L'autobus Tijuana funge da scuola per i bambini richiedenti asilo

0
60

TIJUANA, Messico – In una fredda giornata di pioggia a Tijuana, 30 bambini di famiglie in attesa di un eventuale asilo negli Stati Uniti sono saliti su un autobus per una mattinata di colorazione, narrazione e allegria natalizia prima della vigilia di Natale.

L'aula mobile Yes We Can World Foundation fornisce istruzione bilingue e aiuto emotivo mentre le famiglie dei bambini attendono che i loro casi di asilo vengano ascoltati, un processo che può durare mesi.

“Ci concentriamo sulla felicità. Ci concentriamo sui diritti dei bambini e ci concentriamo sull'avere uno spazio accogliente e sicuro in cui possano essere solo bambini ", ha affermato Estefania Rebellon, fondatrice e direttrice esecutiva della Yes We Can World Foundation. Rebellon ha affermato di essere stata sopraffatta quando ha visto le carovane di migranti arrivare a Tijuana all'inizio di quest'anno e nel 2018. La sua famiglia era fuggita dalla violenza in Colombia.

“Quando avevo 10 anni e la nostra famiglia dovette emigrare dalla Colombia negli Stati Uniti e cercare asilo … la scuola era l'unica cosa che mi ha aiutato a superare. Sapevo che la scuola era … un meccanismo di sopravvivenza per i bambini ", ha detto Rebellon. L'aula mobile di stanza al di fuori del rifugio Pro Amore Dei (For the Love of God) serve i bambini migranti tra i 5 e i 15 anni. È la prima del suo genere lungo il confine meridionale.

AMICI E INSEGNANTI "Quando arrivano qui, hanno un po 'paura. Non sanno cosa aspettarsi ", ha detto Sandra Rodriguez, una delle tre insegnanti che hanno iniziato a lavorare a scuola quando il programma è iniziato a luglio. Un ragazzo di 10 anni di nome Jose ha detto a Reuters che il suo desiderio di Natale era:" Io don voglio che i miei amici qui cambino e voglio che i miei insegnanti siano esattamente come sono.

"Piango di felicità perché ho qui i miei amici e sono molto più carini degli amici che avevo prima", ha detto Jose, il cui cognome è stato negato su richiesta della scuola. "Voglio essere un pilota e Ho anche quello di essere un insegnante per aiutare i bambini bisognosi proprio come me ", ha detto Kimberly, 8 anni, con un grande sorriso. Il programma si sta espandendo in un secondo rifugio a Tijuana destinato a servire 75 bambini. Un terzo autobus servirà i bambini a Ciudad Juarez nella parte messicana del confine con il Texas all'inizio del 2020. Un'analisi Reuters dei dati del governo ad ottobre ha rilevato che da gennaio l'amministrazione Trump ha ordinato a 16.000 migranti sotto i 18 anni di aspettare con le loro famiglie in Messico per le udienze dei tribunali statunitensi sull'immigrazione. I migranti, per lo più provenienti da Guatemala, Honduras o El Salvador, sono stati rimpatriati in Messico secondo una politica nota come Protocolli di protezione dei migranti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here