Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali sono le cause di un'area vaginale dolorante dopo il sesso?

Quali sono le cause di un'area vaginale dolorante dopo il sesso?

0
151

Questa è motivo di preoccupazione?

Se stai avvertendo dolore intorno alla zona vaginale dopo il rapporto sessuale, è importante capire da dove proviene il dolore in modo da poter scoprire la causa potenziale e il miglior trattamento.

La vagina è un lungo canale muscolare che scorre dall'apertura vaginale alla cervice.

La vulva comprende le labbra, il clitoride, l'apertura vaginale e l'apertura uretrale. Le labbra sono le labbra o le pieghe della pelle attorno all'apertura vaginale.

Molte persone dicono "vagina" quando in realtà significano "vulva". Manterremo queste differenze chiare mentre leggi i motivi per cui la tua area vaginale può ferire dopo l'attività sessuale.

Se avverti dolore alla vagina o alla vulva dopo la penetrazione sessuale, ci sono diversi motivi per cui potrebbe accadere. Puoi trattare o prevenire la maggior parte delle cause. Raramente il dolore può essere un segno di emergenza.

Esploriamo le molte ragioni di un'area vaginale dolorante dopo l'attività sessuale, come prevenire il dolore e cosa puoi fare per trattarla.

Cause di una vagina dolorante dopo il sesso

Diversi problemi possono essere dietro un'area vaginale dolorante dopo la penetrazione sessuale. Queste cause includono:

Mancanza di lubrificazione

Quando sei eccitato, il tuo corpo rilascia una lubrificazione naturale. Ma a volte quella lubrificazione non è sufficiente. Se la tua eccitazione sessuale è bassa o ti precipiti nelle cose senza darti il ​​tempo di riscaldarti, potresti sperimentare un po 'più di attrito del normale.

Tale attrito può provocare minuscole, microscopiche lacrime nella vagina, che possono causare dolore e disagio. In alcuni casi, può persino portare a un'infezione.

Sesso prolungato o vigoroso

Se la penetrazione sessuale diventa un po 'agitata, potresti avvertire dolore o disagio, sia nella vagina che intorno alla vulva. L'attrito e la pressione extra possono infiammare il tessuto sensibile.

Se tu o il tuo partner avete usato le dita, un giocattolo sessuale o qualsiasi altro oggetto durante l'attività sessuale, potreste provare anche qualche dolore aggiuntivo.

A seconda del materiale del sex toy, alcuni giocattoli potrebbero richiedere una lubrificazione extra per ridurre l'attrito. Non usare correttamente i giocattoli sessuali potrebbe provare dolore anche dopo l'attività sessuale.

Reazione allergica a preservativi, lubrificanti o altri prodotti

Una reazione allergica a un preservativo in lattice, lubrificante o altro prodotto che porti in camera da letto potrebbe provocare dolore sotto. Può causare anche irritazione genitale nella vulva. Se qualcosa è stato inserito nella vagina, il dolore può estendersi nel canale.

Infezioni a trasmissione sessuale (IST)

Il dolore vaginale durante il sesso può essere il primo sintomo di una STI come la clamidia, la gonorrea o l'herpes genitale.

Se non sei stato testato, considera uno screening STI per escludere le infezioni. Se il tuo partner non è stato testato, chiedi anche a loro di fare lo screening. Il trattamento per entrambi è fondamentale per prevenire future reinfezioni.

Infezione da lievito

Il dolore dopo l'attività sessuale nella vulva o nella vagina è uno dei sintomi più comuni di un'infezione da lievito. Altri sintomi includono:

  • prurito vaginale
  • gonfiore
  • dolore durante la minzione

Infezione del tratto urinario (UTI)

Una UTI può causare più di un semplice dolore durante la minzione. Può anche causare dolore nella zona vaginale e nel bacino.

Se hai una IVU quando hai un rapporto sessuale, potresti provare ulteriore irritazione e infiammazione.

La cisti di Bartolini

Due ghiandole di Bartolini siedono su entrambi i lati dell'apertura vaginale. Forniscono una lubrificazione naturale alla vagina.

A volte, queste cisti o i condotti che muovono il fluido possono bloccarsi. Ciò provoca dossi teneri e pieni di liquido su un lato dell'apertura vaginale.

L'attività sessuale può irritare le cisti di Bartolini e il tessuto circostante, causando dolore inaspettato.

Menopausa

Prima e durante la menopausa, i livelli ormonali nel corpo cambiano radicalmente. Con meno estrogeni, il corpo produce meno del proprio lubrificante naturale.

Inoltre, i tessuti nella vagina diventano più asciutti e sottili. Ciò può rendere il sesso penetrativo più a disagio, persino doloroso.

Vaginite

Un cambiamento nel naturale equilibrio dei batteri della vagina può provocare infiammazione. Questa condizione, chiamata vaginite, può anche causare prurito e secrezione.

Il dolore può essere presente nella vagina o nelle labbra anche senza contatto sessuale. L'attività sessuale può aumentarla o renderla più evidente.

Dolore vulvare

Il tocco sessuale può causare dolore alla vulva, sia per attrito che per pressione. Se il dolore è presente prima di iniziare l'attività sessuale, potrebbe essere un sintomo di una condizione di base, come le ulcere vulvari.

Consultare un operatore sanitario se l'irritazione vulvare rimane oltre alcune ore o giorni. Potresti avere un problema più serio, come la vulvodinia.

vulvodinia

La vulvodinia è un dolore vulvare che dura almeno 3 mesi. Non è chiaro cosa causa questa condizione, ma non è raro.

Oltre al dolore dopo l'attività sessuale, potresti provare pulsazioni, bruciore o bruciore nell'area vaginale. Nei casi più gravi, la sensibilità è così grande che è quasi impossibile indossare abiti o svolgere attività quotidiane.

Endometriosi

L'endometriosi si verifica quando il rivestimento uterino cresce altrove nella pelvi. Può crescere su ovaie o tube di Falloppio. Potrebbe persino crescere sul tessuto che riveste il bacino.

Il dolore durante i rapporti sessuali e i periodi dolorosi sono sintomi comuni di endometriosi. Questo dolore può essere sentito più in profondità nel corpo, come nella pelvi o nella vagina superiore.

Fibromi uterini

I fibromi uterini sono escrescenze non cancerose che possono svilupparsi sopra o nell'utero. Quando diventano grandi, possono essere abbastanza dolorosi. Se hai fibromi uterini, potresti provare dolore al bacino dopo l'attività sessuale.

Malattia infiammatoria pelvica (PID)

PID è un'infezione batterica. Alcuni degli stessi batteri che causano le IST, come la gonorrea e la clamidia, possono causare PID. Una volta stabilita, l'infezione può diffondersi a:

  • utero
  • tube di Falloppio
  • cervice
  • ovaie

Il PID può causare:

  • dolore al bacino
  • rapporto sessuale doloroso
  • minzione dolorosa
  • emorragia
  • scarico

vaginismo

Il vaginismo fa contrarre strettamente i muscoli dentro e intorno alla vagina e l'apertura vaginale. Ciò spegne la vagina e può rendere la penetrazione durante il sesso scomoda, se non impossibile.

Se sei in grado di avere rapporti sessuali, il risultato potrebbe essere dolore alla vagina e intorno all'apertura vaginale dopo l'attività sessuale.

medicazione

Il controllo delle nascite sopprime i livelli ormonali naturali. Può rendere i tessuti della vagina più sottili e asciutti.

Se non si consente una corretta lubrificazione naturale (più i preliminari sono la risposta) o se non si utilizza un altro lubrificante, è possibile che si verifichi dolore per attrito dopo l'attività sessuale.

Stretti muscoli del pavimento pelvico

I muscoli stretti del pavimento pelvico possono causare rapporti sessuali scomodi. I muscoli del pavimento pelvico possono stringere a causa di:

  • cattiva postura
  • alcuni tipi di attività fisica, come il ciclismo
  • una struttura muscolare naturalmente più stretta dentro e intorno al bacino

I Kegel inversi possono aiutare. Invece di contrarre e trattenere i muscoli per costruire la forza, vorrai lavorare per rilassarli.

Labbra gonfie dopo il sesso

Il gonfiore e l'irritazione nelle labbra dopo l'attività sessuale non sono sempre preoccupanti. Dopotutto, questi tessuti si gonfiano naturalmente per l'eccitazione, mentre sangue e fluidi si precipitano nell'area.

Ma se stai avvertendo dolore oltre all'infiammazione, potresti avere una lieve irritazione da attrito e pressione. Questo dovrebbe andare via entro poche ore o entro il giorno successivo.

Prendi un appuntamento per vedere un operatore sanitario se persistono labbra gonfie o se inizi a manifestare altri sintomi, come:

  • minzione dolorosa
  • pulsazione
  • ardente

Questi possono essere sintomi di un'infezione che richiede un trattamento di prescrizione.

Come trovare sollievo

Puoi trattare alcune di queste condizioni a casa. Altri potrebbero aver bisogno dell'attenzione di un operatore sanitario.

Banchisa

Il dolore per attrito o pressione dovrebbe finire da solo nel giro di poche ore. Nel frattempo, un impacco di ghiaccio può aiutare ad alleviare il disagio vulvare.

Tenere l'impacco di ghiaccio in posizione per 5-10 minuti alla volta. Non posizionare l'impacco di ghiaccio direttamente sulla vulva; avere biancheria intima o un asciugamano in mezzo. Non inserire neanche l'impacco di ghiaccio nella vagina.

Se l'utilizzo di un impacco di ghiaccio è scomodo o doloroso, interrompere e consultare un medico.

antibiotici

Gli antibiotici da prescrizione possono trattare infezioni come una UTI, PID e alcune IST. Sono disponibili anche alcuni trattamenti da banco per le infezioni da lieviti. Tuttavia, è consigliabile ottenere una diagnosi e un trattamento raccomandato da un operatore sanitario prima di auto-curarsi.

Trattamento ormonale

La terapia ormonale sostitutiva può essere utile per alcune persone. Ciò consente al corpo di adattarsi gradualmente ai cambiamenti ormonali causati dalla menopausa, ad esempio. Può anche aiutare a ripristinare un po 'di lubrificazione naturale e ridurre la penetrazione sessuale dolorosa.

Gli operatori sanitari possono prescrivere il controllo delle nascite ormonale alle persone con endometriosi. Questo può fermare episodi dolorosi.

Chirurgia

Se hai una cisti di Bartolini o fibromi uterini, un operatore sanitario può raccomandare un intervento chirurgico per rimuoverli. Nel caso di una cisti, è possibile tentare di drenare prima di rimuovere la ghiandola.

lubrificanti

Se vuoi una mano per ridurre l'attrito, carica il lubrificante. Scegli lubrificanti a base d'acqua, poiché hanno meno probabilità di irritare la pelle delicata della vagina e della vulva.

I lubrificanti a base di olio possono scomporre il materiale di un preservativo, causando lacrime.

Non aver paura di riapplicare se inizi a sentire uno strappo o uno strappo. Quando si tratta di lubrificante, più è quasi sempre una buona cosa.

Prodotti anallergici

Se sospetti di essere allergico ai materiali nei preservativi o ai giocattoli sessuali che usi, provane di nuovi. Sono disponibili preservativi in ​​poliuretano. Tieni presente che non sono forti come il lattice.

Se il lubrificante rende la tua vulva sensibile, saltala. Scegli materiali sintetici che hanno meno probabilità di causare irritazione e dolore.

Esercizio muscolare del pavimento pelvico

I Kegel inversi possono aiutarti a rilassare i muscoli del pavimento pelvico. Questo non solo potrebbe ridurre il dolore dopo il rapporto sessuale, ma potrebbe rendere la penetrazione sessuale più piacevole fin dall'inizio.

Terapia

Alcune persone con una vagina possono provare ansia dopo una penetrazione sessuale dolorosa. Ciò può impedire loro di provare piacere sessuale o di potersi rilassare durante il rapporto sessuale.

In tal caso, la terapia sessuale può aiutarli a superare e gestire l'ansia. Per un elenco di terapisti sessuali certificati nella tua zona, consulta la directory American Association of Sexuality Educators, Counselors and Therapists (AASECT).

Quando vedere un dottore

Se il dolore persiste per più di un giorno o due o si verificano sanguinamenti o perdite insolite, consultare un medico.

Possono fare una diagnosi e fornirti il ​​trattamento giusto per te. Un trattamento precedente può prevenire ulteriori complicazioni.

Porta via

La penetrazione sessuale non dovrebbe mai essere dolorosa. Parla con un operatore sanitario del dolore che stai provando, anche se scompare entro un giorno o due.

Insieme, puoi trattare il problema che sta causando il dolore e prevenirlo in primo luogo.