spot_img
More
    spot_img
    HomeMondoPutin dice che la Russia potrebbe inviare armi alla Corea del Nord

    Putin dice che la Russia potrebbe inviare armi alla Corea del Nord

    -

    I suoi commenti arrivano dopo che la Corea del Sud ha affermato che prenderà in considerazione la fornitura di armi all’Ucraina dopo che Russia e Corea del Nord hanno firmato un accordo di difesa reciproca.

    mettere in
    Il presidente russo Vladimir Putin è raffigurato sul palco durante un evento con il presidente del Vietnam To Lam, al Teatro dell’Opera di Hanoi. [Reuters]

    Il presidente Vladimir Putin ha affermato che la Russia potrebbe fornire armi alla Corea del Nord in quella che, secondo lui, sarebbe una risposta speculare al riarmo occidentale dell’Ucraina.

    Putin ha parlato ai giornalisti in Vietnam giovedì, il giorno dopo aver visitato la Corea del Nord dotata di armi nucleari e aver firmato un accordo di mutua difesa con il suo leader, Kim Jong Un.

    I paesi occidentali hanno evitato la Corea del Nord a causa del suo sviluppo di missili nucleari e balistici in spregio alle sanzioni delle Nazioni Unite, e guardano con preoccupazione ai crescenti legami tra Mosca e Pyongyang.

    Putin ha minacciato all’inizio di questo mese che la Russia avrebbe potuto fornire armi agli avversari occidentali perché l’Occidente forniva armi ad alta precisione all’Ucraina e le dava il permesso di spararle contro obiettivi all’interno della Russia.

    mettere in
    Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente vietnamita To Lam partecipano ad un ricevimento presso il Teatro dell’Opera di Hanoi, in Vietnam [Reuters]

    Nei suoi ultimi commenti, ha affermato che la Corea del Nord potrebbe essere uno di questi destinatari di armi russe.

    “Ho detto, anche a Pyongyang, che ci riserviamo il diritto di fornire armi ad altre regioni del mondo. Tenendo conto dei nostri accordi con [North Korea]non escludo neanche questo”, ha detto.

    Il trattato firmato mercoledì da Putin e Kim impegna ciascuna parte a fornire assistenza militare immediata all’altra in caso di aggressione armata contro uno dei due.

    Putin ha detto che Mosca si aspetta che la sua cooperazione con la Corea del Nord serva da deterrente per l’Occidente, ma che non c’è bisogno di utilizzare soldati nordcoreani per la guerra in Ucraina.

    “Per quanto riguarda la possibilità di utilizzare in qualche modo le reciproche capacità nel conflitto in Ucraina, non lo chiediamo a nessuno, nessuno ce lo ha offerto, quindi non ce n’è bisogno”, ha detto.

    Stati Uniti e Ucraina affermano che la Corea del Nord ha già fornito alla Russia quantità significative di proiettili di artiglieria e missili balistici, cosa che Mosca e Pyongyang hanno negato.

    Putin ha affermato che la Corea del Sud commetterebbe “un grosso errore” se decidesse di fornire armi all’Ucraina, e che Mosca risponderebbe a una tale mossa in un modo che sarebbe doloroso per Seoul.

    Le osservazioni sono arrivate dopo che l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap ha detto che Seoul avrebbe riesaminato la possibilità di fornire armi all’Ucraina alla luce del patto di mutua difesa firmato da Putin e Kim il giorno prima.

    “In relazione all’invio di armi letali nelle zone di combattimento in Ucraina, questo sarebbe un grosso errore. Spero che questo non accada”, ha detto Putin. “Se così sarà, allora prenderemo la decisione che probabilmente non piacerà all’attuale leadership sudcoreana”.

    La Corea del Sud ha visto una crescita importante nelle vendite militari internazionali negli ultimi anni. Ma ha una politica di lunga data che vieta la vendita di armi in zone di conflitto attive, alla quale si è attenuto nonostante le richieste di riconsiderazione da parte di Stati Uniti e Ucraina.

    È in corso un dibattito su quanto forte sia l’impegno in termini di sicurezza che l’accordo tra Russia e Corea del Nord comporta. Mentre alcuni analisti vedono l’accordo come un pieno ripristino dell’alleanza tra i paesi dell’era della Guerra Fredda, altri sostengono che l’accordo sembra più simbolico che sostanziale.

    Ankit Panda, analista senior del Carnegie Endowment for International Peace, ha affermato che il testo sembra essere formulato con cura in modo da non implicare un’invenzione militare automatica.

    Ma “il quadro generale qui è che entrambe le parti sono disposte a mettere nero su bianco, e mostrare al mondo, quanto ampiamente intendono espandere la portata della loro cooperazione”, ha detto.

    Nelle sue osservazioni ai giornalisti ad Hanoi, Putin ha anche ampliato i commenti fatti all’inizio di questo mese sulle armi nucleari, dicendo che Mosca sta pensando a possibili cambiamenti alla sua dottrina sul loro utilizzo.

    Putin ha affermato che ciò è dovuto al cambiamento delle opinioni sull’uso del nucleare tra gli avversari della Russia.

    La dottrina esistente della Russia afferma che potrebbe utilizzare armi nucleari in risposta a un attacco nucleare o nel caso di un attacco convenzionale che rappresenti una minaccia esistenziale per lo Stato.

    Dall’inizio della guerra in Ucraina, alcuni falchi tra gli analisti militari russi hanno sostenuto che Mosca dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di rivedere tale posizione e persino di lanciare una sorta di attacco nucleare che potrebbe “far tornare sobri” i suoi avversari in Occidente.

    Putin ha detto ai giornalisti che la Russia sta pensando di cambiare la sua dottrina perché i suoi potenziali nemici stanno lavorando su “nuovi elementi” legati all’abbassamento della soglia per l’uso nucleare.

    “In particolare, si stanno sviluppando ordigni nucleari esplosivi di potenza estremamente bassa. E sappiamo che nei circoli di esperti in Occidente circolano idee secondo cui tali mezzi di distruzione potrebbero essere utilizzati”, ha affermato.

    Putin ha detto che non c’è “niente di particolarmente terribile” in questo, ma la Russia deve prestarvi attenzione.

    Da quando ha lanciato l’invasione su vasta scala dell’Ucraina nel febbraio 2022, un’operazione militare speciale per garantire la sicurezza della Russia, Putin ha spesso parlato delle dimensioni e della potenza dell’arsenale nucleare russo e ha avvertito l’Occidente del rischio di un conflitto globale. se si addentra più a fondo nella guerra.

    Related articles

    Stay Connected

    0FansLike
    0FollowersFollow
    0FollowersFollow
    0SubscribersSubscribe
    spot_img

    Latest posts