Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Schizofrenia senza allucinazioni

Schizofrenia senza allucinazioni

0
33

La schizofrenia è un disturbo neurocognitivo cronico che colpisce soprattutto la tua percezione della realtà. I sintomi di solito iniziano nell’adolescenza o nella prima età adulta. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), colpisce 1 adulto su 222 In tutto il mondo.

La schizofrenia è comunemente associata alla psicosi. Questo è un gruppo di sintomi che include allucinazioni e:

  • deliri
  • pensiero disorganizzato
  • comportamento disorganizzato
  • influenza piatta
  • catatonia

Un’allucinazione è un’esperienza sensoriale che ha origine nella tua mente piuttosto che da uno stimolo esterno. Un’allucinazione può influenzare uno o tutti i tuoi sensi. Ad esempio, potresti sentire qualcuno che parla che non c’è o sentire l’odore della benzina quando non c’è nessun regalo.

Le allucinazioni possono essere molto convincenti. Potresti non riconoscerle come allucinazioni in questo momento.

Non tutti coloro che hanno la schizofrenia sperimenteranno allucinazioni, ma è molto comune. UN studio 2016 ha scoperto che l’80% delle persone con schizofrenia aveva allucinazioni, con il 53% che aveva allucinazioni che colpivano più sensi.

Detto questo, i medici riconoscono la schizofrenia come uno spettro. Non devi necessariamente avere allucinazioni per ricevere una diagnosi di schizofrenia.

Come viene diagnosticata la schizofrenia?

Molti sintomi sono associati alla schizofrenia. Non tutti avranno gli stessi sintomi o lo stesso livello di gravità.

Nessun esame del sangue o scansione diagnostica può dirti se hai la schizofrenia. Tuttavia, i medici a volte usano questi test per escludere altre condizioni con sintomi simili, specialmente quelle che possono causare psicosi. Esempi inclusi:

  • Il morbo di Alzheimer
  • disturbo da uso di sostanze
  • alcuni disturbi del sonno

Per diagnosticare la schizofrenia, un medico prenderà la tua storia personale. Puoi aspettarti che ti chiedano se fai uso di droghe, sia a livello medico che ricreativo. Ti chiederanno anche se qualcuno nella tua famiglia ha una storia di malattia mentale.

I medici spesso diagnosticano la malattia mentale utilizzando i criteri delineati nel “Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali”. La 5a edizione, denominata DSM-5, è stata pubblicata nel 2013 e rivista nel 2022.

Secondo il DSM-5un medico può diagnosticare la schizofrenia se si hanno almeno due dei seguenti sintomi:

  • deliri
  • allucinazioni
  • discorso disorganizzato

Oppure, se hai solo uno dei sintomi di cui sopra, devi avere anche almeno uno dei seguenti sintomi:

  • comportamento molto disorganizzato o catatonico
  • sintomi negativi

Oltre ad avere sintomi che soddisfano i criteri di cui sopra, le persone con schizofrenia hanno anche difficoltà a prendersi cura di se stesse o a lavorare al lavoro o in contesti sociali.

Quali tipi di schizofrenia non hanno allucinazioni?

La versione precedente del DSM, chiamata DSM-4, separava la schizofrenia in cinque diversi sottotipi. Quando il DSM-5 è stato rilasciato, i sottotipi sono stati tutti rimossi. I medici ora vedono la schizofrenia come uno spettro e capiscono che i suoi sintomi potrebbero cambiare nel tempo.

Anche se i sottotipi di schizofrenia del DSM-4 non sono più condizioni diagnosticabili, alcune persone trovano che siano ancora un modo utile per pensare a diversi raggruppamenti di sintomi.

Diamo un’occhiata ai vecchi sottotipi di schizofrenia e come si relazionano con le allucinazioni.

Schizofrenia paranoica

Il raggruppamento di sintomi una volta chiamati schizofrenia paranoide sono generalmente quelli che la maggior parte delle persone associa alla schizofrenia. Mentre il DSM-4 era in uso, questo era il sottotipo più comune di schizofrenia.

La schizofrenia paranoica era definita da una preoccupazione per deliri o allucinazioni, ma senza discorsi o comportamenti disorganizzati e senza affetti piatti o inappropriati.

Poiché le allucinazioni erano fondamentali per una diagnosi di schizofrenia paranoica, questo sottotipo sarebbe abbastanza raro senza di esse. La schizofrenia paranoica senza allucinazioni dovrebbe includere forti delusioni.

Schizofrenia ebefrenica o disorganizzata

Le persone con schizofrenia ebefrenica, nota anche come schizofrenia disorganizzata, presentavano tutti i seguenti sintomi:

  • discorso disorganizzato
  • comportamento disorganizzato
  • affetto piatto o inappropriato
  • schizofrenia catatonica già esclusa

La schizofrenia ebefrenica comprendeva tutti i sintomi che la schizofrenia paranoica escludeva esplicitamente.

Questo sottotipo è un esempio di schizofrenia senza allucinazioni.

Schizofrenia catatonica

La catatonia è solitamente il risultato di una condizione psichiatrica, ma a volte può essere causata da una condizione fisica. La schizofrenia catatonica è stata definita da almeno due dei seguenti gruppi di sintomi:

  • catalessi (convulsioni di trance con rigidità), flessibilità cerosa (rimanendo in posizione) o stupore
  • movimento eccessivo senza scopo
  • negativismo estremo (resistenza a istruzioni o movimenti senza motivo) o mutismo (incapacità di parlare)
  • atteggiamenti (mantenere una posizione contro la gravità), movimenti stereotipati (movimenti frequenti e ripetitivi senza un obiettivo), manierismi (caricature di azioni tipiche) o smorfie
  • ecolalia (ripetendo il discorso di qualcun altro) o ecoprassia (copiando i movimenti del corpo di qualcun altro)

Poiché i sintomi della schizofrenia catatonica coinvolgevano la connessione del cervello al movimento, non sarebbe insolito avere questo sottotipo senza allucinazioni.

Schizofrenia indifferenziata

I medici diagnosticavano la schizofrenia indifferenziata se qualcuno soddisfaceva i requisiti per la schizofrenia, ma i loro sintomi non rientravano negli altri sottotipi.

Questo sottotipo di schizofrenia potrebbe includere persone con o senza allucinazioni.

Schizofrenia residua

La schizofrenia residua è stata utilizzata come diagnosi quando erano presenti solo sintomi negativi o quando erano presenti gli altri sintomi ma più attenuati.

Con la schizofrenia residua, le allucinazioni sarebbero assenti o meno gravi.

Il trattamento cambia se non hai allucinazioni?

Poiché la schizofrenia è uno spettro che include molti sintomi diversi, il medico utilizzerà un piano di trattamento che soddisfi le tue esigenze particolari. Se non soffri di psicosi, che include allucinazioni, potresti non aver bisogno di assumere farmaci antipsicotici come parte del tuo trattamento.

Le allucinazioni sono comuni tra le persone con schizofrenia. Tuttavia, solo perché non si verificano allucinazioni, non esclude la schizofrenia.

D’altra parte, le allucinazioni hanno molte cause. Quindi, se li sperimenti, non significa necessariamente che hai la schizofrenia.

Per ricevere una diagnosi accurata e ottenere un trattamento adeguato, dovrai lavorare con un medico. Se stai vivendo qualsiasi forma di psicosi, o se noti cambiamenti drastici nel tuo modo di parlare, pensare o capacità di relazionarti con gli altri, fai un piano per incontrare un medico.