Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Le fasi della carie: che aspetto hanno

Le fasi della carie: che aspetto hanno

0
4

La carie è un danno che si verifica ai denti, che può potenzialmente causare carie, ascessi dentali o persino la perdita dei denti. È causato dall’attività di alcune specie di batteri che possono vivere nella placca dentale.

I batteri nella placca possono convertire gli zuccheri presenti nel cibo in acidi. Se la placca si accumula nel tempo, questi acidi possono iniziare a danneggiare i denti.

Ecco perché una buona igiene orale è fondamentale per prevenire la carie.

La carie si verifica in più fasi. Di seguito, esploreremo ciascuna di queste fasi, discuteremo come viene trattata la carie e ti daremo alcuni suggerimenti su come prevenirla.

Fasi della carie

La placca dentale è importante per il processo di carie. La placca è una pellicola incolore e appiccicosa che ricopre la superficie dei denti. È composto da batteri, particelle di cibo e saliva.

Se i denti non vengono puliti regolarmente, la placca può iniziare a formarsi. Può anche indurirsi nel tempo, formando qualcosa chiamato tartaro. La presenza di tartaro può aiutare a proteggere ulteriormente i batteri, rendendoli più difficili da rimuovere.

In generale, ci sono cinque fasi della carie. Esaminiamoli più in dettaglio di seguito.

Fase 1: demineralizzazione iniziale

Lo strato esterno dei denti è composto da un tipo di tessuto chiamato smalto. Lo smalto è il tessuto più duro nel tuo corpo ed è costituito principalmente da minerali.

Tuttavia, quando un dente è esposto agli acidi prodotti dai batteri della placca, lo smalto inizia a perdere questi minerali.

Quando ciò si verifica, potresti vedere apparire una macchia bianca su uno dei tuoi denti. Questa zona di perdita di minerali è un segno iniziale di carie.

Fase 2: decadimento dello smalto

Se si lascia continuare il processo di carie, lo smalto si rompe ulteriormente. Potresti notare che una macchia bianca su un dente si scurisce in un colore brunastro.

Quando lo smalto si indebolisce, possono formarsi piccoli fori nei denti chiamati cavità o carie dentale. Le cavità dovranno essere riempite dal dentista.

Fase 3: decadimento della dentina

La dentina è il tessuto che si trova sotto lo smalto. È più morbido dello smalto, il che lo rende più sensibile ai danni provocati dall’acido. Per questo motivo, la carie procede più velocemente quando raggiunge la dentina.

La dentina contiene anche tubi che portano ai nervi del dente. Per questo motivo, quando la dentina è interessata dalla carie, potresti iniziare a provare sensibilità. Potresti notarlo in particolare quando mangi cibi o bevande caldi o freddi.

Fase 4: danno alla polpa

La polpa è lo strato più interno del tuo dente. Contiene i nervi e i vasi sanguigni che aiutano a mantenere il dente sano. I nervi presenti nella polpa forniscono anche la sensazione al dente.

Quando si verifica un danno alla polpa, può irritarsi e iniziare a gonfiarsi. Poiché i tessuti circostanti nel dente non possono espandersi per accogliere questo gonfiore, è possibile esercitare pressione sui nervi. Questo può portare al dolore.

Fase 5: ascesso

Man mano che la carie avanza nella polpa, i batteri possono invadere e causare un’infezione. L’aumento dell’infiammazione nel dente può portare alla formazione di una tasca di pus nella parte inferiore del dente, chiamata ascesso.

Gli ascessi dentali possono causare un forte dolore che può irradiarsi nella mascella. Altri sintomi che possono essere presenti includono gonfiore delle gengive, del viso o della mascella, febbre e linfonodi ingrossati nel collo.

Un ascesso dentale richiede un trattamento tempestivo, poiché l’infezione può diffondersi alle ossa della mascella e ad altre aree della testa e del collo. In alcuni casi, il trattamento può comportare la rimozione del dente interessato.

Immagini

Le immagini sottostanti illustrano le diverse fasi della carie. Vedrai che man mano che la carie progredisce, sempre più tessuti del dente sono interessati.

Trattamenti

Il trattamento consigliato per la carie può dipendere dal suo stadio. Diamo un’occhiata alle diverse opzioni di trattamento basate sulla progressione della carie.

Demineralizzazione iniziale

Questa prima fase della carie può essere effettivamente invertita prima che si verifichino danni più permanenti. Ciò può essere ottenuto trattando i denti con fluoro.

Puoi ricevere un trattamento al fluoro presso lo studio del tuo dentista. Viene spesso applicato sui denti sotto forma di gel o vernice. Il fluoro lavora per rafforzare lo smalto, rendendolo più resistente agli acidi prodotti dai batteri della placca.

Il fluoro si trova anche in alcuni tipi di dentifrici ed è spesso presente nell’acqua del rubinetto. Circa il 74% degli americani che riceve l’acqua del rubinetto da un sistema idrico comunitario riceve acqua fluorurata.

Decadimento dello smalto

Quando la carie entra in questa fase, sono spesso presenti carie. Le otturazioni sono usate per trattare le cavità.

Quando fai un’otturazione, il tuo dentista utilizzerà prima uno strumento per rimuovere eventuali aree di carie. Quindi riempiranno il foro con un materiale come resina, ceramica o amalgama dentale. Questo materiale è in genere dello stesso colore del tuo dente.

Decadimento della dentina

Poiché la dentina è più morbida dello smalto, la carie si muove più velocemente quando raggiunge questo stadio. Se identificata precocemente, la carie dentinale può essere trattata con un’otturazione. Nei casi più avanzati, potrebbe essere necessario il posizionamento di una corona.

Una corona è una copertura che copre la parte superiore del dente sopra le gengive (chiamata anche corona del dente). L’area cariata viene rimossa prima di posizionare la corona. È possibile rimuovere anche del tessuto dentale sano per garantire che la corona si adatti bene al dente.

Danno alla polpa

Quando la carie ha raggiunto la polpa, spesso avrai bisogno di un canale radicolare. In un canale radicolare, la polpa danneggiata viene rimossa. La cavità del dente viene quindi pulita e riempita. Una corona viene posizionata sul dente interessato.

Ascesso

Se si è formato un ascesso nel dente, il dentista probabilmente eseguirà un canale radicolare per rimuovere l’infezione e sigillare il dente. Nei casi più gravi, potrebbe essere necessario rimuovere completamente il dente interessato.

Gli antibiotici possono anche essere prescritti per aiutare a curare un ascesso. Questi sono farmaci che uccidono i batteri.

Prevenzione

Praticare una buona igiene orale è una parte importante della prevenzione della carie. Di seguito sono riportate alcune strategie che è possibile implementare per evitare danni ai denti causati dalla carie.

  • Consulta regolarmente il tuo dentista: Il tuo dentista può aiutarti a identificare e curare la carie prima che peggiori. Assicurati di vedere regolarmente il tuo dentista per la pulizia dei denti di routine e gli esami orali.
  • Lavati i denti: In genere si consiglia di lavarsi almeno i denti due volte al giorno e dopo i pasti. Prova a usare un dentifricio al fluoro.
  • Limita i dolci: Cerca di evitare di consumare cibi o bevande con un’elevata quantità di zucchero. Alcuni esempi includono caramelle, biscotti e bevande analcoliche.
  • Bevi l’acqua del rubinetto: La maggior parte dell’acqua del rubinetto contiene fluoro, che può aiutare a mantenere forte lo smalto e a proteggerlo dalla carie.
  • Evita gli spuntini: Cerca di limitare gli spuntini tra un pasto e l’altro, in quanto ciò può fornire ai batteri in bocca ancora più zuccheri da convertire in acidi.
  • Chiedi informazioni sui sigillanti: I sigillanti sono un sottile rivestimento di plastica applicato sulla parte superiore dei denti posteriori (molari). I molari sono importanti per la masticazione, ma anche le particelle di cibo possono rimanere intrappolate nei loro solchi. Un sigillante copre la superficie del molare, impedendo che ciò accada.

Quando vedere un dentista

Se la carie è nelle sue fasi iniziali, potresti non manifestare alcun sintomo. Ecco perché le visite regolari dal dentista sono importanti. Il tuo dentista può aiutarti a identificare e affrontare le prime fasi della carie prima che peggiorino.

Prendi un appuntamento con il tuo dentista se avverti sensibilità ai denti, dolore ai denti o gonfiore all’interno o intorno alla bocca. Questi possono essere segni delle fasi successive della carie o di un’altra condizione dentale che richiede attenzione.

La linea di fondo

La carie è un danno che colpisce i denti a causa delle attività dei batteri presenti nella placca dentale. Questi batteri convertono gli zuccheri del cibo in acidi, che possono continuare a danneggiare i denti.

Ci sono cinque fasi della carie. La prima fase è spesso reversibile, ma le fasi successive possono causare danni permanenti a un dente interessato.

Il trattamento per la carie dipende dallo stadio in cui si trova. Alcuni esempi di potenziali trattamenti includono trattamenti al fluoro, otturazioni e canali radicolari.

Ci sono misure che puoi adottare per aiutare a prevenire la carie. Questi includono cose come lavarsi i denti almeno due volte al giorno, evitare cibi dolci e assicurarsi di visitare regolarmente il dentista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here