Olio di Neem per la pelle: benefici e come usarlo

0
4

Chiunque abbia avuto a che fare con l’acne ricorrente sa che deve mantenere le distanze dagli oli per il viso. Ma in realtà esiste un olio ayurvedico che aiuta a ridurre l’acne a lungo termine: l’olio di neem.

L’olio di Neem è un olio brunastro dal sapore amaro che offre una vasta gamma di benefici per la pelle, i capelli e il corpo. Questo olio naturale sta diventando un ingrediente popolare in molti prodotti, come shampoo antiforfora e creme antietà. Ma cosa fa esattamente l’olio di neem? E come puoi usarlo per tutti i suoi benefici?

Ecco lo scoop sulle sue proprietà, usi, benefici e tutto ciò che devi assolutamente sapere sull’olio di neem.

In questo articolo

Benefici dell’olio di neem per la pelle

Che si tratti di bagni medicinali o di trattamento della forfora, l’olio di neem è stato utilizzato in un’ampia gamma di rimedi per la cura della pelle e dei capelli. Ecco alcuni dei migliori usi e benefici dell’olio di neem per la pelle.

1. Tratta l’acne

L’olio di semi di Neem ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, che lo rendono un rimedio naturale per l’acne. Uno studio ha dimostrato che l’uso di olio di neem per il trattamento dell’acne può effettivamente trattare e prevenire gli sfoghi cutanei a lungo termine. Basta applicare l’olio di neem come trattamento localizzato o su tutto il viso di notte per curare l’acne.

2. Riduce la secchezza della pelle

La pelle ben idratata è meno soggetta a danni. L’olio di Neem contiene acidi grassi essenziali come acido linoleico, acido palmitico, acido oleico e acido stearico. Questi acidi possono rafforzare la barriera cutanea e mantenerla idratata.

3. Combatte i danni alla pelle

L’olio di Neem ha anche proprietà antiossidanti che proteggono la pelle dai danni ambientali. Uno studio ha scoperto che l’olio di neem comprende nimbolide e azadiractina. Questi componenti combattono i danni alla pelle causati dai radicali liberi e possono migliorare la struttura complessiva della pelle.

4. Elimina le infezioni fungine

Puoi anche usare l’olio di neem per trattare i funghi della pelle poiché contiene composti fungicidi chiamati gedunin e nimbidol. Questo olio ayurvedico si è dimostrato efficace per combattere le tipiche condizioni fungine della pelle come il piede d’atleta e la tigna.

5. Tratta l’eczema e altre condizioni della pelle

La nimbidina, uno dei componenti principali della pianta di neem, può trattare efficacemente eczema, dermatiti e foruncolosi. Alcune fonti affermano che può anche trattare la psoriasi e fornire sollievo da foruncoli e ulcere. Detto questo, sono necessarie ulteriori ricerche per sostenere queste affermazioni.

Dai vari benefici e applicazioni dell’olio di neem per la pelle, è chiaro che aggiungere questo olio ayurvedico al tuo regime di cura della pelle è una buona idea. Tuttavia, l’olio di neem deve essere utilizzato in modo sicuro e corretto. Altrimenti, potresti finire per fare più danni che benefici alla tua pelle. Continua a leggere per imparare come applicare l’olio di neem sulla pelle.

Come usare l’olio di neem sulla pelle?

L’olio di Neem va applicato solo dopo aver effettuato un piccolo patch test sul braccio per verificare come reagisce la tua pelle. Applicare una piccola quantità all’interno dell’avambraccio. Se non si verificano reazioni avverse come arrossamento o irritazione entro 24 ore, è considerato sicuro per l’applicazione sulla pelle.

Va notato che l’olio di neem in sé è un olio essenziale molto potente. È meglio usarlo mescolandolo in parti uguali con un olio vettore come cocco, jojoba o olio d’oliva.

Aggiungerlo a un olio vettore ti darà anche il vantaggio di un odore di olio di neem leggermente attenuato che molte persone trovano ripugnante. Puoi anche aggiungere qualche goccia di altri oli dall’odore gradevole come lavanda, rosa, gelsomino, ecc., per un effetto rilassante e lenitivo.

Se hai la pelle grassa che viene irritata dagli oli della pelle, mescola qualche goccia di olio di neem con il gel naturale di aloe vera per un effetto meno grasso.

Dopo averlo miscelato con un olio vettore o un gel, segui questi passaggi per utilizzare l’olio di neem su viso e corpo:

  1. Immergi un batuffolo di cotone o un batuffolo di cotone in alcune gocce di olio di neem diluito.
  2. Applicare l’olio sulla zona desiderata con un leggero movimento tamponando. Non strofinarlo rigorosamente.
  3. Lascia che venga assorbito dalla pelle per circa 20 minuti.
  4. Lavare l’olio di neem con acqua tiepida.
  5. Fallo ogni giorno per ottenere i migliori risultati.

Mentre ci sono molti benefici dell’olio di semi di neem per la pelle e i capelli, devi anche essere consapevole dei rischi ad esso associati. Continua a leggere per scoprire di più.

Rischi dell’olio di Neem per la pelle

Ecco i rischi associati all’olio di neem che devi tenere a mente prima dell’applicazione:

  • L’olio di Neem è tossico e non deve mai essere consumato. Il consumo orale di olio di neem eccessivo può portare a tossicità e avvelenamento con sintomi come vomito, convulsioni, eccesso di acido nel corpo e malfunzionamento del cervello.
  • L’olio di Neem è un olio molto potente che può causare reazioni indesiderate nelle persone con pelle sensibile, tra cui prurito, arrossamento, eruzioni cutanee o orticaria. Se noti uno di questi segni, smetti immediatamente di usarlo e consulta un medico.
  • L’olio di Neem non è adatto ai bambini a causa della sua elevata potenza. Può anche causare reazioni gravi nei bambini come l’encefalopatia tossica. Pertanto, non dovrebbe essere usato su un bambino se non prescritto da un medico.
  • È anche incerto se l’olio di neem sia sicuro per le donne incinte e che allattano poiché non sono stati condotti molti studi al riguardo. Consultare sempre il proprio medico prima di applicarlo sul viso o sul corpo.

Poiché può causare alcuni effetti collaterali pericolosi, si consiglia sempre di parlare con il proprio medico prima di utilizzarlo per evitare rischi per la salute.

Poiché la popolarità dell’olio di neem è cresciuta, molti appassionati di cura della pelle sono interessati a sapere se può essere utilizzato di notte. Continua a leggere per scoprire se questo olio naturale merita un posto nella tua routine notturna.

Puoi applicare l’olio di neem sul viso di notte?

Sì, puoi usare l’olio di neem sul viso di notte. Ecco come:

  1. Prepara una miscela diluita di olio di neem spremuto a freddo insieme a un olio vettore come olio di sesamo, olio d’oliva o olio di cocco.
  2. Applicalo delicatamente sul viso pulito usando un batuffolo di cotone.
  3. Massaggia delicatamente il viso con un movimento verso l’alto.
  4. Lasciare agire per circa 20-30 minuti.
  5. Risciacquare con acqua o utilizzare un detergente delicato.

Fai attenzione a non lasciare questo olio durante la notte sul viso. Usa regolarmente olio di neem puro per il viso per una pelle più chiara.

Pensieri conclusivi

L’olio di Neem è efficace nel combattere l’acne e nel migliorare la pelle. È facile da usare e può essere trovato presso la tua farmacia locale.

Tuttavia, come affermato in precedenza, l’olio di neem può causare reazioni avverse nelle persone che hanno la pelle sensibile. Quindi, assicurati di prestare attenzione quando usi questo ingrediente ayurvedico per la cura della pelle. Finché stai attento, puoi goderti i benefici dell’olio di neem e ottenere una pelle perfetta senza sostanze chimiche aggressive.

Domande frequenti

Posso applicare l’olio di neem direttamente sulla pelle?

L’olio di Neem non dovrebbe mai essere applicato direttamente sulla pelle in quanto è un olio essenziale molto potente. Diluiscilo sempre con un olio vettore come cocco, jojoba o olio d’oliva.

L’olio di neem rimuove le macchie scure?

Prove aneddotiche suggeriscono che l’olio di neem può ridurre la comparsa di macchie scure e cicatrici da acne. Tuttavia, sono necessarie prove più conclusive per confermarlo.

L’olio di neem scurisce la pelle?

Non ci sono prove scientifiche che suggeriscano che l’olio di neem possa scurire la pelle.

Fonti

Gli articoli su StyleCraze sono supportati da informazioni verificate da documenti di ricerca accademici e peer-reviewed, organizzazioni rinomate, istituti di ricerca e associazioni mediche per garantire accuratezza e pertinenza. Leggi la nostra politica editoriale per saperne di più.

  1. Terapie erboristiche topiche una scelta alternativa e complementare per combattere l’acne https://www.researchgate.net/profile/Prof-Swarnlata-Saraf/publication/270950972_Topical_Herbal_Therapies_an_Alternative_and_Complementary_Choice_to_Combat_Acne/links/5988854aaca27266ada4a0f2/Compical-anbathoterna-Actoternative-Therapies.pdf
  2. Formulazione e caratterizzazione di nanoparticelle lipidiche solide caricate con olio di Neem per il trattamento topico dell’acne https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2221618913601444?via%3Dihub
  3. Variazioni nella composizione in acidi grassi dei semi di neem raccolti nello stato indiano del Rajasthan https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11171243/
  4. Ruolo terapeutico di Azadirachta indica (Neem) e dei loro costituenti attivi nella prevenzione e nel trattamento delle malattie https://www.hindawi.com/journals/ecam/2016/7382506/
  5. Rimedi erboristici di Azadirachta indica e la sua applicazione medicinale https://www.jocpr.com/articles/herbal-remedies-of-azadirachta-indica-and-its-medicinal-application.pdf
  6. Potenziale medicinale e cosmetico dell’olio di semi di Neem (Azadiracta Indica): una recensione https://www.rroij.com/open-access/medicinal-and-cosmetic-potential-of-neem-azadiracta-indica-seed-oil-a-review.php?aid=34057
  7. Avvelenamento da olio di Neem: caso clinico di un adulto con encefalopatia tossica https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24339648/
  8. Avvelenamento da olio di neem come causa di encefalopatia tossica in un neonato https://link.springer.com/article/10.1007/s12098-013-1327-x

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here