Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quando i bambini iniziano a piangere lacrime?

Quando i bambini iniziano a piangere lacrime?

0
4

pianto neonato

Il tuo neonato ha urlato per l’ultimo 45 minuti. (Prima era un pannolino bagnato, poi la formula era fredda, la tutina era graffiante, l’esistenza mondana è un’esperienza confusa e tumultuosa, sai – le solite cose.)

Ma quando guardi in basso, ti rendi conto che la loro faccia è secca al 100%. Come è possibile? Dovrebbero essere affogati nel mare salato delle loro stesse lacrime ormai!

Prendi questo: i neonati non piangono lacrime. Beh, non all’inizio, comunque. Succede alla fine. Ma per le prime settimane di vita del tuo neonato, il pianto comporterà molti lamenti paurosi e nient’altro.

Gli occhi del tuo piccolo inizieranno a fare più lacrime un paio di settimane dopo la nascita. Quelle guance bagnate appariranno in genere a circa 3 mesi di età o prima.

Ecco di più su quando puoi aspettarti che vengano versate lacrime vere e cosa dovresti fare se non accade entro una certa età.

Occhi del neonato: cosa è tipico?

Per le prime 2 settimane di vita del tuo bambino, i suoi occhi saranno piuttosto asciutti, anche quando piange.

Primo, una piccola lacrima 101: Le ghiandole lacrimali dell’occhio producono lacrime. Le lacrime quindi scorrono sull’occhio e drenano nei dotti lacrimali. (È un malinteso popolare che i dotti facciano piangere.)

Anche se i bambini fanno alcuni lacrime dalla nascita, non fanno abbastanza per essere viste come lacrime quando piangono.

Oltre ad essere senza lacrime, potresti notare che gli occhi del tuo bambino sono:

  • a volte brevemente incrociate o divergenti
  • rosso o iniettato di sangue (i vasi sanguigni rotti durante il parto possono causare un’emorragia sottocongiuntivale)
  • indistinto nel colore

Possono anche avere temporaneamente le palpebre gonfie.

Quando compaiono le lacrime vere?

Verso le 2 settimane di vita, le ghiandole lacrimali del tuo bambino inizieranno ad aumentare la produzione di lacrime, anche se potresti ancora non notare molti cambiamenti.

A volte tra 1 e 3 mesi di età è in genere quando i bambini iniziano effettivamente a versare più cose salate quando piangono, creando lacrime visibili. (Sì, all’inizio sarà straziante. Sì, ti ci abituerai.)

È normale che alcuni neonati piangano subito?

È raro che il tuo neonato pianga lacrime prima che le sue ghiandole lacrimali si siano completamente sviluppate.

Ma se il tuo neonato ha almeno 2 settimane e piange lacrime, probabilmente ha appena raggiunto la fase della vita “piangere con lacrime vere”.

Altre cause di lacrimazione oculare neonatale includono quanto segue:

Condotto lacrimale ostruito

Se gli occhi del tuo bambino si stanno lacrimando attivamente nei momenti in cui non lo sono piangendo, le loro lacrime potrebbero provenire da un condotto lacrimale ostruito.

Quando i dotti lacrimali finiscono di formarsi, possono esserci problemi (di solito innocui!) con la membrana responsabile del trasferimento delle lacrime dall’occhio al naso. Quando i dotti lacrimali sono bloccati, le lacrime risalgono e traboccano negli occhi, facendoli sembrare costantemente lacrimosi.

Questo di solito non è motivo di preoccupazione e la maggior parte dei casi di dotti lacrimali ostruiti si risolvono da soli entro il primo compleanno del bambino.

Infezione

Occasionalmente, un condotto lacrimale si ostruisce abbastanza da infettare l’angolo dell’occhio del bambino. Questo è chiamato dacriocistite.

Può essere grave in un bambino e deve essere trattato. Quindi, se anche l’occhio del tuo bambino ha gonfiore, arrossamento o pus, dovresti chiamare il medico.

Virus e batteri

Il tuo neonato potrebbe anche avere una malattia virale, come un raffreddore o persino un occhio rosa (congiuntivite).

Ciò è particolarmente probabile se le lacrime sono accompagnate da arrossamento o secrezione (e soprattutto se hai altre piccole fabbriche di germi – ehm, bambini piccoli — a casa).

L’occhio rosa è raro nei neonati, ma può essere grave. Rivolgiti subito al pediatra se il tuo neonato ha un occhio rosso con perdite.

E se il mio bambino piange solo da un occhio?

Questo è molto probabilmente un dotto lacrimale ostruito o un occhio rosa. (Un raffreddore o una malattia virale produrrebbe lacrime in entrambi gli occhi.)

Per quanto riguarda la differenza tra i due, un dotto lacrimale bloccato causerà lacrime ma di solito nessun altro sintomo, mentre l’occhio rosa viene fornito con tutta la ruvidezza e il rossore appiccicosi necessari.

Cosa può far sì che il mio bambino continui a non produrre lacrime?

Se il tuo bambino ha pochi mesi e non sta ancora producendo lacrime vere quando piange, molto spesso è solo un ritardo che rientra nell’intervallo normale. Ma potrebbero esserci ragioni mediche per il ritardo, quindi consulta il tuo pediatra.

Se il tuo piccolo ha già acceso l’acquedotto ma poi ricomincia a piangere senza lacrime, potrebbe trattarsi di disidratazione. Questo in genere si accompagna ad altri sintomi, come vomito, diarrea o cattiva alimentazione.

Assicurati che il tuo bambino assuma abbastanza liquidi (dal latte materno o artificiale) ogni giorno. I primi segni di disidratazione infantile includono:

  • una diminuzione dei pannolini bagnati
  • letargia
  • irritabilità
  • meno lacrime quando piangi

Gravi condizioni oculari

Potresti aver letto che la mancanza di lacrime può essere un segno di condizioni oculari più gravi, come cataratta, occhio pigro, glaucoma o retinoblastoma.

In realtà, non ci sono prove che l’occhio secco sia un segno di queste condizioni. (In effetti, il glaucoma può causare eccessivo irrigazione.)

Tutte queste condizioni hanno altri sintomi che verrebbero rilevati dal pediatra durante le visite del bambino.

La disautonomia familiare – una rara malattia genetica – può causare una mancanza di lacrime, sebbene non sia specificamente una condizione degli occhi. Altri sintomi includono:

  • mancanza di tono muscolare
  • difficoltà a regolare la temperatura corporea
  • frequenti infezioni ai polmoni
  • difficoltà di alimentazione

Quando parlare con il pediatra

Se il tuo neonato è molto giovane, come un bambino di meno di 1 mese, piangere senza lacrime è del tutto normale. Ma dovresti contattare il tuo medico per i passaggi successivi se il tuo bambino:

  • non sviluppa lacrime entro i 2 o 3 mesi di età;
  • ha le lacrime solo in un occhio e segni visibili di infezione come arrossamento, pus o secrezione o gonfiore;
  • ha caratteristiche oculari insolite, come pupille scolorite o lenti torbide.

L’asporto

Aspettati un sacco di pianto con gli occhi asciutti nelle prime settimane di vita del tuo neonato.

Col passare del tempo, i loro occhi dovrebbero diventare più umidi e alla fine iniziare a produrre lacrime durante tutte quelle 2 del mattino. (Se stai piangendo anche tu, va benissimo. Nessun giudizio qui.)

Rivolgiti al pediatra di tuo figlio se ha gli occhi eccessivamente lacrimosi che ritieni possano essere causati da un’infezione o da una condizione oculare, o se ancora non producono lacrime dopo 3 mesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here