Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Quali complicazioni potresti riscontrare dopo la sostituzione della valvola cardiaca

Quali complicazioni potresti riscontrare dopo la sostituzione della valvola cardiaca

0
22

La sostituzione di una valvola cardiaca difettosa può ripristinare una circolazione sana, ma la procedura comporta alcuni rischi. Questi includono coaguli di sangue, infezioni e altre complicazioni. In generale, le prospettive sono generalmente positive.

La sostituzione della valvola cardiaca può essere una procedura salvavita che ripristina la sana funzionalità cardiaca e la qualità della vita. Tuttavia, come ogni procedura, comporta qualche rischio di complicazioni. In alcuni casi, la valvola sostituita si guasta o raggiunge la sua durata utile e deve essere sostituita.

In molti casi, quando una valvola cardiaca non può essere riparata, l’unica opzione rimasta è sostituirla. La sostituzione della valvola cardiaca a volte può essere eseguita utilizzando un catetere in una procedura minimamente invasiva, sebbene spesso richieda un intervento a cuore aperto.

Delle quattro valvole del cuore, le valvole aortica e mitrale vengono sostituite più spesso. Le procedure per sostituire le valvole polmonari o tricuspide vengono eseguite molto meno frequentemente.

Continua a leggere per saperne di più sulla sostituzione della valvola cardiaca, nonché sui suoi rischi e benefici.

Quali complicazioni potresti riscontrare dopo la sostituzione della valvola cardiaca?

Se soffri di un grave disturbo della valvola cardiaca che richiede la sostituzione della valvola, è importante sapere quali complicazioni possono seguire alla procedura.

Alcune potenziali complicazioni includono:

  • aritmia (disturbo del ritmo cardiaco)

  • sanguinamento nel sito del taglio chirurgico (incisione)
  • formazione di coaguli di sangue, che può portare ad un ictus o ad un attacco cardiaco

  • infezione nel sito dell’incisione o all’interno della nuova valvola
  • guasto della valvola

Il tipo di procedura può influenzare i rischi di complicanze.

UN Studio del 2018 hanno confrontato la sostituzione chirurgica della valvola aortica (SAVR) con la sostituzione transcatetere della valvola aortica minimamente invasiva (TAVR).

La TAVR viene eseguita utilizzando un catetere che viene fatto passare attraverso un vaso sanguigno dalla gamba o dal braccio fino al cuore. La ricerca suggerisce che le complicanze maggiori sono molto meno comuni con la TAVR.

La sostituzione transcatetere della valvola mitrale (TMVR) è una procedura molto meno comune, sebbene a Rapporto 2021 suggerisce che sta diventando un’opzione più sicura e sta anche soddisfacendo un bisogno insoddisfatto di persone i cui corpi sono troppo indeboliti o altrimenti non idonei per un intervento chirurgico di sostituzione della valvola mitrale aperta.

Anche il tipo di valvola utilizzata in una procedura di sostituzione può influire sul rischio di complicanze.

Le valvole sostitutive possono essere meccaniche o biologiche, il che significa che utilizzano tessuto di un animale, come un maiale o una mucca, o tessuto umano.

Le valvole meccaniche hanno maggiori probabilità di provocare coaguli di sangue, quindi chiunque riceva una valvola meccanica deve impegnarsi in una terapia antitrombotica a lungo termine per ridurre il rischio di formazione di coaguli. Questa terapia prevede l’assunzione di farmaci anticoagulanti e antipiastrinici.

UN Rapporto 2018 sulle valvole protesiche suggerisce che, poiché le complicanze emorragiche sono associate all’uso di antipiastrinici a lungo termine, le valvole meccaniche comportano maggiori rischi di sanguinamento nel tempo.

Questo perché per entrambi i tipi di valvole viene utilizzata la terapia antipiastrinica. Ma mentre gli antipiastrinici vengono spesso prescritti per 3-6 mesi per le valvole protesiche, in genere vengono assunti per tutta la vita con le valvole meccaniche.

Quanto è grave l’intervento di sostituzione della valvola cardiaca?

Se il disturbo valvolare peggiora al punto da rendere necessario un intervento chirurgico, è fondamentale prenderlo sul serio.

IL Associazione americana del cuore suggerisce che una volta che una condizione come la stenosi della valvola aortica diventa grave, senza trattamento, solo circa 1 persona su 5 vive altri 5 anni.

Sebbene l’intervento di sostituzione della valvola cardiaca di solito abbia successo e possa prolungare l’aspettativa di vita e migliorare la qualità della vita, è ancora considerato un intervento chirurgico importante con alcuni rischi o complicazioni potenzialmente gravi.

UN Studio del 2021 dei 1.870 anziani sottoposti a sostituzione chirurgica della valvola aortica hanno riscontrato che circa l’8% aveva almeno una complicanza grave, come sanguinamento o ictus, e il 3,2% era deceduto in ospedale.

Quanto dura un intervento di sostituzione della valvola cardiaca?

La sostituzione della valvola chirurgica richiede solitamente 2-4 ore. Tuttavia, se si verificano problemi di sanguinamento o difficoltà nel posizionare saldamente la nuova valvola, la procedura potrebbe richiedere più tempo.

Le procedure valvolari minimamente invasive richiedono in genere 1-2 ore, sebbene possano anche richiedere più tempo in caso di problemi imprevisti.

Quali sono i rischi della procedura?

Le procedure sulle valvole cardiache sono generalmente sicure, ma qualsiasi procedura comporta dei rischi. Le procedure chirurgiche e cateteriche possono causare danni ai vasi sanguigni, sebbene queste lesioni possano spesso essere trattate immediatamente.

Se stai subendo un intervento di sostituzione della valvola, il tuo cuore deve essere fermato. Ciò richiede l’anestesia generale e l’uso di una macchina di bypass, che assume il ruolo del cuore nel mantenere la circolazione durante l’operazione.

Sebbene siano rare, le complicazioni legate al bypass cardiopolmonare possono includere lesioni al sistema nervoso centrale, ai polmoni e ai reni, nonché aumentando il rischio di coaguli di sangue.

Qual è la qualità della tua vita dopo?

Il recupero completo da una sostituzione della valvola cardiaca può richiedere fino a 4–8 settimanesebbene le procedure minimamente invasive richiedano spesso tempi di recupero più brevi.

Prima di lasciare l’ospedale, dovresti ricevere istruzioni su quando è sicuro riprendere attività come sollevare oggetti pesanti e guidare.

Con un recupero tipico, dovresti sperimentare un aumento di energia, una riduzione dei sintomi e una migliore qualità della vita. Anche la tua resistenza e capacità di esercizio dovrebbero migliorare.

Per mantenere una migliore qualità della vita, sarà importante seguire le raccomandazioni del team di trattamento e rendere la salute del cuore una priorità per il resto della vita.

Quali sono i segnali che una sostituzione della valvola cardiaca sta fallendo?

I segni di un fallimento della sostituzione della valvola cardiaca sono solitamente simili a quelli sperimentati prima di ricevere una nuova valvola. Alcuni dei segni più comuni includono:

  • dolore o fastidio al torace
  • svenimento o vertigini
  • fiato corto

Il tuo team sanitario dovrebbe esaminare questi e tutti gli altri segnali a cui prestare attenzione prima di lasciare l’ospedale. Se riscontri uno di questi problemi, chiama il 911, poiché potrebbero essere un segno di un’emergenza medica.

Cosa dovrei mangiare o evitare di mangiare dopo una sostituzione della valvola cardiaca?

Dovresti provare a seguire una dieta sana per il cuore dopo la sostituzione della valvola.

Prendi in considerazione l’adozione di una dieta in stile mediterraneo o la dieta Dietary Approaches to Stop Hypertension (DASH), che possono entrambe aiutare il recupero e sostenere la salute cardiovascolare a lungo termine.

Dovresti anche provare a limitare l’assunzione di:

  • zuccheri aggiunti
  • alcol
  • alimenti trasformati
  • sodio (sale)

All’inizio del recupero, potresti notare che l’operazione o i farmaci che stai assumendo hanno cambiato il tuo senso dell’olfatto o del gusto. Ciò potrebbe influire sull’appetito. Ma invece di saltare i pasti, prova a mangiare pasti più piccoli ma più frequenti finché non ritornano i tuoi gusti e l’appetito abituali.

Convivere con una valvola cardiaca difettosa può compromettere ogni aspetto della tua salute se la condizione peggiora. Sebbene sia una decisione importante e comporti alcuni rischi, la sostituzione della valvola cardiaca può salvarti la vita.

Se ti è stato diagnosticato un disturbo valvolare, parla delle opzioni di trattamento e se la riparazione o la sostituzione della valvola sono le opzioni migliori per te.

Se la sostituzione è la tua unica opzione realistica, puoi discutere se è possibile una procedura minimamente invasiva e se una valvola tissutale meccanica o biologica è la scelta giusta per te.