Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L’asma può andare via?

L’asma può andare via?

0
5

Fat Camera / Getty Images

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), una stima 25 milioni le persone negli Stati Uniti hanno l’asma. Circa 6 milioni di loro sono bambini.

Ma come condizione polmonare cronica, l’asma non scompare completamente una volta che si sviluppa.

L’asma è una condizione infiammatoria che restringe (restringe) le vie aeree, il che a sua volta crea cambiamenti permanenti ai polmoni.

I cambiamenti ai polmoni significano che i sintomi possono ripresentarsi, in particolare quando si verificano fattori scatenanti.

Tuttavia, i sintomi possono migliorare nel tempo con il trattamento e la gestione. A seconda della gravità dell’asma, è anche possibile che tu abbia una remissione.

Nonostante il raggiungimento della remissione, è importante gestire l’asma per tutta la vita per evitare possibili complicazioni.

È possibile la remissione dell’asma?

Secondo una ricerca del 2020, la remissione dell’asma significa che sono passati 12 mesi o più senza sintomi significativi o l’uso di farmaci corticosteroidi, nonché test di funzionalità polmonare migliorati.

Quando l’asma è in remissione, potresti sperimentare:

  • nessun attacco d’asma o visite ospedaliere
  • meno visite mediche (se presenti) direttamente correlate ai sintomi
  • meno di una dipendenza da farmaci di rapido sollievo, come gli inalatori
  • una capacità di partecipare a esercizi e sport da moderati a intensi
  • dormire meglio a causa di un minor numero di sintomi notturni

La remissione è meno probabile quanto più grave è l’asma

Quando la tua asma è gestita e non sei in contatto con trigger comuni, come gli allergeni, potresti sperimentare la remissione. Tuttavia, la remissione è meno probabile quanto più grave è l’asma.

Le persone che sviluppano l’asma più tardi nella vita hanno anche meno probabilità di sperimentare la remissione

Anche l’età di insorgenza dell’asma può essere un fattore. Un vecchio e ampio studio del 1999 ha rilevato che gli adulti di mezza età e anziani che hanno sviluppato l’asma più tardi nella vita avevano meno probabilità di sperimentare la remissione.

I ricercatori dello studio sopra hanno determinato che su 6.610 persone, solo il 6% è entrato in remissione entro 10 anni.

I bambini non “superano” la loro asma

È anche un’idea sbagliata che tutti i bambini “superino” la loro asma.

Secondo l’American College of Allergy, Asthma & Immunology, i bambini possono sperimentare la remissione dell’asma da adulti, ma circa un terzo dei bambini con asma avrà sintomi da adulti.

Uno studio del 2014 ha rilevato che è possibile sperimentare un secondo picco di sintomi più tardi nell’età adulta.

I sintomi dell’asma torneranno dopo la remissione?

Una caratteristica dell’asma è l’infiammazione, che cambia il modo in cui funzionano i polmoni. Anche se l’asma migliora, è importante rimanere vigili contro i fattori scatenanti.

Secondo l’American Academy of Allergy, Asthma & Immunology, raffreddori e allergie sono i fattori scatenanti più comuni, specialmente nei bambini.

È possibile sperimentare un miglioramento dell’asma per un lungo periodo di tempo, quindi i sintomi ritornano durante la stagione delle allergie o se ci si ammala.

Altri possibili fattori scatenanti dell’asma sono:

  • fumo di sigaretta
  • fatica
  • tempo freddo
  • esercizio

C’è anche una maggiore possibilità che i tuoi sintomi tornino se hai:

  • una storia personale o familiare di asma
  • allergie
  • eczema (dermatite atopica)

Fumare – o vivere con qualcuno che lo fa – può anche aumentare il rischio di sviluppare sintomi di asma di ritorno.

C’è un modo per prevenire la ricomparsa dei sintomi?

Potresti non essere in grado di prevenire completamente la ricomparsa dei sintomi dell’asma, ma la gestione e il trattamento della tua condizione può aiutare a ridurre la loro recidiva. Evitare i fattori scatenanti è un modo per aiutare a prevenire le riacutizzazioni dell’asma.

Continua a prendere i farmaci prescritti

I farmaci per il controllo a lungo termine possono anche aiutare a trattare l’asma e prevenire la ricomparsa dei sintomi. È importante non interrompere l’assunzione dei farmaci prescritti, anche se i sintomi sono migliori.

Se interrompi l’assunzione dei farmaci come prescritto, ciò potrebbe causare il ritorno dei sintomi a una gravità maggiore, portando a un’eccessiva dipendenza da inalatori ad azione rapida e altri farmaci di salvataggio.

Continua a evitare i fattori scatenanti dell’asma

Prevenire la ricomparsa dei sintomi dell’asma può anche dipendere dall’evitare i fattori scatenanti e dal controllare il più possibile l’ambiente. I seguenti passaggi possono aiutare:

  • Assumere antistaminici da banco durante la stagione delle allergie per aiutare a prevenire i sintomi dell’asma allergico.
  • Tieni gli animali fuori dal tuo letto se sei allergico al pelo degli animali.
  • Pulisci spesso la casa, prestando particolare attenzione alle aree in cui la polvere può accumularsi, come moquette, tappeti e tende.
  • Evita il fumo di sigaretta.
  • Fai esercizio quando fa freddo con cautela.

Se fumi, prova a smettere

Se attualmente fumi, smettere di fumare può anche aiutare a prevenire le recidive dell’asma. uno studio del 2007 ha rilevato un aumento del tasso di remissione in generale tra i maschi e le femmine adulti che hanno smesso di fumare.

Smettendo di fumare, potresti aumentare la funzione polmonare.

Considera l’immunoterapia o i colpi di allergia

Se hai l’asma allergico, l’immunoterapia (chiamata anche colpi di allergia) può essere d’aiuto. Questi colpi consistono in piccole quantità delle sostanze a cui sei allergico, con aumenti graduali nel corso di diversi mesi (o addirittura anni).

I colpi di allergia possono essere particolarmente utili per i bambini con allergie stagionali e possono aiutarli a sviluppare l’immunità in modo che non manifestino sintomi così gravi come gli adulti.

Tuttavia, è ancora possibile che altri fattori scatenanti causino sintomi di asma nonostante l’assunzione di colpi di allergia.

Porta via

Non esiste una cura per l’asma. Una volta che hai questa condizione cronica, potresti avere sintomi di asma per tutta la vita. Tuttavia, la gravità dei sintomi varia in base a:

  • genetica
  • trigger
  • trattamento

È possibile che l’asma entri in remissione, dove potresti non avere problemi per diversi mesi o anni.

È comunque importante assumere i farmaci di controllo a lungo termine come indicato e avere a portata di mano un inalatore rapido nel caso in cui i sintomi si ripresentino.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here