Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali sono i sintomi dell’astinenza da lassativi?

Quali sono i sintomi dell’astinenza da lassativi?

0
81

I sintomi di astinenza da lassativi si sviluppano dopo l’uso a lungo termine o l’uso eccessivo di questi farmaci. Questi sono sintomi temporanei e solitamente sono lievi.

I lassativi sono tipi di farmaci usati per trattare la stitichezza. Questi vengono utilizzati principalmente a breve termine.

Sebbene l’uso a breve termine di lassativi sia generalmente considerato sicuro per la maggior parte degli adulti, esistono possibili rischi, soprattutto se utilizzati in eccesso o se utilizzati per altri scopi, come la perdita di peso.

Se hai una storia di uso improprio di lassativi o hai utilizzato questi prodotti più a lungo del previsto e in grandi quantità, è possibile che si verifichino sintomi di astinenza da lassativi. Ecco le informazioni importanti da considerare discutendo con un medico.

Ottenere aiuto per l’uso eccessivo di lassativi

Se tu o una persona cara state lottando contro l’uso eccessivo o improprio di lassativi, contattate un professionista della salute mentale per chiedere aiuto. L’Alleanza nazionale per i disturbi alimentari che offre una linea di assistenza diurna gestita da terapisti autorizzati e uno strumento di ricerca online per le opzioni di trattamento.

È stato utile?

Quali sono i sintomi dell’interruzione dell’uso di lassativi a breve termine?

I lassativi vengono generalmente utilizzati a breve termine o fino a 1 settimana alla volta. L’obiettivo è smettere di prenderli non appena i sintomi della stitichezza migliorano.

I sintomi di astinenza da lassativi non sono collegati all’uso generale a breve termine. Ma gli effetti collaterali sono possibili, anche se usi questi farmaci solo occasionalmente. Questi includono:

  • gonfiore
  • crampi
  • flatulenza
  • diarrea
  • nausea
  • disidratazione

A differenza dei sintomi di astinenza, gli effetti collaterali dei lassativi sono generalmente lievi e scompaiono dopo aver interrotto l’assunzione di questi farmaci.

Quali sono i sintomi dell’interruzione dell’uso di lassativi a lungo termine?

Il peggioramento della stitichezza e del gonfiore sono tutti possibili sintomi dell’interruzione dell’uso di lassativi a lungo termine. Questo è il modo in cui il tuo corpo cerca di tornare alla normalità.

Altri possibili sintomi includono un aumento:

  • dolore addominale
  • gas
  • incontinenza (incapacità di controllare i movimenti della vescica o dell’intestino)

La maggior parte delle persone che smettono di assumere lassativi possono invertire gli effetti collaterali derivanti dall’uso a lungo termine. Ma alcune persone potrebbero manifestare difficoltà gastrointestinali croniche, tra cui ostruzione intestinale e danni renali.

Aumento di peso durante la sospensione dei lassativi

È improbabile che l’uso a breve termine di lassativi per alleviare la stitichezza causi un aumento di peso una volta interrotto l’assunzione.

Nei casi in cui i lassativi vengono utilizzati in modo improprio per scopi di perdita di peso, è possibile riscontrare un modesto aumento di peso. Ma il peso riacquistato non è dovuto al grasso corporeo, ma piuttosto alla ritenzione di liquidi.

È possibile diventare dipendenti dai lassativi?

Anche se i lassativi stessi non creano dipendenza, è possibile diventarne dipendenti. Questo potrebbe essere il caso se soffri di una condizione medica non diagnosticata, come una malattia infiammatoria intestinale, o se li stai assumendo per motivi diversi dalla stitichezza.

Alcuni tipi di lassativi potrebbero essere utilizzati in modo improprio più di altri quando le persone li usano per perdere peso o metodi di eliminazione.

Questo potrebbe essere il caso dei lassativi stimolanti, che agiscono impegnando i muscoli intestinali per espellere le feci. I lassativi osmotici vengono talvolta utilizzati erroneamente anche per scopi di perdita di peso a causa del modo in cui attirano l’acqua dal corpo e nelle feci.

Quali sono i sintomi dell’uso eccessivo di lassativi?

Oltre ai sintomi di astinenza, è importante considerare anche i sintomi dell’uso eccessivo di lassativi. L’uso di lassativi per troppo tempo o troppo spesso può causare squilibri elettrolitici e ostruzione intestinale. Questi possono causare una varietà di sintomi, come:

  • disidratazione
  • diarrea
  • forte dolore addominale
  • nausea
  • peggioramento del gas o della stitichezza
  • debolezza muscolare
  • battito cardiaco irregolare
  • intorpidimento
  • paralisi
  • convulsioni

L’uso eccessivo di lassativi è stato anche collegato all’edema e all’ippocratismo digitale.

Inoltre, i ricercatori di one Studio del 2018 hanno trovato una potenziale correlazione tra l’uso di lassativi e un aumento del rischio di cancro al colon.

Come viene trattato l’uso eccessivo di lassativi?

Il trattamento esatto per l’uso eccessivo di lassativi dipende da quanto tempo hai usato i farmaci e dalla gravità degli eventuali effetti collaterali che potresti riscontrare a causa del loro uso improprio.

Un medico può raccomandare, ad esempio, di ridurre gradualmente l’uso di lassativi per ridurre al minimo i sintomi di astinenza. Potrebbero anche consigliarti di interrompere del tutto l’assunzione di lassativi. L’abuso legato a un disturbo alimentare può richiedere terapie e altri trattamenti di salute mentale.

Uno Studio del 2023 scoperto che l’uso improprio di lassativi può distruggere il microbioma intestinale. In questi casi, puoi chiedere a un medico se un integratore probiotico potrebbe essere d’aiuto.

Problemi alimentari

L’alimentazione disordinata e i disturbi alimentari possono colpire chiunque, indipendentemente dall’identità di genere, dalla razza, dall’età, dallo stato socioeconomico o da altre identità.

Possono essere causati da qualsiasi combinazione di fattori biologici, sociali, culturali e ambientali, non solo dall’esposizione alla cultura della dieta.

Valuta la possibilità di parlare con un operatore sanitario o di contattare la National Alliance for Eating Disorders, che offre una linea di assistenza diurna gestita da terapisti autorizzati e uno strumento di ricerca online per le opzioni di trattamento.

È stato utile?

Quando rivolgersi al medico

Se continui a soffrire di stitichezza per più di una settimana dopo aver assunto lassativi, considera di chiamare immediatamente un medico. Questo potrebbe essere un sintomo di una condizione di salute di base più grave che necessita di cure diverse dai lassativi.

Se invece prendi lassativi da molto tempo o in dosi elevate, ecco come puoi farti aiutare.

Ottenere aiuto per i sintomi dopo aver interrotto i lassativi

Ritenzione idrica temporanea, gonfiore e peggioramento della stitichezza sono tutti possibili sintomi che possono svilupparsi con la sospensione dei lassativi. Questi dovrebbero andare via da soli.

Ma se avverti sintomi che durano più di qualche giorno e se stanno peggiorando, prova a chiamare un medico per chiedere aiuto. Potrebbero prescriverti un farmaco diuretico se soffri di ritenzione idrica.

Ottenere aiuto per l’uso eccessivo di lassativi

A seconda delle ragioni dell’uso eccessivo di lassativi, potresti essere indirizzato a un gastroenterologo per aiutare a curare una malattia digestiva sottostante, o forse a un professionista della salute mentale per aiutare a trattare un disturbo alimentare.

Se ti accorgi di usare lassativi per più di una settimana per trattare la stitichezza, consulta un medico. D’altra parte, valuta la possibilità di consultare un professionista della salute mentale se tu o una persona cara state lottando con l’uso eccessivo di lassativi a scopo di perdita di peso.

Domande frequenti sull’uso eccessivo di lassativi

L’uso eccessivo di lassativi può essere trattato con la sospensione di questo farmaco, ma gli effetti collaterali indesiderati possono rendere difficile il processo. Ecco un elenco di domande comuni sull’uso eccessivo di lassativi e su come può essere trattato.

Cosa succede quando prendi lassativi ogni giorno?

L’assunzione di lassativi ogni giorno non è sicura e può portare a un’ostruzione intestinale dovuta a feci di grandi dimensioni che rimangono bloccate nell’intestino. La disidratazione è anche un’altra grave conseguenza dell’uso quotidiano di lassativi. Per questi motivi, i lassativi non dovrebbero essere assunti per più di 1 settimana.

Come si può invertire la dipendenza dai lassativi?

La dipendenza da lassativi può richiedere il trattamento di un medico.

Un medico potrebbe anche raccomandare di adottare abitudini di vita salutari per l’intestino invece di ricorrere ai lassativi ogni volta che si avverte stitichezza. Bere acqua, mangiare cibi ricchi di fibre e fare esercizio quotidiano possono aiutare a trattare e prevenire la stitichezza.

Come si ripristina la funzione intestinale dopo un uso eccessivo di lassativi?

Il tempo è la migliore risorsa per ripristinare la funzione intestinale dopo un uso eccessivo di lassativi. Puoi anche aiutare mangiando cibi ricchi di fibre, bevendo molta acqua ed esercitandoti per mantenere la regolarità.

Porta via

Se soffri di sintomi di astinenza o hai una dipendenza dai lassativi, considera di consultare un medico per chiedere aiuto.