Il tumulto al memoriale per l'uomo ucciso nelle proteste in Iran

0
56

GINEVRA – I manifestanti iraniani hanno cantato slogan politici sotto l'occhio delle forze di sicurezza durante un memoriale giovedì per un uomo ucciso nelle manifestazioni il mese scorso, hanno mostrato video sui social media.

Le immagini, che non potevano essere verificate da Reuters, mostravano una donna che urlava "Morte al dittatore" mentre le persone intorno a lei correvano nel cimitero nella città di Karaj.

Altri video mostrano un elicottero che vola nelle vicinanze e forze di sicurezza attorno al cimitero.

Pubblicazioni sui social media hanno riferito che alcuni manifestanti sono stati arrestati durante la cerimonia per il 27enne Pouya Bakhtiari, ma Reuters non ha potuto confermarlo. Le cerimonie hanno anche avuto luogo in una manciata di altre città per onorare i morti nelle recenti proteste, hanno mostrato i video.

Le manifestazioni contro un aumento dei prezzi del carburante sono diventate politiche il mese scorso, innescando la repressione più sanguinosa nei 40 anni di storia della Repubblica islamica.

Circa 1.500 persone sono state uccise durante meno di due settimane di disordini, tre funzionari del ministero degli interni iraniani hanno detto a Reuters, anche se gruppi di diritti internazionali hanno abbassato la cifra e l'Iran ha definito il rapporto "notizie false".

I genitori di Bakhtiari sono stati arrestati lunedì dopo aver rifiutato di annullare la cerimonia al cimitero dove è stato sepolto, secondo il Center for Human Rights in Iran (CHRI), un gruppo di difesa di New York. Bakhtiari è morto a causa di una ferita da proiettile alla testa a Karaj il 16 novembre.

In un rapporto di martedì, l'agenzia di stampa semi-ufficiale Mehr ha osservato che Bakhtiari è stato "ucciso in modo sospetto".

Le autorità iraniane sono state in allerta per potenziali proteste giovedì e hanno limitato l'accesso a Internet mobile in diverse province, secondo quanto riferito da un'agenzia di stampa iraniana.

NetBlocks, osservatorio sul blocco di Internet, ha affermato che alcune reti mobili in Iran sono scese solo al cinque percento della capacità normale.

“La connettività Internet mobile è ulteriormente diminuita in Iran tra le notizie di rafforzamento della sicurezza; i dati di rete in tempo reale mostrano connettività al 5% dei livelli ordinari su reti specifiche dopo quattro tagli distinti; incidente in corso ", ha detto su Twitter.

Il capo della polizia Hossein Rahimi ha dichiarato che non ci sono stati incidenti di sicurezza a Teheran giovedì, secondo l'agenzia di stampa semi-ufficiale Tasnim.

L'Iran ha incolpato i "criminali" collegati agli esiliati e ai nemici stranieri – Stati Uniti, Israele e Arabia Saudita – per aver suscitato disordini attraverso i social media.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here