferma che è molto importante distinguere che la prevalenza dal 3 al 5 percento tiene conto solo del legame lingua anteriore evidente o visibile.

“Il motivo per cui sentiamo parlare di più di tacca-lingua adesso è che ricerca negli ultimi 10-11 anni ha dimostrato che la parte della lingua responsabile dell’aspirazione è il centro della lingua, non la punta”, afferma Ghaheri.

Questa ricerca più recente si riferisce alla parte della lingua ristretta da una legatura posteriore, che Ghaheri dice sia un termine un po’ improprio poiché la legatura è ancora sotto la parte anteriore della lingua ma meno visibile.

Ma questo cambiamento, che include l’identificazione di quando il frenulo si attacca al centro della lingua e alla punta, potrebbe essere uno dei motivi per cui vediamo che alcune ricerche raggiungono il 10% di prevalenza.

Chi diagnostica un lecca-lecca?

Il pediatra di tuo figlio o il medico di base può diagnosticare un legame lingua. Tuttavia, Andrea Tran, RN, MA, IBCLC, afferma che un consulente per l’allattamento potrebbe essere la prima persona a notare un nodo alla lingua durante la valutazione di problemi di allattamento al seno.

Tran dice che alcuni dei segni e sintomi più comuni di un legame con la lingua includono dolore ai capezzoli e traumi nella madre, così come problemi del bambino come problemi a rimanere attaccati, clic durante l’allattamento e scarso trasferimento di latte, che può portare a problemi con aumento di peso e produzione di latte.

In questi casi, Tran indirizza la madre e il bambino al proprio medico per un’ulteriore valutazione. Se il loro medico non è addestrato nell’identificare i legami linguistici o hanno dubbi su una diagnosi, Tran consiglierà al genitore di far valutare il bambino da un medico dell’orecchio, del naso e della gola (ORL o otorinolaringoiatra) o dal dentista pediatrico.

L’obiettivo della valutazione, afferma Ghaheri, è determinare il grado di tensione del frenulo del labbro e della lingua sul tessuto circostante.

Una valutazione approfondita di un legame lingua, specialmente quando si determina se intervenire chirurgicamente, dovrebbe includere la valutazione della funzione della lingua, in particolare durante l’alimentazione, oltre alla valutazione della tensione dei tessuti.

Come viene trattata la lingua?

La decisione di trattare una lingua-tip spesso si riduce alla gravità. Alcuni operatori sanitari adotteranno un approccio attendista per i casi molto lievi, mentre altri consiglieranno una frenotomia (chiamata anche frenectomia), che è la procedura utilizzata per rilasciare il frenulo linguale.

“Le frenotomie sono semplici, di solito richiedono solo pochi minuti per essere eseguite e possono essere eseguite nello studio di un medico”, afferma Jessica Madden, MD e direttore medico di Aeroflow Breastpumps. L’effetto indesiderato più comune è una lieve quantità di sanguinamento.

Mentre una frenotomia è di solito una procedura abbastanza semplice, i genitori o gli operatori sanitari devono allungare fisicamente il tessuto che è stato tagliato o laserato ogni giorno per almeno 3-4 settimane dopo. Ciò impedisce al tessuto di ricrescere troppo strettamente durante il processo di guarigione.

Gli allungamenti non sono complicati, ma alla maggior parte dei bambini non piacciono e può essere difficile per i genitori.

Questa procedura è spesso una scelta per i genitori che hanno problemi legati all’allattamento al seno del loro bambino.

UN studio 2016 2016 hanno scoperto che il rilascio chirurgico della lingua o del labbro, e più specificamente, del legame della lingua posteriore, ha portato a miglioramenti negli esiti dell’allattamento al seno materno e infantile. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che i miglioramenti si sono verificati presto, una settimana dopo la procedura, e hanno continuato a migliorare per diverse settimane.

Ghaheri afferma che il trattamento con la lingua legata dipende dalla gravità, dall’età e dai sintomi. “Esistono tecniche di rilascio chirurgico di semplice taglio della fascia anteriore – questo è il più comune, ma molti ritengono che sia inadeguato perché non rilascia la linguetta posteriore”, dice.

Ghaheri preferisce non tagliare con le forbici, ma usare un laser, che in genere si traduce in meno sanguinamento. Sottolinea anche l’importanza del supporto sintomatico, come consulenti per l’allattamento, logopedisti e terapisti occupazionali: “È sempre un lavoro di squadra”.

Il trattamento delle difficoltà con l’allattamento al seno nei neonati con frenotomia è un argomento controverso. Sebbene la procedura sia relativamente a basso rischio, alcune persone mettono in dubbio la necessità di rimuovere un laccio per aiutare con l’alimentazione.

Le complicazioni della procedura potrebbero includere sanguinamento, infezione, danni alla lingua o alle ghiandole salivari o, se gli allungamenti non vengono eseguiti in seguito, la ricrescita della stretta lingua.

In definitiva, la decisione di rilasciare un lenzuolino dovrebbe essere tra un medico e un paziente, o in questo caso, un medico e il genitore del paziente. Ciò consentirà ai genitori di prendere la decisione migliore per le loro circostanze uniche.

Se una frenotomia non è raccomandata, Madden dice che altri modi per gestire i legami linguistici includono la terapia craniosacrale, gli interventi di allattamento, la terapia fisica e occupazionale e la terapia motoria orale.

In che modo il legame lingua influisce sull’allattamento al seno?

I legami di lingua possono avere un impatto sull’assistenza infermieristica, affermano tutti e tre gli esperti. “Il legamento della lingua impedisce la chiusura a bocca aperta e, se non c’è, non c’è aspirazione”, spiega Ghaheri. In quei casi, dice che il bambino usa le labbra e le gengive per resistere, il che avvia la cascata di vari sintomi.

Madden afferma che è ben documentato che il legame con la lingua può causare dolore durante l’allattamento. I legami della lingua possono anche interferire con l’attaccamento, dice, perché la lingua non è in grado di estendersi ed elevarsi per attaccarsi efficacemente al capezzolo e rimuovere il latte.

“Sia il dolore che un attacco inefficace possono portare a una diminuzione della produzione di latte, aerofagia (ingestione di troppa aria) e incapacità di crescere o scarso aumento di peso”, afferma Madden. Detto questo, sottolinea che abbiamo un disperato bisogno di ulteriori ricerche sugli effetti dei legami linguistici sui bambini.

Effetti a lungo termine di un lecca-lecca non trattato

Sappiamo che il letargo può contribuire a problemi di aumento di peso e incapacità di prosperare durante l’infanzia. Ma i potenziali problemi con un legame lingua non trattato non finiscono quando il bambino smette di allattare al seno.

Oltre ai problemi di alimentazione, il legame con la lingua può anche causare problemi di occlusione dentale (disallineamento) e salute ortodontica. Ma ancora una volta, Ghaheri dice che le prove stanno ancora emergendo.

Secondo Stanford Children’s Health, anche l’articolazione del linguaggio e la biomeccanica orale possono essere influenzate dal legame della lingua. Sebbene la capacità di apprendere la parola non sia un problema, un tic tac non trattato può causare problemi con il modo in cui un bambino pronuncia le parole.

Alcune famiglie scelgono di non trattare la lingua perché sono state avvisate che si allungherà nel tempo. Mentre molti fornitori sostengono questa affermazione, c’è un emergente corpo di ricerca che dice che il frenulo stesso è costituito da un’elevata quantità di cellule di collagene che non si allungano.

Tuttavia, in alcuni casi, non ci sono effetti a lungo termine dell’abbandono della lingua. Man mano che un bambino cresce, il suo funzionamento orale può compensare il movimento limitato della lingua.

Altri legami orali

Le cravatte labiali e buccali (guancia) sono altre due legature orali che potresti trovare nei bambini. Simile a un legame della lingua, un legame del labbro superiore o un frenulo labiale superiore è il tessuto molle che attacca il labbro superiore alle gengive anteriori.

Tutti i neonati hanno un certo grado di attaccamento del labbro superiore, ma possono verificarsi problemi con l’alimentazione se le labbra superiori non sono in grado di muoversi perché la legatura del labbro è così stretta o rigida. Un labbro non trattato può anche potenzialmente portare alla carie e ad altri problemi dentali una volta che i denti di un bambino iniziano a spuntare.

Sebbene rari, alcuni bambini possono anche avere un legame buccale, che è un legame anormale che si estende dalle guance alle gengive.

Sebbene molti studi supportino il trattamento dei legami linguali anteriori per alleviare i problemi di allattamento al seno, i legami del labbro superiore sono ancora in fase di studio per ulteriori raccomandazioni basate sull’evidenza relative alla diagnosi e al trattamento.

L’asporto

Rilasciare un laccio è una procedura sicura e semplice che può aiutare con i problemi di allattamento al seno.

Se riscontri problemi con l’allattamento al seno o pensi che il tuo bambino abbia il nodo alla lingua, contatta il medico, l’ostetrica o il consulente per l’allattamento. Saranno in grado di eseguire una valutazione e indirizzarti per il trattamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here