Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Qual è la differenza tra il morbo di Parkinson e la malattia...

Qual è la differenza tra il morbo di Parkinson e la malattia di Huntington?

0
32

Il Parkinson e l’Huntington sono entrambe malattie degenerative che colpiscono il cervello. Sebbene condividano alcuni sintomi, hanno cause distinte e tendono a colpire popolazioni diverse.

Il morbo di Parkinson e quello di Huntington sono entrambe malattie neurodegenerative che colpiscono progressivamente il sistema nervoso centrale (SNC). Queste condizioni si verificano quando le cellule nervose del sistema nervoso centrale si deteriorano e muoiono nel tempo.

Sebbene condividano alcune somiglianze nel loro effetto sul movimento, ci sono differenze nette tra loro. Il morbo di Parkinson si verifica quando c’è una perdita di cellule produttrici di dopamina nel cervello. L’Huntington è una malattia genetica.

Continua a leggere per saperne di più sulle somiglianze e sulle differenze tra il morbo di Parkinson e la malattia di Huntington, comprese le cause, i sintomi, le possibili opzioni di trattamento e le prospettive.

Cos’è la malattia di Parkinson?

La malattia di Parkinson è una malattia progressiva del sistema nervoso che colpisce gradualmente il movimento.

Il Parkinson deriva dalla perdita di cellule produttrici di dopamina nel cervello. Ciò porta a una diminuzione della dopamina, una sostanza chimica che aiuta a controllare il movimento e la coordinazione.

Sebbene la causa esatta del morbo di Parkinson sia sconosciuta, gli esperti ritengono che vi sia una combinazione di fattori genetici e ambientali può aumentare il rischio.

Cos’è la malattia di Huntington?

La malattia di Huntington è una rara malattia genetica che causa la neurodegenerazione del cervello. Deriva da una mutazione nel gene Huntingtin (HTT). coinvolgendo ripetizioni eccessive di citosina-adenina-guanina (CAG).

Queste ripetizioni nel codice genetico determinano la produzione di una proteina mutante che si accumula nelle cellule cerebrali, portandole alla morte.

Ruolo dei gangli della base nel Parkinson e nell’Huntington

I gangli della base sono un insieme di strutture cerebrali che aiutano nel controllo motorio e nella coordinazione.

La malattia di Parkinson colpisce principalmente la substantia nigra, una parte dei gangli della base, portando a diminuzione della produzione di dopamina. Ciò influisce sull’equilibrio tra dopamina e acetilcolina, un neurotrasmettitore coinvolto nel movimento, che causa difficoltà di movimento.

La malattia di Huntington colpisce direttamente i gangli della base. Esso soprattutto colpisce lo striato, che comprende il caudato e il putamen. Lo striato svolge un ruolo nel controllo motorio, nelle emozioni e nel ragionamento.

È stato utile?

In cosa differiscono i sintomi del Parkinson e dell’Huntington?

Il Parkinson e l’Huntington sono entrambi disturbi neurodegenerativi che colpiscono il sistema nervoso centrale, ma presentano sintomi distinti.

Nella malattia di Parkinson i sintomi primari sono legati al motore, ad esempio:

  • tremori che si verificano quando i muscoli sono a riposo
  • rigidità muscolare
  • lentezza dei movimenti (bradicinesia)
  • scarso equilibrio e coordinazione

D’altra parte, i sintomi della malattia di Huntington si riferiscono a movimenti involontari, come:

  • movimenti a scatti involontari (corea)
  • contrazioni muscolari che causano posture anomale (distonia)
  • spasmi muscolari improvvisi e brevi (mioclono)

I cambiamenti nella capacità di pensiero sono una caratteristica principale della malattia di Huntington. Anche frequentemente provoca sintomi psichiatrici, come depressione, ansia e psicosi.

A che età compaiono i sintomi del Parkinson e dell’Huntington?

I sintomi del Parkinson compaiono tipicamente negli adulti di età superiore età 60 annisebbene possano svilupparsi prima.

Al contrario, i sintomi della malattia di Huntington iniziano tipicamente tra 30 e 50 anni.

È stato utile?

La malattia di Huntington e il Parkinson possono essere diagnosticati erroneamente l’uno come l’altro?

La corea di Huntington è una malattia genetica, pertanto i medici possono confermare la diagnosi con un esame del sangue. Per questo motivo, non è comune che i medici diagnostichino erroneamente altre condizioni come la malattia di Huntington.

Ma se i medici non sospettano la malattia di Huntington, potrebbero erroneamente diagnosticarla come qualcos’altro. particolarmente nei casi in cui si sviluppa più tardi nella vita.

Sebbene il Parkinson e l’Huntington possano presentare alcuni sintomi sovrapposti, un neurologo esperto può in genere distinguere tra i due.

Le persone con la malattia di Huntington, soprattutto gli anziani, Maggio mostrare sintomi di parkinsonismo, come diminuzione dell’espressione facciale e postura curva.

Considera la possibilità di parlare con un operatore sanitario qualificato per una corretta valutazione e diagnosi per distinguere accuratamente tra la malattia di Parkinson e quella di Huntington.

In cosa differiscono le opzioni terapeutiche per il Parkinson e l’Huntington?

Il trattamento del Parkinson si concentra principalmente sulla gestione dei sintomi e sul miglioramento dei livelli di dopamina nel cervello. Farmaci che possono migliorare la funzione della dopamina e ridurre i sintomi motori includere:

  • levodopa/carbidopa (Sinemet)
  • agonisti della dopamina come il pramipexolo

  • inibitori della monoaminossidasi di tipo B (MAO-B).

Altre opzioni di trattamento per il Parkinson includono:

  • stimolazione cerebrale profonda
  • terapia fisica e occupazionale
  • strategie di stile di vita, come fare esercizio fisico regolare e seguire una dieta equilibrata

L’obiettivo principale del trattamento della malattia di Huntington è gestire i sintomi motori e non motori. Un professionista sanitario può prescrivere o raccomandare:

  • tetrabenazina (Xenazina) per gestire la corea
  • antipsicotici, stabilizzatori dell’umore e antidepressivi per aiutare con i sintomi psichiatrici
  • logopedia, terapia occupazionale o fisica per migliorare la qualità generale della vita

In che modo differiscono le prospettive per le persone con Parkinson e quelle con Huntington?

Sebbene la malattia di Parkinson sia una condizione cronica, la sua progressione e gravità possono variare da persona a persona. Con un trattamento e una gestione adeguati, è possibile rallentarne la progressione e mantenere una buona qualità di vita.

La malattia di Huntington ha senza cura e tende a progredire per 15-20 anni. Porta a un declino delle funzioni motorie e cognitive, che può provocare disabilità e la necessità di operatori sanitari.

Rispetto a coloro che hanno il Parkinson, le persone con la malattia di Huntington hanno un’aspettativa di vita più breve, vivendo nella propria vita Anni ’60in media.

In cosa differisce l’Alzheimer dal Parkinson e dall’Huntington?

Il Parkinson e l’Huntington comportano sintomi motori e cognitivi. La malattia di Huntington provoca anche sintomi psichiatrici.

La malattia di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa diversa. Colpisce principalmente la memoria e le funzioni cognitive. Esso Spesso appare come progressiva perdita di memoria, confusione e difficoltà nella risoluzione dei problemi e nel linguaggio.

Sebbene queste malattie condividano alcune caratteristiche simili, differiscono nei sintomi primari, nella progressione e nelle cause sottostanti.

È stato utile?

Domande frequenti

Alcune domande frequenti sul Parkinson e sulla malattia di Huntington includono:

Cos’è più comune: Parkinson o Huntington?

La malattia di Parkinson è più comune della malattia di Huntington. Secondo la Fondazione Parkinson, il Parkinson è la seconda malattia neurodegenerativa più comune (dopo l’Alzheimer) e colpisce più di 10 milioni di persone in tutto il mondo.

La malattia di Huntington è rara e colpisce 2,7 ogni 100.000 persone in tutto il mondo.

È possibile prevenire il Parkinson o la malattia di Huntington?

Poiché la corea di Huntington è una malattia genetica, non è possibile prevenirla. Le persone nate con una mutazione del gene HTT che causa 40 o più ripetizioni CAG sono predestinate a sviluppare la malattia di Huntington.

Inoltre, non esiste un modo provato per prevenire la malattia di Parkinson alcuni esperti pensano che la modifica dei fattori ambientali e dello stile di vita, come la dieta e l’esercizio fisico, possa aiutare a ridurre il rischio.

Esperti pensare che entrambe le condizioni possano avere una componente genetica. La ricerca ha collegato circa 20 geni al morbo di Parkinson.

Quali altre condizioni possono simulare il Parkinson o l’Huntington?

Diverse malattie che influenzano il controllo motorio possono imitare il Parkinson. Questi includere tremori essenziali e paralisi sopranucleare progressiva.

I sintomi psichiatrici della malattia di Huntington a volte condurre operatori sanitari a diagnosticarla erroneamente come schizofrenia. Altre imitazioni della malattia di Huntington includono la discinesia tardiva e la malattia di Wilson.

La malattia di Parkinson e la malattia di Huntington sono condizioni neurodegenerative che colpiscono il cervello. Sebbene condividano alcune somiglianze, ciascuna condizione presenta sintomi distinti e richiede approcci terapeutici diversi.

Sebbene entrambi possano causare problemi di movimento, la malattia di Huntington è una condizione ereditaria con sintomi che tendono a manifestarsi nella mezza età adulta. Potresti anche manifestare sintomi psichiatrici con la malattia di Huntington.

Considera la possibilità di parlare con un medico per una diagnosi e una gestione accurate.