Home Notizia Mondo Il cibo può essere una medicina? Pro e contro

Il cibo può essere una medicina? Pro e contro

0
14

Disegno di Diego Sabogal.

Il fatto che la dieta possa avere un impatto sulla salute di un individuo è ben riconosciuto dagli operatori sanitari di tutto il mondo. Le persone che hanno accesso a un’alimentazione adeguata hanno maggiori probabilità di avere un sistema immunitario forte, una gravidanza e un parto più sicuri, un minor rischio di diabete e malattie cardiovascolari e vivono più a lungo.

Le ragioni di ciò sono molteplici, complesse e non ancora ben comprese. Alcune ricerche hanno dimostrato che una dieta ricca di zuccheri aggiunti, grassi saturi e trans e sodio in eccesso può indurre infiammazione cronica — un fattore di rischio sottostante allo sviluppo di malattie cardiache, diabete di tipo 2, cattiva salute dell’intestino e altre malattie croniche.

Allo stesso modo, il Associazione americana del cuore raccomandazioni recentemente formulate su dieta e stile di vita che includevano una dieta ricca di frutta, verdura, cereali integrali, legumi, latticini a basso contenuto di grassi e proteine ​​animali a base vegetale o magre per supportare la salute cardiovascolare.

Gli esperti ritengono che questa dieta supporti una buona salute attraverso il suo potenziale di ridurre i fattori di rischio dannosi di malattie cardiovascolari, inclusa l’infiammazione, elevati colesteroloalta pressione sanguigna e poveri dormire.

Il Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) collega anche lo stato nutrizionale alla salute immunitaria.

Inoltre, la ricerca mostra anche che i carotenoidi – antiossidanti naturalmente presenti in alcune verdure e frutta – nella dieta possono migliorare i metaboliti del sangue delle persone con malattia del fegato.

Decenni di scoperte scientifiche supportano il ruolo fondamentale della dieta gestione della salutecosa da non sottovalutare.

Secondo il 2020-2025 Linee guida dietetiche per gli americaniil fulcro di una dieta sana si basa sull’assunzione elevata di una varietà di cibi e bevande ricchi di nutrienti, tra cui:

  • frutta
  • le verdure
  • cereali integrali
  • latticini magri e magri
  • proteine ​​magre
  • grassi e oli sani.

L’assunzione di zucchero, sale, grassi saturi e alcol dovrebbe essere limitata per una buona salute.

Alcuni diete che possono portare benefici per la salute includono il dieta mediterraneaapprocci dietetici per fermare l’ipertensione (TRATTINO) e l’approccio MyPlate del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA).

Il cibo come medicina

Il cibo come medicina” è una pratica basata sulla consapevolezza che il cibo e la dieta svolgono un ruolo importante nella prevenzione e nella gestione delle malattie.

Non esiste una definizione univoca del concetto di “cibo come medicina”, ma generalmente si riferisce alla priorità di cibo e dieta nel piano sanitario di un individuo, con l’obiettivo di prevenire, ridurre i sintomi o invertire uno stato di malattia.

Si concentra sull’aumento del consumo di una varietà di alimenti vegetali interi e minimamente trasformati e sull’assunzione limitata di alimenti altamente trasformati ricchi di zucchero, olio e sale aggiunti.

Gli alimenti che i sostenitori sostengono abbiano proprietà medicinali, spesso dovute a presunti livelli elevati di un particolare micronutriente o biomolecola, a volte indicati come cibi funzionali — sono di particolare interesse per le persone che considerano il cibo una medicina.

Questi includono una varietà di erbe e spezie, legumi, noci e semi, cereali integrali e frutta e verdura.

L’approccio del “cibo come medicina” alla gestione della salute sfida il costrutto della medicina convenzionale, che si basa principalmente sui progressi tecnologici della medicina per gestire la salute e la malattia con i farmaci.

Vale la pena notare che la medicina occidentale convenzionale prescrive cambiamenti nella dieta e nello stile di vita come trattamento di prima linea per alcune condizioni, in particolare sindrome delle ovaie policistiche (PCOS).

Tuttavia, l’attenzione è sull’equilibrio dei macronutrienti nella dieta, e c’è ancora poca chiarezza su come dovrebbe apparire negli esseri umani, come delineato in un articolo pubblicato su Natura.

Benefici

Ecco alcuni vantaggi di un approccio sanitario “cibo come medicina”.

Gestione della malattia

Terapia nutrizionale medica fa parte della pratica sanitaria basata sull’evidenza che utilizza la dieta e il cibo per supportare il trattamento delle malattie ed è una chiara dimostrazione del ruolo che la dieta e il cibo svolgono nella gestione delle malattie croniche.

Ad esempio, un aumento della fibra alimentare supporta abbassare i livelli di zucchero nel sangue nelle persone con pre-diabete o diabete, riducendo l’insorgenza di danni ai nervi e ai vasi sanguigni associati a livelli elevati di zucchero nel sangue.

Miglioramenti nella qualità della dieta possono anche ridurre i sintomi della malattia e migliorare la qualità della vita.

Uno studio suggerisce che una dieta mediterranea modificata può ridurre il dolore, l’affaticamento e il disagio nelle persone con lipoedema, una condizione in cui vi è un accumulo anomalo di grasso negli arti inferiori.

Allo stesso modo, studi osservazionali hanno identificato che una dieta salutare durante il trattamento del cancro al seno può ridurre sintomi negativi causati dal trattamento del cancro, inclusi nausea, vomito e perdita di appetito.

Conveniente

La prevalenza delle malattie croniche è aumentata in tutto il mondo, insieme ai costi sanitari associati.

Nel 2010, una stima 86% — oltre $400 miliardi — di costi sanitari nei soli Stati Uniti erano dovuti al trattamento di pazienti con almeno una malattia cronica. Questi costi sono condivisi tra le risorse pubbliche e le spese vive dei pazienti.

L’uso del “cibo come medicina” potrebbe plausibilmente ridurre i costi sanitari riducendo potenzialmente la gravità della malattia attraverso un migliore lavoro di laboratorio, meno farmaci e meno ricoveri.

Tuttavia, i problemi e le politiche che circondano l’apartheid alimentare e accesso a cibi salutari tra le comunità a basso reddito negli Stati Uniti che supportano il miglioramento della salute e la riduzione dei costi sanitari devono essere continuamente affrontati.

Limitazioni

“Il cibo come medicina”, tuttavia, non è un approccio privo di difetti. Ecco alcuni dei suoi limiti.

Non è un toccasana

“Il cibo come medicina” non è un rimedio a sé stante per tutte le condizioni di salute.

esposizione a tossine ambientali,

Pertanto, mentre il “cibo come medicina” può supportare la gestione della malattia migliorando i sintomi e rallentando la progressione della malattia in alcune malattie, non deve essere utilizzato come trattamento autonomo, piuttosto in combinazione con una terapia medica adeguata.

Alimentato dalla disinformazione

Social media può essere una fonte efficace di promozione della salute tra gli operatori sanitari e le organizzazioni.

Tuttavia, può anche essere fonte di disinformazione e condivisione di informazioni non verificabili, soprattutto per quanto riguarda il “cibo come medicina” o le terapie medicinali alternative.

s descritto in Il cibo non è medicina dal nutrizionista Dr. Joshua Wolrich, la diffamazione dei singoli alimenti può portare a comportamenti alimentari malsani.

Interazioni farmaco-nutrienti

È anche importante considerare come gli alimenti interagiscono con i farmaci. Questo è indicato come farmaco-nutriente interazione, che può aumentare o interrompere l’effetto di un farmaco nel corpo.

Un esempio comune è il succo di pompelmo, che spesso i medici consigliano dovrebbe essere evitato durante l’assunzione di alcuni farmaci, anche se alcune ricerche dimostrano che potrebbe migliorare l’effetto delle statine ipocolesterolemizzanti.

Le interazioni farmaco-nutriente devono essere considerate per la perfetta relazione tra “cibo come medicina” e interventi medici appropriati nel migliore interesse della cura del paziente.

Altro in nutrizione onesta
Mostra tutto

Il selenio rallenta davvero l’invecchiamento?

Le diete antinfiammatorie funzionano davvero?

Grelin: Tutto sull’ormone della fame

La linea di fondo

“Il cibo come medicina” potrebbe essere un concetto emergente nel mondo occidentale, ma molte culture in tutto il mondo hanno da tempo riconosciuto il ruolo della dieta nella salute.

Varie diete sane ricche di frutta, verdura, cereali integrali, noci e semi, proteine ​​magre e latticini a basso contenuto di grassi potrebbero ridurre il rischio associato allo sviluppo di malattie croniche, comprese le malattie cardiache e il diabete di tipo 2.

Tuttavia, il “cibo come medicina” non è una cura per tutti e dovrebbe essere usato insieme a un trattamento medico appropriato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here