L’Australia “spingerà” Omicron, poiché i casi totali hanno raggiunto 1 milione

0
103

Il Paese ha registrato più di 500.000 casi nell’ultima settimana mentre impara a convivere con il COVID-19.

L’Australia ha registrato un’ondata di casi di coronavirus legati all’Omicron e ora ne ha registrati più di un milione dall’inizio della pandemia [Mark Baker/AP Photo]

L’Australia deve “spingere attraverso” un focolaio di Omicron in rapida crescita, ha affermato lunedì il primo ministro Scott Morrison, poiché il numero totale di casi di COVID-19 nel paese ha superato oltre un milione, più della metà dei quali registrati solo nell’ultima settimana.

La situazione è un’inversione di tendenza per l’Australia, che ha soppresso le precedenti ondate di pandemia attraverso blocchi, severi controlli alle frontiere e quarantene.

Avendo vaccinato quasi tutta la sua popolazione adulta, l’Australia sta ora cercando di convivere con il virus, ma la rapida escalation dei casi ha messo sotto pressione gli operatori sanitari e il sistema sanitario.

“Omicron è un cambio di marcia e dobbiamo andare avanti”, ha detto Morrison in un briefing ai media nella capitale, Canberra. “Hai due scelte qui: puoi andare avanti o puoi bloccare. Siamo per andare avanti”.

Il Paese ha confermato poco più di 67.000 casi lunedì, rispetto a poco meno di 100.000 di domenica. Le autorità hanno affermato che il numero di lunedì potrebbe essere una “sottostima” perché alcuni stati non includono coloro che sono risultati positivi ai test antigenici rapidi a casa.

L’Australia ha ora segnalato 1,04 milioni di casi dall’inizio della pandemia due anni fa. Circa 2.387 hanno perso la vita a causa della malattia.

Morrison ha insistito sul fatto che il sistema sanitario se la stava cavando. Più di 3.500 persone sono attualmente ricoverate in ospedale, rispetto a circa 2.000 una settimana fa.

Circa il 92% delle persone di età superiore ai 16 anni ha ricevuto due dosi di vaccino e lunedì i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni hanno iniziato a ricevere le prime dosi della vaccinazione Pfizer BioNTech.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here