Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quando preoccuparsi del dolore al seno dopo la menopausa?

Quando preoccuparsi del dolore al seno dopo la menopausa?

0
3

Puoi avere dolore al seno a qualsiasi età, ma è meno comune dopo la menopausa rispetto a prima della menopausa.

Il più delle volte, il dolore al seno non è un segno di cancro al seno o qualcosa di serio, specialmente quando è l’unico sintomo. Ma un dolore al seno grave o persistente potrebbe significare che devi consultare un medico per la diagnosi e il trattamento.

Diamo un’occhiata ad alcune delle cause più comuni del dolore al seno dopo la menopausa, i rimedi da provare e quando è il momento di consultare un medico.

Diversi tipi di dolore al seno

Se hai dolore al seno, sei in buona compagnia. Conosciuto anche come mastalgia, il dolore al seno colpisce fino al 70% delle donne durante la loro vita.

Esistono due tipi principali di dolore al seno: ciclico e non ciclico.

Mastalgia ciclica

Il dolore ciclico al seno colpisce le donne che hanno le mestruazioni e può essere correlato a fluttuazioni ormonali e ritenzione di liquidi. I sintomi includono:

  • dolore mammario generalizzato
  • tenerezza
  • rigonfiamento
  • grumoso

I sintomi si verificano in entrambi i seni e talvolta anche nelle aree delle ascelle. I sintomi migliorano in altri punti del ciclo mestruale. La mastalgia ciclica può peggiorare durante la perimenopausa, ma non si verifica dopo la menopausa.

Mastalgia non ciclica

Il dolore al seno non ciclico non ha nulla a che fare con il ciclo mestruale. Se hai passato 12 mesi senza ciclo, sei in postmenopausa, quindi il dolore al seno non è ciclico. I sintomi possono includere:

  • dolore acuto intermittente o costante
  • bruciando
  • dolore

La mastalgia non ciclica può verificarsi in entrambi i seni, ma è più probabile che il dolore riguardi un’area specifica di un seno.

Cause del dolore al seno

Una serie di fattori può contribuire al dolore al seno non ciclico dopo la menopausa. Alcuni di questi sono:

farmaci

Il dolore al seno a volte può essere un effetto collaterale di farmaci come:

  • terapia ormonale
  • farmaci cardiovascolari
  • farmaci per curare l’anemia
  • diuretici
  • psicofarmaci

Se stai assumendo questi medicinali e hai dolore al seno, non smettere di prenderli finché non parli con il medico.

Seni grandi e problemi di sostegno

I seni grandi e pesanti possono allungare legamenti e tessuti, che a volte possono causare dolore e tenerezza al seno. Ciò può anche causare dolore alle spalle, alla schiena e al collo. Potresti notare che il dolore è peggiore quando sei fisicamente attivo.

Anche un reggiseno che non fornisce un sostegno sufficiente può causare o aggravare questi sintomi.

Trauma

Qualsiasi lesione al seno può causare dolore temporaneo, tenerezza e gonfiore. Può essere il risultato di un colpo al seno durante l’attività fisica o di un incidente.

Potresti anche avere a che fare con le conseguenze di una procedura medica come la biopsia al seno o la chirurgia. Questo tipo di dolore dovrebbe scomparire man mano che il tuo corpo guarisce.

Dolore riferito

A volte, il dolore che senti al seno proviene in realtà da qualche altra parte del tuo corpo. Questo è chiamato dolore al seno extramammario, che può essere causato da:

  • infiammazione della cartilagine che collega le costole allo sterno (costocondrite)
  • Frattura dell’osso
  • muscolo toracico tirato
  • artrite al collo o alla parte superiore della schiena

  • herpes zoster

Tumore al seno

È vero che il rischio di cancro al seno aumenta con l’età e che la maggior parte dei casi viene diagnosticata dopo i 50 anni. Ma il dolore al seno è raramente un sintomo di cancro, soprattutto se è il tuo unico sintomo.

Altri segni premonitori del cancro al seno possono includere:

  • ispessimento o nodulo al seno o sotto il braccio
  • nuove fossette sulla tua pelle
  • vaiolatura della pelle, dandole un aspetto a buccia d’arancia
  • scarico del capezzolo, capezzolo invertito
  • gonfiore, arrossamento
  • cambiare le dimensioni o la forma del tuo seno

Problemi con le protesi mammarie

Sia che tu abbia appena ricevuto protesi mammarie o che tu abbia fatto un aumento del seno anni fa, le cose possono andare storte. Il dolore al seno può essere un segno che il tessuto cicatriziale si è formato troppo stretto intorno agli impianti, una condizione chiamata contrattura capsulare). Il dolore può anche significare che hai un impianto rotto.

Infezione

Infezioni al seno (mastite) o ascessi possono verificarsi a qualsiasi età, ma è più comune prima della menopausa. Il dolore è solo nel seno infetto. Altri segni di infezione sono:

  • rigonfiamento
  • arrossamento
  • caldo al tatto
  • scarico
  • febbre

Condizioni benigne del seno

Cisti, alterazioni fibrocistiche e altre condizioni benigne del seno possono verificarsi a qualsiasi età, ma è più probabile che si verifichino prima della menopausa che dopo la menopausa. Oltre al dolore, è probabile che tu abbia un nodulo o altri cambiamenti al seno.

Possibili soluzioni per il dolore al seno

In molte cause di dolore al seno, il dolore si risolve senza trattamento. Nel frattempo, ci sono alcune cose che puoi provare ad alleviare il dolore.

  • Usa antidolorifici da banco (OTC) come il paracetamolo o l’ibuprofene.
  • Prova un antidolorifico topico come il diclofenac.
  • Prova a usare un impacco caldo o freddo.
  • Indossa un reggiseno sportivo di supporto, soprattutto quando sei fisicamente attivo.
  • Procurati un reggiseno professionale.
  • Evita i reggiseni con ferretto.
  • Riduci caffeina e grassi.
  • Usa l’olio di enotera.

Quando vedere un dottore

Il dolore al seno non è sempre un segno di qualcosa di serio. Tuttavia, se sei preoccupato, dovresti risparmiarti qualche preoccupazione e fissare un appuntamento con il tuo medico. Questo è particolarmente vero se hai un alto rischio di cancro al seno.

Segni che giustificano l’assistenza medica

I segni che dovresti cercare un consulto medico immediato includono:

  • forte dolore al seno senza una ragione ovvia
  • dolore persistente o in peggioramento, anche con misure di autoaiuto
  • dolore che interferisce con la qualità della tua vita
  • sospetti problemi con le protesi mammarie

Un altro segnale di avvertimento è che il dolore è accompagnato da altri sintomi, tra cui:

  • gonfiore, arrossamento o calore
  • modifiche alla forma e alle dimensioni del tuo seno
  • modifiche al capezzolo, secrezione dal capezzolo
  • pelle ispessita o increspata
  • noduli al seno o noduli sotto il braccio
  • febbre
  • eruzione cutanea

Diagnosi del dolore al seno

La diagnosi del problema può comportare:

  • discussione di tutti i sintomi e dell’anamnesi
  • mammografia
  • ecografia al seno
  • biopsia al seno

Qualsiasi ulteriore trattamento dipende dalla diagnosi.

Porta via

Il dolore al seno è meno comune dopo la menopausa rispetto a prima del grande cambiamento. Il più delle volte, la causa è benigna e il dolore al seno si risolve senza trattamento. Ci sono anche alcuni rimedi casalinghi che possono aiutare a lenire il dolore.

Il dolore al seno di solito non è un segno di cancro al seno o di altre condizioni gravi, soprattutto se il dolore è l’unico sintomo. Ma consulta subito il medico se hai dolore persistente, osservi cambiamenti al seno o hai altri sintomi.

Se il dolore al seno rende difficile il funzionamento o ti senti preoccupato, vale la pena farlo controllare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here