T-Mobile non sta effettivamente bloccando l’inoltro privato di iCloud

0
32
Logo T-Mobile su edificio
Mihai_Andritoiu/Shutterstock.com

La polemica è aumentata quando i rapporti hanno mostrato che T-Mobile stava bloccando la nuova funzione di inoltro privato iCloud di Apple sulla sua rete. Tuttavia, T-Mobile ha messo a tacere queste affermazioni affermando che non sta bloccando nulla.

Come usare iCloud+ Private Relay

IMPARENTATOCome usare iCloud+ Private Relay

Dopo che le segnalazioni sono circolate su Internet, T-Mobile è stata costretta a intervenire e spiegare che l’unica volta in cui Private Relay è stato bloccato è stato quando gli utenti avevano abilitato il controllo genitori sui propri dispositivi.

In una dichiarazione a 9To5Mac, T-Mobile ha dichiarato: “I clienti che hanno scelto piani e funzionalità con filtro dei contenuti (ad es. i controlli dei genitori) non hanno accesso a iCloud Private Relay per consentire a questi servizi di funzionare come previsto. Tutti gli altri clienti non hanno restrizioni”.

Tuttavia, 9To5Mac afferma di non avere nessuna di queste funzionalità di filtro dei contenuti abilitate e di non essere ancora in grado di utilizzare la funzione di Apple come previsto. Quindi, è ancora relativamente poco chiaro cosa stia succedendo. Qualcosa impedisce loro di usarlo, ma se l’affermazione di T-Mobile è corretta, non sembra che il vettore sia responsabile.

Il messaggio di errore originale su iPhone è il seguente:

Il tuo piano cellulare non supporta iCloud Private Relay. Con Private Relay disattivato, questa rete può monitorare la tua attività su Internet e il tuo indirizzo IP non è nascosto da tracker o siti Web noti.

Sicuramente suona come qualcosa da parte del corriere, ma potrebbe essere qualche altro tipo di errore che sta causando il problema.

IMPARENTATO: Cos’è l’inoltro privato di Apple ed è una VPN migliore?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here