I talebani aprono al cessate il fuoco di 10 giorni con gli Stati Uniti, dialogano con le fonti del governo afgano

0
75

KABUL / PESHAWAR, Pakistan – I talebani attueranno un cessate il fuoco di 10 giorni con le truppe statunitensi, una riduzione della violenza con le forze afghane e discussioni con i funzionari del governo afgano se raggiungerà un accordo con i negoziatori statunitensi nei colloqui a Doha, hanno detto due fonti.

FOTO FILE: File di foto dei membri di una delegazione talebana in partenza dopo colloqui di pace con alti politici afgani a Mosca, Russia, 30 maggio 2019. REUTERS / Evgenia Novozhenina / File Photo

Se un accordo viene sigillato, potrebbe far rivivere le speranze di una soluzione a lungo termine al conflitto in Afghanistan.

I negoziatori talebani e statunitensi si sono incontrati mercoledì e giovedì per discutere la firma di un accordo di pace, secondo un portavoce dell'ufficio talibano in Qatar. I colloqui sono stati "utili" e sarebbero continuati per alcuni giorni, ha detto il portavoce Suhail Shaheen venerdì scorso su Twitter.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva interrotto i colloqui di stop-start per terminare la guerra di 18 anni a settembre dopo che un soldato americano era stato ucciso in un attacco da parte del gruppo militante.

Ripresero ma furono nuovamente interrotti a dicembre dopo che i talebani avevano lanciato un attacco suicida contro una base americana fuori Kabul uccidendo due civili.

Due fonti vicine alla questione hanno detto a Reuters mercoledì che la massima leadership dei talebani aveva ora concordato di attuare un cessate il fuoco di 10 giorni con le truppe statunitensi una volta firmato un accordo a Doha e di "ridurre" gli attacchi contro il governo afghano.

Un comandante talebano anziano ha dichiarato: “Gli Stati Uniti volevano che annunciassimo un cessate il fuoco durante i colloqui di pace che avevamo respinto. Il nostro shura (consiglio) ha concordato un cessate il fuoco il giorno della firma dell'accordo di pace. "

Una volta raggiunto un accordo, i comandanti talebani e afgani potrebbero incontrarsi faccia a faccia in Germania. In precedenza, i talebani si erano rifiutati di avviare colloqui con il governo afgano.

Il team degli Stati Uniti a Doha aveva richiesto un cessate il fuoco "che avevamo rifiutato a causa di alcuni problemi", ha detto il comandante talebano. "Ora la maggior parte delle nostre prenotazioni sono state indirizzate." Un'altra fonte vicina ai colloqui ha confermato la versione degli eventi del comandante.

La data della firma non è stata fissata, ma il comandante talebano ha detto che si aspettava che fosse "molto presto".

Entrambe le fonti hanno chiesto di non essere nominate a causa della delicatezza della questione.

Una portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha rifiutato di commentare e il Pentagono ha inviato domande al Dipartimento di Stato.

PAKISTAN AVVISA SUL RECESSO

Il ministro degli esteri pakistano Shah Mahmood Qureshi, che stava visitando i principali funzionari statunitensi a Washington, ha affermato che Islamabad ha facilitato il dialogo e ha svolto il suo ruolo nel contribuire a portare i negoziati fino a questo punto.

Qureshi notò che i talebani alla fine cercarono il ritiro delle circa 13.000 truppe americane dall'Afghanistan in qualsiasi accordo.

Qureshi ha sottolineato che il Pakistan, che teme una maggiore instabilità nel vicino Afghanistan, non ha voluto un precipitoso ritiro degli Stati Uniti.

“I talebani vogliono il ritiro delle forze straniere. Quello che stiamo dicendo è, sì, dovrebbero essere ritirati, ma il ritiro dovrebbe essere responsabile ", ha detto Qureshi." Non dimentichiamo che ci sono forze, ci sono elementi in Afghanistan che possono trarre vantaggio se c'è anarchia … se c'è una specie di guerra civile. "

Un portavoce della presidenza afgana ha affermato che il cessate il fuoco è l'unico modo per raggiungere una pace sostenibile e dignitosa. "Qualsiasi piano che proponga un cessate il fuoco come un passo fondamentale sarà accettabile per il governo", ha dichiarato Sediqi Sediqqi venerdì.

La violenza in Afghanistan è aumentata dopo la fine dei colloqui di settembre.

La prontezza dei talebani a ridurre la violenza fa rivivere le probabilità del processo di pace che va avanti prima che il gruppo militante lanci quella che di solito è un'offensiva di primavera annuale all'inizio di aprile.