Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Dispositivo Watchman e procedura per la fibrillazione atriale (AFib)

Dispositivo Watchman e procedura per la fibrillazione atriale (AFib)

0
48

La procedura Watchman può ridurre il rischio di ictus se soffri di fibrillazione atriale e non puoi assumere anticoagulanti. Tuttavia, è anche associato ad alcuni rischi di cui dovresti essere consapevole.

La fibrillazione atriale (AFib) è un tipo comune di aritmia in cui le camere superiori del cuore battono in modo irregolare e spesso troppo rapidamente. Fra 3 e 6 milioni di persone negli Stati Uniti hanno la fibrillazione atriale.

Gli effetti della fibrillazione atriale possono causare un accumulo di sangue nel cuore, aumentando il rischio di coaguli di sangue che possono portare a ictus. In effetti, le persone con fibrillazione atriale hanno a rischio cinque volte maggiore di ictus, secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).

L’impianto di un dispositivo Watchman è una procedura che può aiutare a ridurre il rischio di ictus nelle persone con fibrillazione atriale. Questo articolo spiega in cosa consiste la procedura Watchman, chi è un buon candidato e i suoi rischi e benefici.

Illustrazione che mostra come viene impiantato un dispositivo Watchman

Qual è la procedura Watchman per la fibrillazione atriale?

Uno degli obiettivi del trattamento della fibrillazione atriale è ridurre il rischio di gravi coaguli di sangue che possono portare a ictus o altre complicazioni di salute. Spesso, un operatore sanitario prescrive l’uso a lungo termine di anticoagulanti per aiutare a prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Tuttavia, in molte persone affette da fibrillazione atriale, un operatore sanitario non prescrive farmaci per fluidificare il sangue. Ciò potrebbe essere dovuto a fattori come:

  • rischio di sanguinamento
  • altri effetti collaterali degli anticoagulanti
  • non assumere anticoagulanti come prescritto

La procedura Watchman è un altro approccio per ridurre il rischio di ictus nelle persone con fibrillazione atriale. Utilizza un catetere per posizionare un piccolo dispositivo a forma di paracadute che blocca l’accesso appendice atriale sinistra (LAA).

La LAA è una piccola sacca situata nella camera superiore sinistra del cuore. Si stima che sia la fonte di oltre il 90% di coaguli di sangue che portano a ictus nelle persone con fibrillazione atriale. Pertanto, il blocco della LAA può ridurre notevolmente il rischio di ictus.

La procedura Watchman cura la fibrillazione atriale?

La procedura Watchman non cura la fibrillazione atriale. È utilizzato per contribuire a ridurre il rischio di ictus dovuto alla fibrillazione atriale.

Al momento non esiste una cura per la fibrillazione atriale. Tuttavia, esistono trattamenti che possono aiutare a gestire i sintomi e ridurre il rischio di complicanze.

È stato utile?

Chi sono i candidati alla procedura Watchman per la fibrillazione atriale?

In generale, la procedura Watchman è un’opzione di trattamento per le persone affette da fibrillazione atriale che non possono assumere anticoagulanti a lungo termine per ridurre il rischio di ictus.

Uno dei principali effetti collaterali degli anticoagulanti è il sanguinamento. In molti casi, questo sanguinamento è minore. Tuttavia, possono verificarsi anche gravi episodi di sanguinamento, come sanguinamento all’interno del cranio o del tratto gastrointestinale.

Il medico valuterà il rischio di sanguinamento prima di prescrivere anticoagulanti. Spesso utilizzano uno strumento di valutazione chiamato Punteggio HAS-BLEDche considera molti fattori, tra cui:

  • della tua età
  • se hai una storia di:
    • ipertensione
    • malattie del fegato o dei reni

    • precedenti eventi emorragici
    • colpo precedente
  • se stai usando altri farmaci che possono aumentare il rischio di sanguinamento
  • il consumo di alcol, se applicabile
  • se ha un rapporto internazionale normalizzato (INR) instabile, una misura del tempo impiegato dal sangue per coagularsi

Potrebbero esserci anche altri motivi per cui non è possibile assumere anticoagulanti a lungo termine. Alcuni esempi includono l’essere allergici a uno o più anticoagulanti o l’assunzione di farmaci che potrebbero interagire con gli anticoagulanti.

Se sei ad alto rischio di sanguinamento o hai un’altra situazione che ti impedisce di assumere anticoagulanti, il medico può invece raccomandare la procedura Watchman per ridurre il rischio di ictus.

Chi non dovrebbe sottoporsi alla procedura Watchman?

La procedura Watchman non è consigliata se:

  • sta attualmente ricevendo un trattamento per un coagulo di sangue nel cuore (anche se potrà sottoporsi alla procedura Watchman una volta concluso il trattamento del coagulo di sangue)
  • hanno precedentemente avuto un dispositivo di riparazione o chiusura del setto interatriale
  • avere una LAA troppo grande per il dispositivo Watchman
  • non possono sottoporsi in sicurezza al cateterismo cardiaco
  • non è possibile assumere anticoagulanti, aspirina o entrambi a breve termine per prevenire la formazione di coaguli di sangue dopo la procedura di Watchman
  • avere un’allergia o una sensibilità a uno qualsiasi dei componenti del dispositivo Watchman
  • soffre di fibrillazione atriale dovuta a una malattia della valvola cardiaca
È stato utile?

Quali sono i potenziali benefici della procedura Watchman per la fibrillazione atriale?

I primi studi clinici, denominati PROTEGGI-AF e PREVAIL, hanno scoperto che la procedura Watchman non era inferiore al warfarin, un anticoagulante utilizzato per la fibrillazione atriale, nella prevenzione dell’ictus.

Ricerche più recenti hanno indicato che le procedure di occlusione della LAA, che includono la procedura Watchman, erano non inferiori agli anticoagulanti orali diretti (DOAC) nel prevenire eventi cardiovascolari, neurologici o emorragici maggiori correlati alla fibrillazione atriale. I DOAC sono un altro tipo di anticoagulante utilizzato per la fibrillazione atriale.

Dire che la procedura non è inferiore significa che non ha funzionato peggio degli anticoagulanti. Ciò supporta la procedura Watchman come opzione per le persone che non possono assumere anticoagulanti come terapia a lungo termine.

Ulteriori studi sulla procedura Watchman negli studi PROTECT-AF e PREVAIL hanno rilevato che il tasso di successo della procedura era del 94%. Rispetto all’assenza di trattamento, i tassi di ictus sono stati ridotti rispettivamente del 78% e del 69% negli studi PROTECT-AF e PREVAIL.

Quali sono i rischi potenziali della procedura Watchman per la fibrillazione atriale?

Come ogni procedura o intervento chirurgico, la procedura Watchman è associata a una serie di rischi. Alcune delle potenziali complicazioni della procedura Watchman includono:

  • una reazione all’anestesia o al dispositivo
  • infezione
  • sanguinamento importante
  • coaguli di sangue, compresi quelli che si formano attorno al dispositivo

  • versamento pericardico, che si verifica quando il liquido si accumula attorno al cuore

  • colpo
  • perdite o spostamenti del dispositivo
  • la necessità di ripetere la procedura

Il rischio di complicanze è nel complesso raro. Alcuni studi hanno stimato che il tasso di complicanze per la procedura Watchman sia dell’1,9%. Altri hanno stimato che sia più alto, notando 5,72%. Potrebbe esserci anche il rischio di complicazioni più alto nelle donne che negli uomini.

Il medico esaminerà con te le potenziali complicazioni prima della procedura. Assicurati sempre di porre tutte le domande che ti vengono in mente.

Quali altri trattamenti sono disponibili per la fibrillazione atriale?

Oltre alla procedura Watchman e agli anticoagulanti, che mirano entrambi a prevenire gli ictus, esistono altri trattamenti per la fibrillazione atriale. Questi includono:

  • farmaci antiaritmici per gestire il ritmo cardiaco

  • farmaci come beta-bloccanti o bloccanti dei canali del calcio per abbassare la frequenza cardiaca
  • farmaci per gestire altre condizioni di salute come il diabete e l’ipertensione
  • lo stile di vita cambia come:

    • essere fisicamente attivo
    • seguire una dieta sana per il cuore
    • smettere di fumare se fumi

    • limitare o evitare l’alcol
    • riducendo lo stress
    • mantenere un peso moderato
  • procedure o interventi chirurgici se i farmaci e i cambiamenti dello stile di vita non sono efficaci, come:

    • cardioversione
    • ablazione con catetere
    • la procedura del labirinto
    • impianto di pacemaker

La procedura Watchman può aiutare a prevenire l’ictus nelle persone con fibrillazione atriale. Può essere raccomandato alle persone che non possono assumere anticoagulanti per ridurre il rischio di ictus.

Sottoporsi alla procedura Watchman può ridurre efficacemente il rischio di ictus se soffri di fibrillazione atriale. Tuttavia, è anche associato a una serie di rischi potenziali.

Il tuo medico ti informerà dei vantaggi e delle sfide derivanti dall’impianto di un dispositivo Watchman prima di sottoporsi alla procedura. Assicurati di porre domande o discutere eventuali dubbi che potresti avere durante questo periodo.