L'attivista anti-Cremlino arruolato con la forza nell'Artico è stato rapito, dicono gli alleati

0
57

MOSCA – Il politico dell'opposizione russa Alexei Navalny ha dichiarato mercoledì che la coscrizione militare forzata di uno dei suoi alleati in una remota base aerea nell'Artico equivaleva a un rapimento e una prigione illegale.

Il politico dell'opposizione russa Alexei Navalny e il project manager della Fondazione anticorruzione Ruslan Shaveddinov partecipano a un incontro con i membri della squadra della campagna di Navalny a Perm, Russia, 9 giugno 2017. Foto scattata il 9 giugno 2017. REUTERS / Evgeny Feldman

Ruslan Shaveddinov, responsabile del progetto presso la Fondazione anticorruzione di Navalny, è stato arrestato nel suo appartamento di Mosca lunedì dopo che la porta era stata rotta, il taglio dell'elettricità e la carta SIM sul suo telefono cellulare disattivata da remoto.

Martedì sera, Shaveddinov è riemerso in una remota base militare su Novaya Zemlya, un arcipelago ghiacciato nell'Oceano Artico a circa 2000 km (1240 miglia) a nord di Mosca e dove si trovava un'unità di difesa aerea missilistica.

Navalny ha detto che Shaveddinov, che in precedenza aveva tentato di appellarsi per motivi medici, era riuscito a fare una telefonata mercoledì usando il telefono di qualcun altro.

Disse che gli era stato detto che non gli sarebbe stato permesso di avere un telefono cellulare durante il suo anno di servizio militare e che un altro soldato era stato assegnato ad accompagnarlo in ogni momento per vedere cosa stava facendo.

Navalny ha detto che gli avvocati di Shaveddinov avrebbero contestato la sua coscrizione e avrebbero sostenuto che era stato rapito e incarcerato illegalmente.

"Servire nell'esercito si è semplicemente trasformato in un modo per bloccare le persone", ha scritto Navalny sui social media.

Gli attivisti dell'opposizione hanno paragonato il trattamento di Shaveddinov al modo in cui la Russia zarista e l'ex Unione Sovietica hanno inviato oppositori politici agli angoli più remoti di quello che è il più grande paese per territorio del mondo.

Shaveddinov faceva parte della campagna infruttuosa di Navalny per correre contro Vladimir Putin per la presidenza nel 2018, ha lavorato come presentatore televisivo per il canale online di Navalny e ha contribuito a gestire i progetti presso la fondazione di Navalny, specializzata nella pubblicazione di indagini sulla corruzione su funzionari e dirigenti statali.

Valentina Melnikova, a capo del Comitato delle Madri dei Soldati, ha detto a Reuters di avere seri dubbi sul modo in cui Shaveddinov era stato trattato.

"Questo è decisamente illegale", ha detto.

Ma il colonnello Maxim Loktev, il vice commissario militare di Mosca, disse all'agenzia di stampa TASS che Shaveddinov aveva evitato la coscrizione obbligatoria per lungo tempo e che un tribunale lunedì aveva giudicato legale la sua coscrizione.

Il servizio militare di un anno è obbligatorio in Russia per tutti i cittadini di età compresa tra 18 e 27 anni, con alcune strette eccezioni.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che il trattamento di Shaveddinov sembra legale se fosse stato un evitatore.

"Se ha eluso la coscrizione, ha infranto la legge pertinente della Federazione Russa", ha detto Peskov. "Se schivava la coscrizione e veniva arruolato in questo modo, tutto veniva fatto rigorosamente in conformità con la legge."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here