Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa devono sapere le donne di colore sul cancro al seno adesso

Cosa devono sapere le donne di colore sul cancro al seno adesso

0
26

Persona consulente medico per il cancro al seno

Ci sono così tante idee sbagliate sul cancro al seno e sulle donne di colore. Per maggiore chiarezza, The Black Women's Health Imperative (BWHI) è andato a una delle massime esperte, Lisa A. Newman, MD.

Newman è un chirurgo e ricercatore di seno di fama internazionale. È capo della Sezione di Chirurgia del seno presso il New York-Presbyterian / Weill Cornell Medical Center e Weill Cornell Medicine.

Domande e risposte con Lisa A. Newman, MD

Ecco cosa ha detto di:

  • il modo in cui si comporta il cancro al seno nelle donne di colore
  • come ridurre i rischi
  • quali proiezioni ottenere

Quali sono alcune delle differenze nel modo in cui il cancro al seno colpisce le donne nere rispetto alle donne bianche?

La mortalità per tumore al seno (tasso di mortalità) è di circa il 40% più alta tra le donne nere rispetto alle donne bianche.

Alle donne di colore è più probabile che venga diagnosticato un carcinoma mammario in stadio più avanzato rispetto alle donne bianche. I tumori dei pazienti neri hanno anche maggiori probabilità di essere più grandi e di diffondersi ai linfonodi ascellari (ascellari) al momento della diagnosi.

Il rischio di sviluppare un carcinoma mammario aumenta in tutte le donne quando invecchiamo, ma è più probabile che alle donne nere venga diagnosticato un tumore al seno in giovane età rispetto alle donne bianche.

Nelle donne di età inferiore ai 40-45 anni, i tassi di incidenza sulla popolazione del carcinoma mammario sono più elevati per le donne di colore rispetto alle donne di colore.

Circa il 30% di tutti i pazienti con carcinoma mammario nero di nuova diagnosi ha meno di 50 anni, rispetto a solo il 20% dei pazienti bianchi.

Il cancro al seno è più aggressivo nelle donne di colore?

Uno dei modelli più aggressivi di carcinoma mammario è un sottotipo comunemente noto come carcinoma mammario triplo negativo (TNBC).

Il TNBC rappresenta circa il 15% di tutti i tumori al seno che vediamo negli Stati Uniti e in Europa.

Le sue caratteristiche includono:

  • spesso più difficile da rilevare su mammografie di routine
  • tende a causare tumori più grandi rispetto al non-TNBC
  • più probabilità di metastatizzare (diffondere) ad altri organi, come i polmoni e il cervello, rispetto ai casi non TNBC

A causa della sua natura aggressiva, il TNBC ha maggiori probabilità di richiedere trattamenti chemioterapici rispetto al non-TNBC.

Il TNBC è due volte più comune nelle donne nere rispetto alle donne bianche, rappresentando circa il 30% dei casi. Questa maggiore presenza di TNBC nelle donne di colore contribuisce anche alle disparità di sopravvivenza.

Tuttavia, il TNBC è più comune nelle donne che hanno ereditato mutazioni nel gene BRCA1.

Quali sono i modi migliori per ridurre i rischi nelle donne di colore?

La diagnosi precoce – catturare un tumore al seno quando è piccolo e più facile da curare – è l'arma più potente che qualsiasi donna può usare nella lotta contro il carcinoma mammario.

Proiezioni mammografiche regolari e visita di un medico se noti qualcosa di anormale di aiuto nella diagnosi precoce. Le donne dovrebbero iniziare ad avere mammografie annuali a 40 anni.

Queste strategie di diagnosi precoce sono particolarmente importanti nelle donne di colore, poiché la diagnosi precoce di tumori aggressivi come il TNBC può salvare la vita e ridurre la necessità di chemioterapia.

La mammografia può essere più difficile da leggere nelle donne più giovani perché la densità del tessuto mammario in premenopausa può bloccare o mascherare i risultati della mammografia correlata al cancro.

I segni premonitori di cancro al seno includono:

  • un nuovo nodulo
  • secrezione sanguinosa dal capezzolo
  • un cambiamento nella pelle del seno come infiammazione o fossette

Poiché le donne di colore hanno un aumentato rischio di carcinoma mammario ad esordio precoce, è particolarmente importante essere consapevoli dei segnali di avvertimento all'autoesame.

Adattamenti dello stile di vita, come una dieta sana, un regolare esercizio fisico o una routine di fitness e la limitazione dell'assunzione di bevande alcoliche possono ridurre la probabilità di sviluppare il cancro al seno.

Diversi studi hanno dimostrato che l'allattamento dopo la gravidanza può ridurre il rischio di sviluppare TNBC e non-TNBC.

Qual è la migliore tecnica di screening per rilevare il carcinoma mammario nelle donne di colore?

La mammografia e la consapevolezza generale della salute del seno sono le strategie di screening più importanti per le donne di colore.

Le donne a cui è stato diagnosticato un parente con carcinoma mammario in giovane età e le donne con mutazioni BRCA note, dovrebbero iniziare mammografie annuali prima di raggiungere i 40 anni.

Quelli con una storia familiare dovrebbero iniziare a screening mammografie 5-10 anni più giovani della più giovane età della diagnosi di cancro al seno in famiglia.

Potrebbe essere necessario sottoporsi a una risonanza magnetica mammaria per un ulteriore monitoraggio.

Essere consapevoli dei cambiamenti nel seno – un nuovo nodulo, perdite di sangue dal capezzolo o cambiamenti della pelle, come infiammazione o fossette – è essenziale nelle donne di colore.

Stai ancora raccomandando esami del seno?

La tradizionale raccomandazione mensile di autoesame del seno non è più popolare, soprattutto perché molte donne erano inesperte e scarsamente istruite in merito a un autoesame adeguato.

Ogni donna ha un certo grado di nodularità fibrocistica (tessuto denso) che può creare variazioni o creste nella struttura del seno.

Incoraggio i miei pazienti a essere consapevoli della propria architettura del seno di base in modo che possano riconoscere meglio un cambiamento significativo.

La lumpectomia seguita dal trattamento è una vera opzione per le donne di colore che tendono ad avere un cancro più aggressivo?

I tassi di sopravvivenza al carcinoma mammario sono determinati dall'aggressività del tumore e dalla probabilità che si diffonda ad altri organi. Ciò significa che coloro che optano per un intervento chirurgico di conservazione del seno (lumpectomia e radioterapia) rispetto a un intervento chirurgico di mastectomia possono avere gli stessi tassi di sopravvivenza.

La chirurgia di conservazione del seno è quindi sicura nelle donne di colore, a condizione che il tumore venga rilevato di piccole dimensioni quando è possibile una lumpectomia.

Sei un sostenitore della chemio prima dell'intervento chirurgico? In che tipo di casi?

La chemioterapia erogata prima dell'intervento, che si chiama chemioterapia preoperatoria o neoadiuvante, presenta numerosi vantaggi. Ma è essenziale che il paziente abbia chiare indicazioni di ricevere la chemioterapia prima che la sequenza neoadiuvante possa essere presa in considerazione.

Se un tumore al seno viene preso molto presto, il paziente può essere efficacemente trattato con mastectomia o lumpectomia e radiazioni. La chemioterapia potrebbe non essere affatto necessaria.

I pazienti con carcinoma mammario positivo ai recettori ormonali (tumori al seno in cui si riscontra un tumore positivo per i recettori degli estrogeni o del progesterone o per entrambi i tipi di recettori) di solito ricevono pillole speciali, ormonalmente attive, antitumorali chiamate terapia endocrina.


Logo imperativo per la salute delle donne nere

L'imperativo sanitario delle donne nere (BWHI) è la prima organizzazione no profit fondata dalle donne nere per proteggere e promuovere la salute e il benessere delle donne e delle ragazze nere. Scopri di più su BWHI andando a www.bwhi.org.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here