Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Le persone possono cambiare, ma questo non significa che lo faranno

Le persone possono cambiare, ma questo non significa che lo faranno

0
4

coppia che chiacchiera davanti a un caffè in un bar

La maggior parte delle persone è d’accordo: tutti commettono errori.

Potresti usare questa frase per consolare una persona cara che ha fatto qualcosa di cui si pente o per aumentare l’autocompassione quando ti sbagli.

Forse aggiungi la rassicurazione “Farai meglio la prossima volta” o prometti di usare la tua esperienza per migliorare in futuro.

Questi detti comuni implicano che le persone possono cambiare – e possono assolutamente farlo.

Chiunque può fare uno sforzo per modificare abitudini o comportamenti specifici. Anche alcuni aspetti dell’atteggiamento e della personalità possono cambiare nel tempo… con qualche sforzo dedicato.

Eppure mentre le persone può cambiare, non tutti lo fanno. Come puoi sapere se qualcuno affronterà mai davvero determinati comportamenti? Quali fattori rendono più probabile il miglioramento?

Continua a leggere per scoprirlo.

Innanzitutto, alcune cose da tenere a mente

Il cambiamento è spesso complicato e non sempre avviene nel modo in cui lo immagini. I seguenti promemoria possono aiutarti a mantenere una prospettiva realistica sul processo.

Non puoi forzare il cambiamento

Dire semplicemente a qualcuno “Devi cambiare” di solito non funzionerà.

Prima che qualcuno possa apportare modifiche durature a un comportamento o tratto specifico, deve voler apportare tali modifiche.

Puoi certamente offrire incoraggiamento e supporto o dare un esempio di cambiamento positivo, ma non puoi controllare le azioni di nessun altro.

Gli ultimatum a volte ispirano cambiamenti comportamentali perché illustrano la posta in gioco:

  • “O smetti di bere o lascio questa relazione.”

Tuttavia, un ultimatum potrebbe non funzionare quando l’altra persona lo vede come un tentativo di esercitare il controllo. Inoltre, probabilmente non si impegneranno in uno sforzo duraturo a meno che non si preoccupino veramente delle conseguenze.

Il cambiamento richiede tempo e fatica

Se hai mai deciso di cambiare qualcosa di te, probabilmente capirai che questa decisione è solo l’inizio.

Dopo aver stabilito un obiettivo, come “Smetti di presentarti in ritardo”, probabilmente hai esplorato i motivi alla base del tuo frequente ritardo:

  • difficoltà ad alzarsi la mattina
  • chiavi spesso fuori posto
  • una tendenza a perdere la cognizione del tempo

Una volta che hai avuto un’idea più chiara di cosa potresti fare diversamente, probabilmente hai provato a mettere in atto il tuo piano. Forse hai provato a impostare la sveglia 15 minuti prima o hai attaccato un gancio per le chiavi sul retro della porta di casa.

Ma anche le migliori intenzioni non producono miglioramenti immediati. Potrebbe essere necessario sperimentare strategie diverse per trovarne una che funzionasse davvero.

Quando speri in un cambiamento da qualcun altro, non aspettarti un successo dall’oggi al domani. Stanno attraversando lo stesso processo. Incoraggiarli e lodare i loro sforzi può aiutare a rafforzare la loro determinazione a continuare a provare.

Il cambiamento non segue sempre un percorso lineare

Anche qualcuno con una sincera determinazione a cambiare non sempre avrà successo la prima volta, o la seconda. All’inizio è facile ricadere nelle vecchie abitudini, a volte senza rendersene conto.

Spesso aiuta a riconsiderare la propria strategia ed esplorare altri metodi di gestione dei trigger prima di riprovare.

Detto questo, il vero impegno per il cambiamento si manifesta generalmente in notevoli sforzi e progressi.

Dì che il tuo partner ti prende in giro ogni volta che non sei d’accordo.

Dopo alcune discussioni, ammettono di farlo per alleggerire l’atmosfera perché non amano il conflitto. Quando si rendono conto che ti fa male, accettano di smettere. Ci riescono per alcuni mesi ma alla fine ricadono nell’abitudine.

Quando lo chiami, decidono di andare in terapia per affrontare i problemi sottostanti relativi alle loro paure riguardo al conflitto.

Cosa può cambiare

Vari fattori si combinano per formare la personalità, i valori, le credenze e il comportamento.

Alcuni dei maggiori fattori includono:

  • predisposizione genetica a determinati tratti
  • ambiente infantile
  • esperienza di vita

In passato, gli esperti credevano in gran parte che i tratti della personalità tendessero a rimanere relativamente fissi, una volta sviluppati. Risultati più recenti suggeriscono che la personalità può cambiare nel corso della vita, anche nell’età adulta.

In effetti, la personalità sembra cambiare di più di età compresa tra 20 e 40 anni.

Una possibile spiegazione di ciò riguarda il processo di autoesplorazione comune nella prima età adulta, che può promuovere un cambiamento autodiretto.

Sebbene i tuoi tratti non siano scolpiti nella pietra, alcune caratteristiche sono più facilmente adattabili di altre.

Con l’incoraggiamento e lo sforzo, la maggior parte delle persone trova possibile cambiare aspetti di sé, come:

  • abitudini e comportamenti
  • atteggiamento e visione della vita
  • risposte fisiche o verbali

Ricerca suggerisce persone può lavorare per affrontare le aree della loro personalità di cui si sentono insoddisfatti, anche se questo cambiamento spesso avviene indirettamente, ne parleremo più avanti.

E le persone che tradiscono o mentono?

Molte persone si chiedono se le persone che fanno cose offensive – mentono, imbrogliano o manipolano, per citarne alcune – possano davvero cambiare quei comportamenti.

In teoria sì, chiunque può smettere di fare qualcosa se scelgono di farlo. Il problema in genere risiede in ciò che spinge il comportamento e la loro volontà di affrontare quell’innesco emotivo.

L’infedeltà e la menzogna si verificano per un numero qualsiasi di ragioni e, se queste cause sottostanti non vengono affrontate, il comportamento probabilmente non cambierà.

Lo stesso vale per la manipolazione. Molte persone imparano a manipolare per soddisfare i propri bisogni e questo comportamento può svilupparsi durante l’infanzia come meccanismo di difesa.

Spesso è difficile affrontare strategie radicate per far fronte e sopravvivere, ma le persone possono, e spesso lo fanno, apprendere nuovi comportamenti con il supporto.

Considerare modelli di comportamento più ampi può aiutare. Qualcuno che si pente delle proprie azioni ed esprime interesse per la crescita può riuscire a fare dei cambiamenti.

Ma qualcuno che insiste che cambierà davvero “questa volta” ma non mostra alcun rimorso e non fa alcuno sforzo per fare qualcosa di diverso? Potrebbero non essere pronti ad affrontare il loro comportamento.

Cosa (di solito) non può cambiare

Sebbene le persone siano generalmente in grado di cambiare, ci sono alcuni aspetti che hanno meno probabilità di cambiare.

Tratti fondamentali della personalità

Mentre la personalità continua a svilupparsi fino all’età adulta, i tratti fondamentali tendono a rimanere relativamente stabili per tutta la vita.

Questi tratti, conosciuti come i Big Five, includono:

  • apertura all’esperienza
  • coscienziosità
  • estroversione
  • piacevolezza
  • Nevrosi

Questi elementi chiave della personalità tendono ad evolversi in modi più piccoli invece di cambiare completamente.

Qualcuno che è abbastanza introverso nella prima età adulta, per esempio, probabilmente non tenderà all’estroversione. Invece, potrebbero lavorare per diventare più socievoli cercando e coltivando relazioni importanti.

Le persone che vogliono apportare cambiamenti nella personalità possono trovare più utile affrontare le credenze e i meccanismi di coping associati a specifici tratti della personalità, non ai tratti stessi.

Diciamo che sei abbastanza disordinato e hai la tendenza a procrastinare su progetti e faccende.

Quando noti che questi tratti occasionalmente causano problemi nelle tue relazioni, fai uno sforzo maggiore per completare le cose in tempo e mantenere il tuo spazio vitale più organizzato.

Non hai cambiato direttamente il tuo livello di coscienziosità.

Invece, hai cambiato la tua risposta, magari ricordando a te stesso di rimanere concentrato quando ti senti distratto o dicendo a te stesso che il tuo partner non vuole vedere i panni sporchi traboccare dal cesto.

Emozioni

Anche le emozioni e le risposte emotive potrebbero non cambiare facilmente.

Anche i sentimenti spiacevoli o dolorosi possono avere molto significato ed è difficile “spegnere” le emozioni. (Anche quando puoi, non dovresti – questo può influire sul benessere.)

Riconoscendoli e accettandoli invece, puoi insegnare a te stesso a reagire in modi più utili.

Condizioni di salute mentale

Allo stesso modo, non puoi liberarti completamente della maggior parte delle condizioni di salute mentale, che si tratti di depressione, ansia o disturbo della personalità.

Ma tu può migliorare i sintomi cercando un trattamento e imparando nuovi modi per farvi fronte.

Come avviene il cambiamento

Una volta che ti rendi conto della necessità di cambiare, passerai attraverso alcune fasi:

  • contemplazione: pensando al cambiamento
  • preparazione: prepararsi al cambiamento
  • azione: attuare il cambiamento
  • Manutenzione: attenersi al cambiamento nel tempo

È comune (e molto normale) sperimentare battute d’arresto lungo la strada. I fattori seguenti possono aiutarti a migliorare le tue possibilità di successo.

Motivazione

Descrivere alcune delle ragioni alla base del tuo desiderio di cambiamento può aiutarti a sentirti più impegnato. Quando rimani bloccato o scoraggiato, questi motivi possono rinnovare il tuo desiderio di continuare a provare.

Una volta deciso il cambiamento che vuoi apportare, elenca le tue ragioni. Rivedere questo elenco ogni volta che lotti può fare una grande differenza nella tua determinazione a seguirlo.

Se una persona amata condivide le difficoltà nel fare progressi con un cambiamento, aiuta a rafforzare la sua motivazione ricordandogli su cosa stanno lavorando e cosa hanno da guadagnare.

Visualizzazione

Il tuo cervello non può sempre separare l’immaginazione dalla realtà, quindi “vedere” mentalmente il tuo successo può effettivamente aiutarti a raggiungerlo.

Visualizzare te stesso mentre raggiungi i tuoi obiettivi può aiutare il tuo cervello a credere che tu possa davvero avere successo. Più credi in te stesso, maggiori sono le tue possibilità di miglioramento.

Prova questi esercizi di visualizzazione per esercitarti a immaginare il tuo successo.

Feedback positivo e supporto

Quando esiti a riconoscere la possibilità di cambiamento, dai agli altri meno motivazione per fare un tentativo. Potrebbero pensare: “Perché preoccuparsi se nessuno ha fiducia in me?”

Puoi contribuire ad aumentare le possibilità di successo di una persona cara offrendo incoraggiamento invece di dubitare.

Provare:

  • chiedendo dei loro progressi
  • lodando i loro tentativi
  • unendosi a loro nel fare un cambiamento positivo

Tieni presente che lo stesso vale per te. Se non credi di poter cambiare, potresti non avere successo.

Genera un sostegno positivo raccontando ai tuoi cari i tuoi obiettivi. Possono offrire incoraggiamento, incoraggiarti e rafforzare la tua fiducia in te stesso.

Sforzo (non abilità)

Rimanere bloccato sulla percezione delle tue capacità a volte può fermarti prima ancora di iniziare.

Se sei timido per natura, potresti pensare: “Non c’è modo che io possa conoscere nuove persone da solo”. Convinto di non avere la capacità di cambiare, potresti continuare a evitare le situazioni sociali, anche se desideri fare nuove amicizie.

Un approccio migliore implica esplorare modi per raggiungere la crescita.

Per esempio:

  • “Parlare prima è troppo, quindi comincerò sorridendo e guardandolo negli occhi”.
  • “Mi presenterò a una nuova persona ogni settimana.”
  • “Oggi saluterò due colleghi.”

Dopo aver completato con successo questi passaggi più piccoli, l’obiettivo finale potrebbe sembrare più raggiungibile.

Puoi anche incoraggiare una persona cara con questa strategia. Mentre praticano un nuovo comportamento o lavorano per rompere un’abitudine, offri incoraggiamento e riconoscimento del loro sforzo invece di concentrarsi sui risultati finali.

Terapia

Alcuni cambiamenti richiedono un supporto professionale. Non tutti hanno difficoltà ad affrontare da soli determinati comportamenti e alcuni cambiamenti richiedono un supporto professionale.

In effetti, i comportamenti e le caratteristiche che causano più danni – disonestà, infedeltà, bassa empatia – sono spesso i più difficili da affrontare.

Ma la terapia può aiutare con qualsiasi tipo di cambiamento, sia che questo comporti:

  • rompere le abitudini indesiderate
  • ricostruire la fiducia
  • superare la dipendenza
  • aumentare l’empatia
  • affrontare i problemi di salute mentale.

Un terapeuta può aiutare te (o una persona cara):

  • scoprire i fattori che contribuiscono al comportamento indesiderato o al tratto di personalità
  • esplorare strategie per promuovere nuovi comportamenti
  • sviluppare un piano per gestire i trigger e mantenere lo sforzo nel tempo

Anche i comportamenti associati ai disturbi della personalità, che una volta erano considerati estremamente difficili (se non impossibili) da trattare, possono migliorare con il supporto professionale.

In terapia troverai compassione e guida, non giudizio, quindi non esitare a raggiungere.

La linea di fondo

Il cambiamento è una possibilità, non un dato.

È importante riconoscere che le persone possono cambiare, ma è altrettanto importante sapere quando andare avanti.

Nella maggior parte dei casi, il cambiamento non avviene finché qualcuno non lo vuole per sé. Se non sembrano disposti ad affrontare comportamenti problematici, aspettare e sperare potrebbe semplicemente lasciarti in una posizione in cui accetti il ​​dolore ancora e ancora.

Se desideri maggiori indicazioni sulle tue circostanze specifiche, un terapeuta può sempre offrire supporto.


Crystal Raypole ha precedentemente lavorato come scrittore ed editore per GoodTherapy. I suoi campi di interesse includono lingue e letterature asiatiche, traduzione giapponese, cucina, scienze naturali, positività sessuale e salute mentale. In particolare, si impegna ad aiutare a ridurre lo stigma sui problemi di salute mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here