Sospetto di attacco alla metropolitana di New York arrestato, è accusato di “terrorismo”.

0
25

Frank R James, 62 anni, è l’unico sospettato in una sparatoria su un treno della metropolitana di Brooklyn che ha ferito almeno 23 persone.

La polizia di New York City e le forze dell’ordine guidano in metropolitana il sospetto di sparare a Frank R James, al centro, lontano da una stazione di polizia a New York [Seth Wenig/AP Photo]

Un uomo ricercato in relazione a una sparatoria su un treno della metropolitana di New York è stato arrestato dopo una caccia all’uomo di 30 ore, hanno annunciato i funzionari.

Frank R. James è stato arrestato nel quartiere dell’East Village a Manhattan mercoledì pomeriggio, ha detto il commissario di polizia di New York Keechant Sewell.

“Ci auguriamo che questo arresto porti un po’ di conforto alle vittime e alla gente della città di New York”, ha detto Sewell ai giornalisti durante una conferenza stampa.

L’attacco di martedì mattina ha provocato un’onda d’urto nella città più grande degli Stati Uniti, dove milioni di persone prendono la metropolitana ogni giorno.

Un aggressore ha fatto esplodere fumogeni a bordo di un treno della metropolitana intorno alle 8:30 ora locale (12:30 GMT), quindi ha aperto il fuoco con una pistola, sparando 23 volte.

Una foto combinata mostra Frank James
Frank R James è accusato di aver commesso un attacco “terrorismo” ai trasporti di massa [US Attorney’s Office for the Eastern District of New York/Handout via Reuters]

Dieci persone sono rimaste ferite da colpi di arma da fuoco mentre altre 13 sono rimaste ferite dal fumo o dal panico per uscire dal treno dopo la sparatoria, hanno detto le autorità di New York. Nessuna delle ferite da arma da fuoco era pericolosa per la vita, hanno detto i funzionari.

La polizia ha rilasciato fotografie e video di James – prima nominato come persona di interesse nelle ore successive all’attacco, poi nominato sospetto dal sindaco di New York Eric Adams – e ha invitato il pubblico a farsi avanti con qualsiasi informazione.

“Miei compagni newyorkesi, l’abbiamo preso. L’abbiamo preso”, ha detto Adams durante la conferenza stampa di mercoledì. “Proteggeremo la gente di questa città e arresteremo coloro che credono di poter portare il terrore ai newyorkesi di tutti i giorni”.

James deve affrontare un’accusa federale di attacco di “terrorismo” ai trasporti di massa, hanno detto i funzionari, che comporta l’ergastolo se condannato.

La polizia ha detto che il 62enne ha sparato martedì con una pistola semiautomatica che è stata successivamente recuperata sulla scena, insieme a tre caricatori di munizioni estese, un’accetta, alcuni fuochi d’artificio di consumo e un contenitore di benzina o benzina.

Gabriel Elizondo di Al Jazeera, in un reportage da New York, ha affermato che l’arresto di James è stato “un enorme sospiro di sollievo per milioni di newyorkesi che sono stati molto… ansiosi tutto il giorno”.

Elizondo ha osservato che “finora non c’è un motivo ovvio” per l’attacco, poiché le indagini su quanto accaduto sono in corso. “Ma questo è chiaramente ciò che sarà nella mente di tutti: ‘Cosa spingerebbe qualcuno a fare questo?'”, ha detto.

James è stato arrestato dopo essere stato individuato da passanti che hanno pubblicato le sue foto sui social media che hanno allertato la polizia, secondo quanto riferito dai media locali. Le autorità hanno anche ricevuto una telefonata da un cittadino alla linea di punta di Crime Stoppers.

Il Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms, and Explosives (ATF) degli Stati Uniti ha stabilito che James aveva acquistato la pistola usata nell’attacco nel 2011, ha detto ai giornalisti John DeVito, il massimo funzionario dell’ATF a New York.

Il dipartimento di polizia di New York ha detto che James, che ha indirizzi a Filadelfia e Milwaukee, aveva lasciato le chiavi di un furgone U-Haul noleggiato sulla scena del crimine nella stazione della metropolitana 36th Street, nel quartiere di Sunset Park a Brooklyn.

Il furgone è stato trovato, non occupato, vicino a una stazione dove gli investigatori hanno stabilito che l’uomo armato era entrato nel sistema della metropolitana.

Un'immagine da una telecamera di sorveglianza situata a West 7th Street e Kings Highway a Brooklyn mostra un uomo che porta uno zaino nella mano destra e trascina una borsa a rotelle nella mano sinistra, mentre lascia il veicolo U-Haul.
Un’immagine di una telecamera di sorveglianza situata a West 7th Street e Kings Highway a Brooklyn è stata rilasciata dalle autorità [US Attorney’s Office for the Eastern District of New York/Handout via Reuters]

Gli investigatori ritengono che James sia andato a New York da Filadelfia lunedì. Hanno esaminato il video di sorveglianza che mostra un uomo corrispondente alla sua descrizione fisica che esce dal furgone martedì mattina presto, ha detto un funzionario delle forze dell’ordine all’agenzia di stampa Associated Press.

Un altro video mostra James che entra in una stazione della metropolitana di Brooklyn con una grossa borsa, ha detto il funzionario.

Oltre ad analizzare i record finanziari e telefonici collegati a James, gli investigatori stavano esaminando ore di video sconclusionati e pieni di parolacce che James aveva pubblicato su YouTube e altre piattaforme di social media mentre cercavano di discernere un motivo.

In un video, pubblicato il giorno prima dell’attacco, James critica il crimine contro i neri e afferma che è necessaria un’azione drastica. “Ci sono ragazzi che entrano qui ora che prendono le mitragliatrici e falciano persone innocenti”, dice James.

“Non migliorerà finché non lo faremo meglio”, ha detto, aggiungendo che pensava che le cose sarebbero cambiate solo se alcune persone fossero state “calpestate, prese a calci e torturate” fuori dalla loro “zona di comfort”.

La sorella di James, Catherine James Robinson, ha detto in un’intervista al New York Times che “è stato da solo per tutta la vita” e che è rimasta sorpresa dall’incidente. “Non credo che farebbe una cosa del genere. Non è nella sua natura fare una cosa del genere”, ha detto.