Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Farmaci per il trattamento delle malattie cardiache

Farmaci per il trattamento delle malattie cardiache

0
1

introduzione

Le malattie cardiache si verificano quando i vasi sanguigni del cuore sono danneggiati o malati. Ciò porta ad accumuli di depositi di grasso chiamati placca, che possono bloccare i vasi sanguigni o portare a coaguli di sangue. Le malattie cardiache possono causare molti gravi problemi di salute come infarto, insufficienza cardiaca congestizia o problemi del ritmo cardiaco. Tutti questi problemi di salute possono provocare la morte, quindi il trattamento delle malattie cardiache è importante.

Per curare la tua malattia cardiaca, il tuo medico probabilmente ti consiglierà di apportare importanti cambiamenti allo stile di vita, come l’avvio di un programma di esercizi. Probabilmente prescriveranno anche farmaci. Sono disponibili molti tipi di farmaci che aiutano a trattare le malattie cardiache in modi diversi.

I ruoli dei farmaci per le malattie cardiache

Il tuo piano di trattamento farmacologico dipenderà da come le malattie cardiache influenzano il tuo sistema cardiovascolare, cioè il tuo cuore e vasi sanguigni. Non tutte le malattie cardiache sono uguali, quindi non tutte vengono trattate allo stesso modo. Ad esempio, la tua malattia cardiaca può causare un’eccessiva coagulazione del sangue, o può aumentare la pressione sanguigna, o potrebbe fare entrambe le cose. Di conseguenza, potrebbe essere necessario più di un farmaco per gestire i sintomi della malattia cardiaca.

Inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE)

Gli ACE-inibitori impediscono al corpo di formare angiotensina. L’angiotensina è un ormone che fa restringere o rimpicciolire i vasi sanguigni, il che aumenta la pressione sanguigna. Abbassare i livelli di angiotensina, quindi, aiuta ad allargare i vasi sanguigni e lascia che il sangue fluisca più facilmente. Questo riduce la pressione sanguigna.

Il medico può prescriverti un ACE inibitore se soffri di pressione alta o insufficienza cardiaca. Possono anche prescriverne uno dopo aver avuto un attacco di cuore. Questi farmaci possono aiutare il muscolo cardiaco a riprendersi dalla mancanza di ossigeno durante l’attacco. Possono anche aiutare a prevenire un altro attacco di cuore.

Esempi di ACE inibitori includono:

  • benazepril (Lotensin)
  • ramipril (Altace)
  • captopril

Bloccanti del recettore dell’angiotensina II (ARB)

Gli ARB bloccano gli effetti dell’angiotensina sul cuore. Questo effetto abbassa la pressione sanguigna. Il medico può prescriverti un ARB se soffri di pressione alta o insufficienza cardiaca congestizia. Come gli ACE inibitori, gli ARB possono aiutarti a recuperare dopo un infarto.

Esempi di ARB includono:

  • losartan (Cozaar)

  • olmesartan (Benicar)
  • valsartan (Diovan)

Anticoagulanti

Il medico può prescrivere un anticoagulante per prevenire infarto, ictus o altri gravi problemi di salute.

Con le malattie cardiache, uno dei problemi principali è la placca. Un accumulo di placca in un vaso sanguigno può portare a un coagulo di sangue, che può causare seri problemi quando si stacca dalla placca. Ad esempio, se il coagulo si deposita in un vaso cardiaco, può bloccare parzialmente o completamente il flusso sanguigno al cuore e causare un attacco di cuore. Se il coagulo sanguigno raggiunge i polmoni, potrebbe verificarsi un’embolia polmonare. E se un coagulo si deposita nel cervello, potrebbe verificarsi un ictus.

Gli anticoagulanti agiscono prevenendo la formazione di coaguli di sangue. Alcuni lo fanno impedendo al corpo di produrre sostanze chiamate fattori di coagulazione. Altri impediscono ai fattori di coagulazione di funzionare o impediscono la formazione di altre sostanze chimiche in modo che i coaguli non possano svilupparsi. Tuttavia, gli anticoagulanti non rompono i coaguli di sangue esistenti.

Esempi di anticoagulanti includono:

  • enoxaparina (Lovenox)
  • eparina
  • warfarin (Coumadin)

Agenti antipiastrinici

Il medico può prescrivere un farmaco antipiastrinico per prevenire un futuro attacco di cuore se ne hai già avuto uno o se hai accumulo di placca nelle arterie. Possono anche prescriverne uno se hai un ritmo cardiaco anormale, come la fibrillazione atriale. Le aritmie aumentano il rischio di coaguli di sangue.

Come gli anticoagulanti, i farmaci antipiastrinici aiutano a prevenire la formazione di coaguli di sangue, ma lo fanno in modo diverso. Impediscono al tuo corpo di produrre una sostanza, chiamata trombossano, che dice alle piastrine di aderire per formare un coagulo.

Esempi di farmaci antipiastrinici includono:

  • aspirina
  • clopidogrel (Plavix)
  • prasurgel (Effient)

Beta-bloccanti

I beta-bloccanti sono un’ampia categoria di farmaci usati per trattare diversi problemi dalle malattie cardiache. In generale, i beta-bloccanti agiscono bloccando le azioni di alcune sostanze chimiche che stimolano il tuo cuore, come l’adrenalina (adrenalina). Ciò consente al cuore di battere più lentamente e con meno forza.

Il medico può prescrivere un beta-bloccante per aiutare a prevenire un primo attacco di cuore e ripetuti attacchi di cuore. Possono anche prescriverne uno in caso di pressione alta, insufficienza cardiaca, dolore al petto o aritmia.

Esempi di beta-bloccanti includono:

  • metoprololo (Lopressor)
  • labetalolo (Trandate)
  • propranololo (Inderal)

Calcio antagonisti

Il calcio è necessario affinché tutti i muscoli si muovano, compreso il cuore. I bloccanti dei canali del calcio agiscono regolando la quantità di calcio che entra nelle cellule muscolari del cuore e dei vasi sanguigni. Questo fa battere il cuore con meno forza e aiuta i vasi sanguigni a rilassarsi.

Il medico può prescriverti un bloccante dei canali del calcio in caso di pressione alta, dolore al petto o aritmia cardiaca.

Esempi di bloccanti dei canali del calcio includono:

  • amlodipina (Norvasc)

  • diltiazem (Cardizem)
  • nifedipina (Procardia)

Farmaci per abbassare il colesterolo

Livelli elevati di colesterolo nel sangue possono causare la formazione di placca. Ciò può portare a vasi sanguigni ristretti o bloccati che possono causare infarto, ictus o altri problemi gravi.

I farmaci per il colesterolo aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo LDL o “cattivo” e ad aumentare i livelli di colesterolo HDL o “buono”. Questi passaggi riducono il rischio di accumulo di placca. Alcuni farmaci per il colesterolo hanno dimostrato di ridurre il rischio di morte per malattie cardiache.

Esempi di farmaci per abbassare il colesterolo includono:

  • statine come atorvastatina (Lipitor), pravastatina sodica (Pravachol) e simvastatina (Zocor)
  • resine degli acidi biliari come la colestiramina
  • inibitori dell’assorbimento del colesterolo come ezetimibe (Zetia)
  • derivati ​​dell’acido fibrico come il fenofibrato (Tricor)
  • acido nicotinico come la niacina (Niacor)

Farmaco digitale

Il farmaco digitale è disponibile come digossina (Lanoxin). Aumenta la quantità di calcio nelle cellule del tuo cuore. Questo fa sì che il tuo cuore pulsi più forte, inviando più sangue ad ogni battito. Per questo motivo, il medico può prescrivere farmaci per la digitale in caso di insufficienza cardiaca.

I farmaci a base di digitale funzionano anche rallentando alcuni segnali elettrici inviati all’interno del tuo cuore. Ciò riduce il numero totale di segnali, il che aiuta a ridurre le aritmie. Il medico può anche prescriverle la digitale se ha un ritmo cardiaco irregolare come la fibrillazione atriale.

La digossina viene spesso prescritta in combinazione con diuretici e un ACE inibitore.

Nitrati

I nitrati agiscono allargando i vasi sanguigni in modo che il sangue possa passare più facilmente. Il medico potrebbe prescriverle un nitrato se soffre di angina (dolore al petto) o insufficienza cardiaca.

Esempi di nitrati includono:

  • nitroglicerina (Nitrostat, Nitro-Dur)
  • isosorbide dinitrato (Isordil)
  • isosorbide mononitrato (Monoket)

Parla con il tuo medico

I farmaci per le malattie cardiache possono aiutarti in diversi modi. Per saperne di più su questi farmaci, parla con il tuo medico. Possono mettere insieme un piano di trattamento per la tua malattia cardiaca per aiutarti a sentirti meglio.

Assicurati di porre al tuo medico tutte le domande che hai sulla tua condizione o sul tuo trattamento. Le tue domande potrebbero includere:

  • I farmaci possono aiutare ad alleviare i sintomi della mia malattia cardiaca?
  • Possono ridurre il mio rischio di morte per malattie cardiache?
  • Sto assumendo farmaci che potrebbero interagire con i miei farmaci per le malattie cardiache?
  • Quali cambiamenti nello stile di vita devo apportare per migliorare la salute del mio cuore?
  • La mia malattia cardiaca aumenta il rischio di altri problemi di salute?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here