Francia, europei al lavoro per aprire missione in Afghanistan: Macron

0
29

Il presidente francese afferma che si sta valutando l’apertura di una missione congiunta, ma esclude il riconoscimento dei governanti talebani.

Il presidente francese ha affermato che questa iniziativa non segnerebbe un riconoscimento politico o un dialogo politico con i talebani [File: Aris Oikonomou/Pool/Reuters]

Il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato sabato che diverse nazioni europee stanno considerando di aprire una missione diplomatica congiunta in Afghanistan, ma ha sottolineato che ciò non significherebbe il riconoscimento dei governanti talebani del paese.

I paesi occidentali sono alle prese con come impegnarsi con i talebani, che hanno conquistato l’Afghanistan con un’avanzata lampo ad agosto mentre le forze guidate dagli Stati Uniti stavano completando il loro ritiro dopo 20 anni di guerra.

“Stiamo pensando a un’organizzazione tra diversi paesi europei… un luogo comune per diversi europei, che consentirebbe ai nostri ambasciatori di essere presenti”, ha detto Macron ai giornalisti a Doha prima di dirigersi verso la sua prossima destinazione, l’Arabia Saudita.

“Si tratta di un’iniziativa diversa da un riconoscimento politico o un dialogo politico con i talebani… avremo una rappresentanza non appena sarà possibile aprire”, ha affermato.

Il presidente francese ha affermato che questa iniziativa non segnerebbe un riconoscimento politico o un dialogo politico con i talebani.

In una dichiarazione a seguito dei colloqui con i talebani di una settimana fa, l’Unione europea ha suggerito di poter aprire presto una missione.

“La delegazione Ue ha sottolineato che la possibilità di stabilire una presenza minima sul terreno a Kabul, che non implicherebbe un riconoscimento, dipenderà direttamente dalla situazione della sicurezza, nonché da decisioni efficaci delle autorità di fatto per consentire all’Ue di garantire un’adeguata protezione del suo personale e dei suoi locali”, ha affermato.

“Manca il riconoscimento”

Il reportage di Al Jazeera Rob McBride da Kabul ha affermato che, data la situazione in deterioramento in Afghanistan, è probabile che i talebani “accolgano con favore qualsiasi mossa diplomatica che li aiuti”.

“Questo non viene riconosciuto, la gente in Afghanistan lo capisce. Ma ciò che è interessante è che come membro dell’Unione Europea la Francia sembra non agire da sola nella creazione di un ufficio… ma potrebbe aiutare a portare con sé altri europei”, ha aggiunto.

Nel frattempo, Macron ha anche elogiato il ruolo del Qatar nell’assistere gli sforzi di evacuazione dei cittadini europei dall’Afghanistan dopo il ritorno al potere dei talebani dopo il crollo del governo appoggiato dall’Occidente.

I nuovi governanti dell’Afghanistan hanno fatto appello alla comunità internazionale per il riconoscimento diplomatico e la revoca delle sanzioni, mentre lottavano per rilanciare l’economia del paese tagliata fuori dalle istituzioni finanziarie internazionali. Le infrastrutture del paese erano già a pezzi a causa di decenni di guerra e di occupazione militare guidata dagli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti hanno congelato quasi 10 miliardi di dollari nelle riserve della banca centrale afghana e le istituzioni finanziarie internazionali hanno sospeso i finanziamenti per lo sviluppo del Paese, facendo precipitare l’economia fortemente dipendente dagli aiuti in una crisi e lasciando gli economisti e i gruppi di aiuto ad avvertire di una catastrofe umanitaria.

Con l’inizio della stagione invernale, le organizzazioni umanitarie hanno avvertito di una crisi umanitaria. Il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP) ha descritto questa settimana una prospettiva socioeconomica “allarmante” per l’Afghanistan per i prossimi 13 mesi.

In Afghanistan, più di 24 milioni di persone necessitano di assistenza salvavita, un drammatico aumento causato da disordini politici, shock economici e grave insicurezza alimentare.

L’UNDP ha previsto che la povertà potrebbe diventare quasi universale entro la metà del 2022.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here