Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Perché i miei muscoli si sentono deboli?

Perché i miei muscoli si sentono deboli?

0
4

Panoramica

La debolezza muscolare si verifica quando il tuo pieno sforzo non produce una normale contrazione o movimento muscolare.

A volte è chiamato:

  • ridotta forza muscolare
  • debolezza muscolare
  • muscoli deboli

Che tu sia malato o che tu abbia semplicemente bisogno di riposo, la debolezza muscolare a breve termine si verifica quasi a un certo punto. Un duro allenamento, ad esempio, esaurirà i tuoi muscoli finché non avrai dato loro la possibilità di riprendersi con il riposo.

Se sviluppi una debolezza muscolare persistente o debolezza muscolare senza una causa apparente o una spiegazione normale, potrebbe essere un segno di una condizione di salute sottostante.

Le contrazioni muscolari volontarie vengono solitamente generate quando il cervello invia un segnale a un muscolo attraverso il midollo spinale e i nervi.

Se il cervello, il sistema nervoso, i muscoli o le connessioni tra loro sono danneggiati o affetti da malattie, i muscoli potrebbero non contrarsi normalmente. Questo può produrre debolezza muscolare.

Potenziali cause di debolezza muscolare

Molte condizioni di salute possono causare debolezza muscolare.

Esempi inclusi:

  • disturbi neuromuscolari, come distrofie muscolari, sclerosi multipla (SM), sclerosi laterale amiotrofica (SLA)
  • malattie autoimmuni, come il morbo di Graves, la miastenia grave e la sindrome di Guillain-Barré

  • condizioni della tiroide, come ipotiroidismo e ipertiroidismo

  • squilibri elettrolitici, come ipopotassiemia (carenza di potassio), ipomagnesiemia (carenza di magnesio) e ipercalcemia (aumento del calcio nel sangue)

Altre condizioni che possono causare debolezza muscolare includono:

  • ictus
  • ernia del disco
  • sindrome da stanchezza cronica (CFS)
  • ipotonia, una mancanza di tono muscolare che di solito è presente alla nascita

  • neuropatia periferica, un tipo di danno ai nervi

  • nevralgia, o bruciore acuto o dolore che segue il percorso di uno o più nervi.

  • polimiosite o infiammazione muscolare cronica

  • riposo a letto prolungato o immobilizzazione
  • alcolismo, che può causare miopatia alcolica

La debolezza muscolare può anche essere causata da complicazioni di alcuni virus e infezioni, tra cui:

  • polio
  • virus del Nilo occidentale
  • febbre reumatica

Botulismo, una malattia rara e grave causata da Clostridium botulinum batteri, possono anche portare a debolezza muscolare.

Anche l’uso prolungato di alcuni farmaci può provocare debolezza muscolare.

Questi farmaci includono:

  • statine e altri agenti ipolipemizzanti

  • farmaci antiaritmici, come l’amiodarone (Pacerone) o la procainamide

  • corticosteroidi
  • colchicina (Colcrys, Mitigare), usata per trattare la gotta

Diagnosi della causa alla base della debolezza muscolare

Se si verifica una debolezza muscolare per la quale non esiste una spiegazione normale, fissare un appuntamento con il proprio medico.

Ti verrà chiesto della tua debolezza muscolare, incluso da quanto tempo l’hai avuta e quali muscoli sono stati colpiti. Il tuo medico ti chiederà anche altri sintomi e la tua storia medica familiare.

Il tuo medico può anche controllare:

  • riflessi
  • sensi
  • tono muscolare

Se necessario, possono ordinare uno o più test, come ad esempio:

  • Scansioni TC o risonanza magnetica per esaminare le strutture interne del corpo

  • test nervosi per valutare come funzionano i tuoi nervi
  • elettromiografia (EMG) per testare l’attività nervosa nei muscoli

  • esami del sangue per verificare la presenza di segni di infezione o altre condizioni

Opzioni di trattamento per la debolezza muscolare

Dopo aver determinato la causa della tua debolezza muscolare, il tuo medico ti consiglierà un trattamento appropriato. Il tuo piano di trattamento dipenderà dalla causa alla base della tua debolezza muscolare, nonché dalla gravità dei tuoi sintomi.

Ecco alcune delle opzioni di trattamento per le condizioni che causano debolezza muscolare:

Fisioterapia

I fisioterapisti possono suggerire esercizi per migliorare la qualità della tua vita se soffri di malattie come la SM o la SLA.

Ad esempio, un fisioterapista potrebbe suggerire un esercizio di resistenza progressivo per aiutare una persona con SM a rafforzare i muscoli che si sono indeboliti per mancanza di utilizzo.

Per qualcuno con SLA, un fisioterapista potrebbe raccomandare lo stretching e una serie di esercizi di movimento per prevenire la rigidità muscolare.

Terapia occupazionale

I terapisti occupazionali possono suggerire esercizi per rafforzare la parte superiore del corpo. Possono anche consigliare dispositivi e strumenti di assistenza per aiutare nelle attività quotidiane.

La terapia occupazionale può essere particolarmente utile durante il processo di riabilitazione dell’ictus. I terapisti possono consigliare esercizi per affrontare la debolezza in un lato del corpo e aiutare con le capacità motorie.

Farmaco

Gli analgesici da banco (OTC), come l’ibuprofene o il paracetamolo, possono aiutare a gestire il dolore associato a condizioni come:

  • neuropatia periferica
  • CFS
  • nevralgia

La sostituzione dell’ormone tiroideo è usata per trattare l’ipotiroidismo. Il trattamento standard di solito prevede l’assunzione di levotiroxina (Levoxyl, Synthroid), che è un ormone tiroideo sintetico.

Cambiamenti dietetici

Cambiare la tua dieta può aiutare a rimediare agli squilibri elettrolitici. Il tuo medico potrebbe anche suggerirti di assumere integratori, come calcio, ossido di magnesio o ossido di potassio a seconda delle tue esigenze.

Chirurgia

La chirurgia può essere utilizzata per trattare determinate condizioni, come l’ernia del disco o l’ipertiroidismo.

Riconoscere una potenziale emergenza

In alcuni casi, la debolezza muscolare può essere un segno di qualcosa di molto grave, come un ictus.

Se si verifica uno dei seguenti sintomi, chiamare immediatamente il 911 o i servizi di emergenza locali:

  • insorgenza improvvisa di debolezza muscolare
  • intorpidimento improvviso o perdita di sensibilità
  • improvvisa difficoltà a muovere gli arti, camminare, stare in piedi o seduti in posizione eretta
  • improvvisa difficoltà a sorridere o formare espressioni facciali
  • confusione improvvisa, difficoltà a parlare o difficoltà a capire le cose
  • debolezza dei muscoli del torace con conseguente difficoltà respiratorie
  • perdita di conoscenza

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here