Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Sindrome del solo bambino: realtà provata o mito di lunga data?

Sindrome del solo bambino: realtà provata o mito di lunga data?

0
68

Sei figlio unico – o conosci figlio unico – che è stato chiamato viziato? Hai sentito dire che solo i bambini possono avere difficoltà a condividere, socializzare con altri bambini e accettare compromessi? Forse hai anche sentito che questi bambini crescono soli.

Questa cosiddetta "sindrome del solo figlio" ti rende più ansioso di dare al tuo bambino un fratello, pronto?

La verità è che solo i bambini a volte ottengono un brutto rap – e questo non è necessariamente giustificato, come vedremo presto. Ma questa reputazione dà ad alcune persone l'ansia – e altri, il permesso di stereotipare – quando si tratta di avere un solo figlio.

Ma potresti essere sorpreso di sapere cosa hanno da dire i ricercatori e gli psicologi sulla sola sindrome infantile. Quindi, se ti stai chiedendo se tuo figlio ha bisogno di un fratello per essere una persona a tutto tondo, ecco cosa tenere a mente.

Correlati: 9 consigli per genitori per crescere un figlio unico

Qual è l'origine dell '"unica sindrome del bambino"?

Molte persone hanno familiarità con gli stereotipi dei soli bambini. In effetti, potresti aver usato questo termine per descrivere qualcuno ad un certo punto della tua vita.

Ma la teoria della "sola sindrome del bambino" non è sempre esistita. Non è nato fino alla fine del 1800. Questo è quando gli psicologi infantili G. Stanley Hall ed E. W. Bohannon hanno usato un questionario per studiare e classificare i bambini con una serie di tratti diversi. Hall supervisionò lo studio ed entrambi gli uomini avevano idee basate su di esso pubblicate nei primi anni del 1900.

Fondamentalmente, la conclusione fu che i bambini senza fratelli possedevano un lungo elenco di tratti comportamentali negativi.

Hall è ampiamente citato al punto di dire che essere un figlio unico era una "malattia in sé". E Bohannon ha usato i risultati del sondaggio (non una scienza molto precisa, come sappiamo ora) per concludere che solo i bambini hanno un "contrassegno tendenza alle peculiarità "che sono della varietà" svantaggiosa ". Entrambi hanno spinto l'idea che i bambini starebbero meglio con i fratelli.

Alcuni studi e ricerche concordano con Hall e Bohannon in una certa misura. Tuttavia, il consenso è che le loro scoperte non erano scientifiche e imperfette, rendendo essenzialmente solo la sindrome della bambina un mito.

In effetti, l'opera originale sull'argomento è stata screditata in modo così scrupoloso che non ci sono molte ricerche recenti sull'argomento.

Correlati: 5 consigli per allevare fratelli di età molto diverse

Caratteristiche della sindrome del solo bambino

Hall ha descritto solo i bambini come viziati, egoisti / egocentrici, disadattati, prepotenti, antisociali e soli.

Coloro che aderiscono alla teoria credono che solo i bambini siano viziati perché sono abituati a ottenere ciò che vogliono dai loro genitori, compresa un'attenzione indivisa. La convinzione è che diventeranno individui egoisti che pensano solo a se stessi e ai propri bisogni.

Inoltre, si ritiene che la mancanza di interazione con un fratello causi solitudine e tendenze antisociali.

Alcuni pensano addirittura che questi effetti portino all'età adulta, con solo i bambini che hanno difficoltà ad andare d'accordo con i colleghi, mostrando ipersensibilità alle critiche quando invecchiano e avendo scarse abilità sociali.

Ma mentre questa teoria si è fatta strada nella cultura popolare (accanto alle teorie sull'ordine di nascita), è anche ampiamente infondata. Ricerche più recenti hanno dimostrato che essere figlio unico non ti rende necessariamente diverso da un pari con i fratelli. E la mancanza di un fratello non ti condanna a diventare autoassorbente o antisociale.

Cosa dice la ricerca sull'unica sindrome infantile?

I ricercatori hanno condotto numerosi studi negli ultimi 100 anni su soli bambini per determinare se lo stereotipo è vero. È interessante notare che i risultati sono stati misti. Ma dagli anni '70 sembra che forse la maggior parte degli studi sui soli bambini abbia smascherato l'esistenza di una "sindrome".

Eccezioni a questo sono state attentamente esaminate. Ad esempio, in Quebec, campioni della comunità hanno riferito che solo i bambini "di età compresa tra i 6 e gli 11 anni avevano un rischio maggiore di disturbi mentali". Ma alcuni anni dopo, un altro gruppo di ricercatori ha dichiarato che non c'è differenza tra i bambini senza fratelli e bambini con un fratello quando si tratta di salute mentale, almeno nei bambini di età inferiore ai 5 anni.

E mentre è vero che solo i bambini possono ricevere più attenzione dai loro genitori, ciò non porta sempre all'egocentrismo o all'egoismo. (E siamo onesti: conosciamo tutti qualcuno che è egoista e ha fratelli.) Semmai, solo i bambini possono avere legami più forti con i genitori.

Il rispettato psicologo Toni Falbo ha svolto moltissime ricerche solo su minori negli ultimi 40 anni ed è considerato un esperto in materia. Ha ancora citato e intervistato ampiamente al riguardo.

In una delle sue recensioni della letteratura, ha scoperto che l'attenzione extra che un bambino riceve può essere positiva. Ha concluso che solo i bambini hanno ottenuto più di quelli nati più tardi nelle famiglie più numerose. Avevano anche meno bisogno di attaccamenti, forse perché non erano privati ​​dell'affetto.

In un'altra delle sue recensioni, Falbo ha analizzato 115 studi su soli bambini. Questi studi hanno esaminato le loro conquiste, carattere, intelligenza, adattamento, socievolezza e relazione genitore-figlio.

Sulla base del suo esame di questi studi, rispetto alle famiglie con più bambini, solo i bambini hanno superato diversi gruppi nelle aree di carattere, risultati e intelligenza. La valutazione di questi studi ha anche mostrato che solo i bambini avevano migliori relazioni genitore-figlio.

La domanda da un milione di dollari: La stessa Falbo è figlia unica? Anzi lo è.

Lo sapevate?

È opinione diffusa che in Cina, dove esiste una politica del figlio unico (OCP), il risultato sia una popolazione "piccoli imperatori", essenzialmente bambini che si adattano all'unico stereotipo della sindrome del bambino.

La ricerca di Falbo negli anni '90 ha esaminato 1.000 bambini in età scolare in Cina e ha trovato "pochissimi effetti a figlio unico".

UN studio più recente dei suoi ha suggerito che solo i bambini nati prima dell'OCP avevano una visione di sé meno positiva rispetto ai bambini con fratelli – un buco nella teoria secondo cui solo i bambini pensano più altamente di se stessi.

Cosa dicono gli esperti della sola sindrome infantile?

Molti psicologi concordano sul fatto che solo la sindrome del bambino è probabilmente un mito.

Una cosa da tenere a mente è che la ricerca di Hall ha avuto luogo in un periodo in cui molte persone vivevano nelle aree rurali. E di conseguenza, solo i bambini erano più isolati, forse con soli adulti con cui parlare. Questo isolamento probabilmente ha contribuito ai tratti caratteriali come il comportamento antisociale, le scarse abilità sociali e l'egoismo.

Solo i bambini nella cultura urbana e suburbana di oggi hanno molte opportunità di socializzare con altri bambini, praticamente dalla nascita: all'asilo, al parco e ai campi da gioco, a scuola, durante le attività extracurricolari e gli sport – ehi, anche online.

Anche gli psicologi lo concordano molti diversi fattori aiutano a modellare il carattere di un bambino. E la verità è che alcuni bambini sono naturalmente timidi, timidi, introversi e preferiscono attenersi a se stessi. Sarebbero così, indipendentemente dal fatto che avessero o meno fratelli – e va bene.

Sembra che ogni volta che un figlio unico mostra qualsiasi tipo di comportamento negativo, altri sono pronti ad attribuire questo alla sola sindrome del bambino. Tuttavia, questi comportamenti negativi possono verificarsi anche tra i bambini delle famiglie numerose.

Quindi, mentre gli psicologi non negano che solo i bambini possano essere a rischio per alcuni deficit sociali, questi tratti non si verificano su tutta la linea.

Quindi, se il tuo piccolo sembra timido, non c'è bisogno di presumere che la mancanza di fratelli sia il problema – o anche che ci sia un problema. Potrebbe essere solo una parte naturale della loro dolce personalità.

L'asporto

Se sei figlio unico o se decidi di avere un solo figlio, non devi preoccuparti solo della sindrome del bambino. Molti solo bambini sono persone gentili, compassionevoli e altruiste – che hanno anche forti legami con i loro genitori.

Se sei preoccupato per la possibilità che tuo figlio sviluppi alcuni tratti negativi, sappi che puoi guidarli nella giusta direzione. Incoraggia l'interazione con altri bambini in tenera età, fissa dei limiti e non esagerare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here