Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa devi sapere sul digiuno intermittente durante l'allattamento

Cosa devi sapere sul digiuno intermittente durante l'allattamento

0
194

I tuoi amici di mamma possono giurare che l'allattamento al seno li ha aiutati a perdere peso del bambino senza alcun cambiamento nella loro dieta o routine di esercizi. Aspetti ancora di vedere questi risultati magici? Non sei solo tu.

Non tutte le donne sperimentano perdita di peso durante l'allattamento. In effetti, alcuni possono addirittura mantenere il peso fino allo svezzamento – parla di frustrazione!

Se stai cercando altri modi per perdere peso, potresti esserti imbattuto nell'idea del digiuno intermittente. Ma questo metodo popolare è salutare per te e il tuo prezioso piccolo?

Ecco di più su ciò che significa digiunare in modo intermittente, cosa può fare per la tua salute e il tuo corpo e se è sicuro per te e per il bambino durante l'allattamento.

Correlati: l'allattamento al seno mi ha fatto ingrassare

Che cos'è il digiuno intermittente?

Il digiuno intermittente è un modo di mangiare in cui si consumano cibi in una specifica finestra temporale.

Esistono diversi modi per avvicinarsi al digiuno. Alcune persone mangiano ogni giorno e fanno la maggior parte del loro digiuno di notte. Ad esempio, potresti mangiare per 8 ore al giorno, diciamo tra le 12:00. e alle 20:00 e digiunare o l'altro 16. Altri scelgono di seguire una dieta regolare alcuni giorni della settimana e digiunano o consumano solo un determinato numero di calorie in altri giorni.

Perché privarti? Ci sono alcuni motivi per cui le persone danno il digiuno intermittente.

Alcuni ricerca circostante suggerisce che le cellule possono resistere alle malattie quando sono sotto stress per non mangiare. Non solo quello, ma altro studi mostra quel digiuno potrebbe ridurre l'infiammazione nel corpo, nonché i livelli di zucchero nel sangue, pressione arteriosa e colesterolo.

E, naturalmente, ce n'è un sacco ricerca perdita di peso circostante durante il digiuno intermittente.

L'idea è che quando non mangi, il corpo si immerge nei depositi di grasso per ottenere energia. Il digiuno per determinati periodi di tempo può anche ridurre il consumo complessivo di calorie, con conseguente perdita di peso.

In uno piccolo studio, gli adulti praticavano il digiuno a giorni alterni dove mangiavano normalmente a giorni alterni e consumavano solo il 20 percento delle loro calorie normali negli altri giorni. Alla fine dello studio, la maggior parte aveva perso l'8 percento del proprio peso corporeo in sole 8 settimane.

Correlati: migliori tipi di digiuno intermittente per le donne

È sicuro che tu lo faccia durante l'allattamento?

L'idea del digiuno delle donne durante l'allattamento non è del tutto nuova. In effetti, alcune donne digiunano durante la festa musulmana, il Ramadan. Ciò comporta il non consumare cibo dall'alba al tramonto per quasi un mese. Alcune donne intervistati su questa pratica condividono che le loro scorte di latte sono diminuite durante il digiuno.

Perché potrebbe succedere? Bene, altre ricerche suggeriscono che le donne potrebbero non assumere quantità adeguate di macro e micronutrienti per sostenere la produzione di latte.

I ricercatori hanno concluso che le donne che allattano e che digiunano normalmente durante il Ramadan non dovrebbero digiunare, poiché sono tecnicamente esenti da questa pratica.

I consigli tradizionali sulla nutrizione durante l'allattamento spiegano che le donne hanno bisogno di altre 330-600 calorie al giorno per sostenere la produzione di latte.

Oltre a ciò, è importante mangiare una varietà di cibi e concentrarsi in particolare su alimenti che contengono solide quantità di proteine, ferro e calcio. Mangiare abbastanza – e abbastanza cibi giusti – ti assicura di rimanere in buona salute e che il tuo latte contiene abbastanza di ciò di cui il tuo bambino ha bisogno per prosperare.

Vale anche la pena notare: gran parte del nostro fluido quotidiano proviene dal cibo che mangiamo. Se il digiuno riduce l'assunzione di liquidi, potrebbe anche ridurre la fornitura.

Sfortunatamente, non ci sono davvero studi che troverai sul digiuno intermittente e sulle donne che allattano al seno solo per motivi di perdita di peso.

La maggior parte di ciò che scoprirai in una rapida ricerca su Internet è aneddotico. E per tutte le storie positive che sentirai, ci sono probabilmente tante altre esperienze diverse.

In altre parole: questo è qualcosa su cui dovresti chattare con il tuo medico. In definitiva, potrebbe non causare danni, ma potrebbe non valere i potenziali rischi, come la perdita di latte.

È sicuro per il bambino?

La ricerca attuale suggerisce che il digiuno non influisce necessariamente sui macronutrienti nel latte materno. Tuttavia, alcuni micronutrienti nel latte materno possono essere colpiti in modo "significativo".

Nelle donne che digiunano per il Ramadan, uno studia ha dimostrato che la produzione di latte è rimasta la stessa prima e durante il digiuno. Ciò che è cambiato, tuttavia, è stata la concentrazione di lattosio, potassio e contenuto nutrizionale complessivo del latte.

Questi cambiamenti non sono necessariamente positivi per il bambino e i ricercatori che si sono concentrati su questo argomento hanno concluso che le donne dovrebbero lavorare a stretto contatto con i loro operatori sanitari quando si tratta di digiuno e dei suoi potenziali rischi.

Forse la cosa più importante da notare è che non esistono due donne uguali. Il modo in cui il digiuno può influire sui nutrienti nel latte materno e l'offerta complessiva di latte può essere notevolmente diversa a seconda dell'individuo.

Come fai a sapere se il bambino sta ottenendo ciò di cui ha bisogno? Il gruppo di allattamento al seno La Leche League delinea alcune cose che potrebbero indicare che c'è un problema:

  • Il tuo bambino è letargico o troppo assonnato.
  • Il tuo bambino impiega troppo o troppo poco tempo al seno. Una sessione di alimentazione "normale" può variare nel tempo, ma vedi se noti una marcata differenza.
  • Il tuo bambino non fa abbastanza cacca. Ancora una volta, il modello di feci del tuo bambino può essere individuale, quindi nota eventuali differenze.
  • Il tuo bambino è disidratato. Potresti notare che i pannolini sono asciutti o potresti vedere urine scure o bruno-rossastre nel suo pannolino.
  • Il tuo bambino non sta ingrassando o non sta seguendo la sua curva di crescita.

Correlati: Guida all'allattamento al seno: benefici, come, dieta e altro ancora

Ci sono alcune opzioni di digiuno che sono migliori di altre?

Parla sempre con il tuo medico prima di apportare grandi cambiamenti alla tua dieta. Possono anche avere suggerimenti o linee guida da condividere con te o cose a cui prestare attenzione quando si tratta della tua salute e del tuo approvvigionamento di latte.

Se vuoi provare il digiuno intermittente, parla con il tuo medico di un approccio più mite. Non ci sono linee guida specifiche per le donne che allattano in quanto non ci sono dati sulle donne che allattano da cui trarre queste raccomandazioni.

La ricercatrice di nutrizione Kris Gunnars spiega che, in generale, le donne possono beneficiare di finestre di digiuno più brevi di 14-15 ore rispetto ad altri metodi di digiuno intermittente.

E potrebbe trattarsi più di ciò che mangi che di quando lo mangi. Quindi lavora a stretto contatto con un operatore sanitario per assicurarti di soddisfare le tue esigenze nutrizionali.

Correlati: 6 modi popolari per fare il digiuno intermittente

Rischi durante l'allattamento

Alcuni esperti condividono che un basso apporto di cibo durante l'allattamento al seno può avere un impatto negativo sui nutrienti che il bambino riceve nel latte, in particolare ferro, iodio e vitamina B-12.

Certo, è possibile mangiare una dieta sana ed equilibrata all'interno della tua finestra alimentare, ma potrebbe essere necessario un duro lavoro per assicurarti di ottenere abbastanza ogni giorno.

Ancora una volta, un altro rischio è la scarsa disponibilità di latte. L'idea è che le diete ipocaloriche e le carenze nutrizionali – o nell'assunzione di liquidi – possano sopprimere la produzione di latte.

È possibile che si verifichi o meno questa potenziale complicazione. Ma se lo fai, può essere necessario un po 'di lavoro per riportare la tua scorta di latte a livelli che supportano il tuo bambino in crescita.

Se la tua alimentazione ha un impatto sufficiente per modificare la composizione del tuo latte e ridurre la tua scorta di latte, anche questo può avere implicazioni per la tua salute.

Le carenze nutrizionali possono portare a cose come l'anemia da carenza di vitamina. I sintomi includono qualsiasi cosa, da affaticamento e mancanza di respiro alla perdita di peso e debolezza muscolare.

Correlati: 8 segni di carenza di vitamine

Alternative per dimagrire se stai allattando

Sebbene certamente non sia eccitante o intrigante come il digiuno intermittente, potresti voler provare a perdere peso alla vecchia maniera durante l'allattamento. I medici raccomandano di puntare a perdere lentamente e costantemente, non più di circa una sterlina alla settimana.

Ciò può significare apportare alcune piccole modifiche alla tua routine quotidiana, come:

  • Servi i tuoi pasti su piatti più piccoli per tagliare le porzioni.
  • Saltare gli alimenti trasformati, in particolare quelli ricchi di zuccheri e grassi.
  • Rallenta il tuo processo alimentare per consentire al tuo cervello di raggiungere i segnali di pienezza dello stomaco.
  • Mangiare cibi integrali, come frutta fresca, verdura e cereali integrali.
  • Aumentare l'esercizio settimanale ai 150 minuti consigliati di attività moderata (come camminare o nuotare) o 75 minuti di attività vigorosa (come correre o Zumba).
  • Aggiungi l'allenamento della forza al tuo allenamento due volte a settimana con macchine per pesi, pesi liberi o allenamenti con i pesi.

L'asporto

Probabilmente hai sentito che ci sono voluti 9 mesi per far crescere il tuo bambino (e aumentare di peso) e che ci vorranno 9 (o più) per perderlo. Sì, sentendoci dire che questo potrebbe essere vero non renderà questa affermazione meno cliché.

Ma cerca di non agitarti se hai appena partorito un bambino e hai qualche chilo in più in giro. Sii gentile con te stesso. Crescere e dare alla luce un bambino è un'impresa incredibile.

Se sei ancora interessato al digiuno intermittente, prendi in considerazione di fissare un appuntamento con il tuo medico per discutere i pro e i contro.

È possibile utilizzare questo metodo e comunque raggiungere i tuoi obiettivi nutrizionali, ma il modo in cui influenza la tua salute e la tua scorta di latte potrebbe non essere lo stesso di quello che hanno vissuto altre donne nella tua vita.

Indipendentemente da ciò che fai, cerca di fare buone scelte alimentari e di spostare il tuo corpo – fidati di noi, quest'ultimo non sarà duro con il tuo bambino in crescita – e alla fine il tuo duro lavoro dovrebbe ripagare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here