Lo stress può causare la caduta dei capelli? Puoi impedirlo? Che cos’è la perdita di capelli frontale e come trattarla?

0
14

Le prove scientifiche mostrano che gli ormoni dello stress influiscono sullo sviluppo del follicolo pilifero, influenzando il ciclo dei capelli (1). Pertanto, se non trattata, la perdita di capelli indotta dallo stress può provocare disturbi come alopecia, telogen effluvium e calvizie.

Ma ecco la buona notizia â???? controllare i livelli di stress può ripristinare la salute dei capelli. In poche parole, la perdita di capelli legata allo stress è completamente reversibile o temporanea (2). Vuoi sapere come? Continua a leggere per capire come evitare che lo stress ti dia alla testa (letteralmente).

In questo articolo

In che modo lo stress può causare la caduta dei capelli?

Lo sviluppo del follicolo pilifero è un’attività ciclica. È sostanzialmente suddiviso in fasi che mostrano

crescita e formazione dei capelli (anagen), senescenza/restringimento (catagen) e dormienza/riposo (telogen).

Diversi fattori di crescita regolano la transizione dei follicoli piliferi tra queste fasi. L’ultima ricerca suggerisce che le molecole prodotte durante la risposta allo stress (fattori di stress) influenzano anche lo sviluppo del follicolo pilifero. Queste molecole interferiscono direttamente o interagiscono con i fattori di crescita che governano e impediscono la transizione graduale (1).

Quando il tuo corpo è sotto stress, ci sono possibilità che i fattori di stress spingano i follicoli piliferi nella fase telogen o catagen. Possono anche alterare l’espressione genica nelle cellule staminali del capello. Di conseguenza, i fusti dei capelli mostrano uno scarso ancoraggio, bassi livelli di proteine ​​(cheratina) o una crescita stentata nelle fibre dei capelli. Tali situazioni alla fine causano un’eccessiva caduta dei capelli, diradamento, calvizie, perdita di pigmentazione e disturbi del cuoio capelluto (1).

Sebbene i ricercatori stiano esplorando la relazione tra stress e crescita dei capelli, alcuni studi collegano alcuni disturbi prevalenti della caduta dei capelli ai livelli di stress.

Tipi di perdita di capelli legati allo stress

  1. Telogen effluvio (TE): Questa forma di caduta dei capelli si verifica 2-3 mesi dopo che il tuo corpo ha subito uno stress significativo causato da una malattia prolungata, un intervento chirurgico importante, una chemioterapia o una grave infezione. La TE può verificarsi anche dopo un improvviso cambiamento dei livelli ormonali, specialmente nelle donne dopo il parto.

Il diradamento dei capelli è uno dei sintomi della TE. Sperimenterai una significativa caduta di capelli da tutte le parti del cuoio capelluto. Tuttavia, i punti calvi di grandi dimensioni sono rari (1).

  1. Alopecia areata: In questa condizione, i capelli cadono in piccole chiazze sul cuoio capelluto (1). Questa è una malattia autoimmune e le cause sono sconosciute. Può essere associato a vitiligine, tiroide, atopia, asma e sindrome di Down. Si osserva anche in pazienti con cancro che assumono un farmaco chiamato nivolumab (3).
  1. Tricotillomania: Questa è più di una condizione psichiatrica in cui la persona ha un forte bisogno di strappare i capelli dal cuoio capelluto, dalle sopracciglia, dalle palpebre e da altre aree nonostante i ripetuti tentativi di fermare la strappatura dei capelli. La tricotillomania è collegata a stress emotivo e psichiatrico, ansia e depressione (4).

Oltre allo stress, fattori fisiologici, genetici, ambientali e altri possono influenzare la crescita dei capelli. La domanda è: i capelli ricresceranno nelle zone calve? La caduta dei capelli indotta dallo stress è permanente? Continua a leggere per scoprirlo.

La perdita di capelli dovuta allo stress è permanente?

No, generalmente non lo è. In disturbi come il telogen effluvium, la caduta dei capelli può durare due o più mesi e i capelli possono ricrescere in 3-6 mesi (5). L’alopecia mostra anche segni di ricrescita nelle zone calve entro 6-12 mesi. Tuttavia, non esiste un trattamento per questa condizione e possono svilupparsi nuove zone calve (6). Quando i fattori che inducono stress vengono eliminati, i casi di tricotillomania mostrano un miglioramento. L’Habit Reversal Training e altre terapie comportamentali possono aiutare in questo senso (7).

In alcuni tipi di perdita di capelli, il follicolo pilifero è sfregiato o danneggiato, riducendo al minimo le possibilità di ricrescita dei capelli. L’ereditarietà e il non affrontare i disturbi ormonali possono ridurre ulteriormente le possibilità di ricrescita. Â Tuttavia, la ricerca indica che la ricrescita dei capelli è possibile quando i fattori di stress vengono rimossi o gestiti nella maggior parte della perdita di capelli legata allo stress (3).

Come affronti la caduta dei capelli? Scopri di seguito.

Come controllare la perdita di capelli dovuta allo stress?

  • Stai lontano dai fattori scatenanti dello stress noti.
  • Aumenta l’assunzione di proteine. Aggiungi fonti proteiche vegetali e animali alla tua dieta.
  • Passa a uno shampoo antiforfora medicato.
  • Usa prodotti delicati per la cura e lo styling dei capelli. Tieni sotto controllo la qualità dell’acqua.
  • Trattare immediatamente le infezioni del cuoio capelluto. Possono aggravare la caduta dei capelli se non trattati.
  • Pratica tecniche di meditazione e rilassamento per ridurre l’ansia.
  • Tieni informato il tuo dermatologo sulla caduta eccessiva dei capelli nelle fasi iniziali. Questo rende il trattamento più facile ed efficace.
  • Essere pazientare. I capelli crescono solo di mezzo pollice ogni mese.

La caduta dei capelli legata allo stress non è una condizione pericolosa per la vita. Ma ti rimangono pochissime opzioni di trattamento quando ti rendi conto del danno perché è asintomatico.

Quali trattamenti sono disponibili per la caduta dei capelli dovuta allo stress?

  • Gli integratori di biotina sotto guida medica possono ringiovanire il cuoio capelluto e i follicoli piliferi.
  • I farmaci da banco come il minoxidil prescritti dai dermatologi possono controllare la caduta dei capelli.
  • I multivitaminici, in particolare zinco e selenio, reintegrano i nutrienti nelle fibre dei capelli.
  • L’utilizzo di prodotti con antistress naturali (adattogeni) senza conservanti può essere un’altra opzione.
  • Potrebbero essere necessari esami del sangue per identificare e mitigare le infezioni e le malattie autoimmuni.
  • Il trattamento di ripristino della cheratina può rafforzare temporaneamente i capelli.
  • L’esercizio fisico regolare migliora la circolazione sanguigna generale e la tolleranza allo stress.
  • Correggere il ciclo sonno-veglia e le abitudini alimentari può anche aiutare a favorire la ricrescita dei capelli.

Conclusione

Non esiste un’opzione di trattamento collaudata e valida per tutti per la caduta dei capelli. Dipende principalmente dai fattori sottostanti, a parte lo stress. Per le condizioni acute di caduta dei capelli come il telogen effluvium e alcuni casi di alopecia, i farmaci e la gestione dello stress sono opzioni praticabili. In caso di disturbi genetici dei capelli o tricotillomania, la ricrescita dei capelli è minima.

È meglio tenere d’occhio i livelli di caduta dei capelli. Consulta un dermatologo se noti un improvviso picco di caduta dei capelli. Soprattutto, sii paziente con i tuoi capelli. Potrebbe volerci del tempo per vedere la differenza, ma sicuramente lo farai. Smetti di stressarti per la caduta dei capelli e fatti aiutare da un professionista il prima possibile.

Articoli consigliati

  • Come fermare la caduta dei capelli â???? 20 consigli, metodi e trattamenti naturali
  • Quali sono le principali cause della caduta dei capelli nei bambini?
  • 5 trattamenti essenziali per la caduta dei capelli
  • Che cos’è la perdita di capelli frontale e come trattarla?
  • Mamaearth Pro Growth Hair Tonic

Fonti

Gli articoli su StyleCraze sono supportati da informazioni verificate da documenti di ricerca accademici e peer-reviewed, organizzazioni rinomate, istituti di ricerca e associazioni mediche per garantire accuratezza e pertinenza. Leggi la nostra politica editoriale per saperne di più.

  1. Lo stress e il follicolo piliferohttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1868107/
  2. Capelli e stress: uno studio pilota sull’alterazione dell’equilibrio dei capelli e delle citochine in giovani donne sane sottoposte a stress da esame importantehttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5397031/
  3. Una panoramica delle alopeciehttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3935391/
  4. L’onere della caduta dei capelli: lo stress e il sottovalutato impatto psicosociale del Telogen Effluvium e dell’alopecia androgeneticahttps://www.jidonline.org/article/S0022-202X(15)30963-5/fulltext
  5. Effluvio di Telogen: una recensione, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4606321/
  6. Alopecia areata: revisione di epidemiologia, caratteristiche cliniche, patogenesi e nuove opzioni di trattamento, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5939003/
  7. Addestramento all’inversione delle abitudini per la tricotillomania, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3358939/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here