Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi L’agopuntura può aiutare con l’idrosadenite suppurativa?

L’agopuntura può aiutare con l’idrosadenite suppurativa?

0
38

L’agopuntura può aiutare ad alleviare i sintomi dell’idrosadenite suppurativa riequilibrando i percorsi energetici del corpo e supportando la guarigione naturale, ma le prove dietro di essa sono in gran parte aneddotiche.

L’idrosadenite suppurativa (HS), nota anche come acne inversa, è una condizione infiammatoria persistente della pelle caratterizzata da noduli dolorosi, ascessi e tunnel drenanti. Questi si sviluppano spesso in regioni in cui l’attrito della pelle è comune, come le ascelle, l’inguine e sotto il seno.

Poiché i trattamenti convenzionali come gli antibiotici hanno i loro limiti e potenziali effetti collaterali, alcune persone affette da HS si rivolgono alla medicina complementare e alternativa per un potenziale sollievo.

Le pratiche della medicina cinese possono fornire una prospettiva unica sull’HS, riconoscendola come un disturbo che interrompe specifici percorsi energetici all’interno del corpo, colpendo in particolare i meridiani della milza, del fegato e dei reni. Questa interruzione contribuisce all’accumulo di calore, umidità e tossine.

L’agopuntura mira ad affrontare questi squilibri, con l’obiettivo finale di aumentare la circolazione e ridurre l’infiammazione facilitando al tempo stesso i meccanismi di guarigione innati del corpo.

L’agopuntura può trattare l’idrosadenite suppurativa?

Sebbene alcune persone affette da idrosadenite suppurativa abbiano esplorato l’agopuntura come terapia alternativa, esistono prove scientifiche limitate a sostegno della sua efficacia nel trattamento dell’HS.

Una revisione sistematica della ricerca del 2023 non hanno riscontrato un miglioramento significativo del dolore per le persone con HS sottoposte ad agopuntura sul campo di battaglia (BFA), un tipo di agopuntura auricolare inizialmente utilizzata in ambito sanitario militare e dell’amministrazione dei veterani.

Altre ricerche ha scoperto che l’agopuntura può aiutare migliorare sintomi di acne e alcune malattie della pelle. Ma la ricerca non si è concentrata sull’HS.

Sono in arrivo ulteriori ricerche per valutare specificamente l’efficacia del BFA nelle persone con HS.

Come funziona l’agopuntura per l’idrosadenite suppurativa?

Nella medicina tradizionale cinese (MTC), l’HS è vista come una condizione radicata nella lotta del corpo per disintossicarsi e promuovere la guarigione dei tessuti, spesso collegata a una carenza di energia “yang” responsabile del calore e dell’attività.

Per affrontare l’HS, i praticanti della MTC possono rivolgersi alla terapia “Wen-tong” o “Heshi Santong”, che prevede l’agopuntura. Gli aghi di agopuntura sono inseriti strategicamente per creare una sensazione e generare calore all’interno del corpo.

Si ritiene che questa sensazione e il calore stimolino l’energia vitale del corpo (Qi) e aumentino la sua resistenza ai fattori esterni che contribuiscono alla condizione.

Il posizionamento dell’ago può variare, ma i punti comuni spesso includono quelli lungo i meridiani della milza, del fegato e dei reni associati agli organi e ai sistemi corporei rilevanti per l’HS.

Ad esempio, i punti dei meridiani della milza possono aiutare con l’umidità e l’eliminazione delle tossine. Si ritiene che questo allevia i sintomi dell’HS promuovendo il flusso del Qi e migliorando la circolazione sanguigna nelle aree colpite.

Possibili effetti collaterali dell’agopuntura per l’idrosadenite suppurativa

Gli effetti collaterali dell’agopuntura possono includere:

  • dolore o fastidio durante l’inserimento dell’ago
  • lividi o sanguinamento
  • infezione
  • vertigini o svenimenti
  • dolore
  • eventi avversi rari, comprese complicazioni estremamente rare come danni ai nervi o puntura d’organo

Altri trattamenti alternativi per l’idrosadenite suppurativa

Altri trattamenti alternativi per l’idrosadenite suppurativa possono includere:

  • Ayurveda: Una forma di medicina olistica che comprende modifiche dietetiche, rimedi erboristici e pratiche di disintossicazione per bilanciare i dosha del corpo e affrontare l’infiammazione.
  • Fitoterapia cinese: Formule a base di erbe su misura per affrontare gli squilibri sottostanti.
  • Terapia di coppettazione: Una terapia che utilizza ventose per migliorare la circolazione e ridurre il dolore.
  • Moxibustione: Un tipo di MTC, la moxibustione comporta la combustione dell’artemisia essiccata vicino ai punti di agopuntura per la guarigione.
  • Terapia dietetica: Questa terapia enfatizza alimenti specifici in base alla diagnosi della MTC.
  • Aromaterapia: L’aromaterapia utilizza oli essenziali con proprietà antinfiammatorie per aiutare ad alleviare i sintomi dell’HS.
  • Consigli sullo stile di vita: La riduzione dello stress e l’orientamento all’esercizio fisico sono alcuni tipi di cambiamenti nello stile di vita che puoi apportare.
  • Supporto emotivo e psicologico: Le tecniche e la consulenza per la gestione dello stress possono apportare benefici alla salute generale.
  • Omeopatia: I rimedi omeopatici sono personalizzati in base ai sintomi specifici e alla costituzione di una persona per stimolare i meccanismi di autoguarigione del corpo.
  • Supplementi nutrizionali: Alcuni integratori, come zinco, vitamina D e curcumina, possono essere utilizzati per il loro potenziale nel ridurre l’infiammazione nell’HS.
  • Balneoterapia: Questa terapia include l’uso di bagni terapeutici, come bagni di acqua salata o bagni di fango, per alleviare i sintomi dell’HS.

Linea di fondo

L’agopuntura, un’antica pratica progettata per armonizzare il Qi e attivare i poteri di guarigione innati del corpo, offre una strada promettente per chiunque cerchi un sollievo alternativo dall’HS.

Sebbene le prove scientifiche esistenti siano limitate e siano necessarie ricerche più rigorose, rapporti aneddotici e alcune ricerche suggeriscono che abbia potenziali benefici nella gestione del dolore e dell’infiammazione associati all’HS.

Con ulteriori ricerche, l’agopuntura potrebbe diventare una preziosa aggiunta alla gestione dell’HS, offrendo un approccio olistico per affrontare sia gli aspetti fisici che mentali di questa difficile condizione.